Da Tunisi Tabarka: questo l’itinerario di 180 chilometri in Tunisia che abbiamo pensato per te e che in tre giorni ti porta alla scoperta della Costa del Corallo, che non molti ancora conoscono e che noi ti mostriamo su due ruote.

Perchè visitarla su due ruote è il modo migliore per ammirare una natura generosa e varia fatta di paesaggi montuosi e verdeggianti ancora incontaminati e calette rocciose che si immergono nel mare, passando per centri cittadini e piccoli villaggi dal fascino straordinario.

Perché si chiama proprio così? Perché si tratta di una zona famosa sin dai tempi più antichi per la pesca del corallo. Se sei un motociclista che ama anche lo shopping, oppure se vuoi fare un regalo - che sarà sicuramente apprezzatissimo! - alla fidanzata che ti aspetta a casa, qui troverai tantissimi negozietti dove acquistare prodotti realizzati col corallo!

 

1° tappa - Tunisi

Partiamo da Tunisi, una città formata da un intrico di vicoli dai mille colori e dai caratteristici souk che sorgono nel cuore della Medina, il suo centro storico. È qui che è possibile vedere l’evoluzione storica locale e i monumenti delle diverse epoche storiche, frutto anche delle dominazioni straniere che si sono succedute nel corso del tempo. Ed è anche qui che si percepisce l’atmosfera più autentica e genuina, magari gustando un caffè rigorosamente alla turca!

Goditi la vista del mar Mediterraneo, al quale Tunisi è unita mediante un canale di circa 10 chilometri, e preparati alla tappa successiva del nostro itinerario.

 

 

2° tappa - da Tunisi a Bizerte

Imbocca l’A4 e, dopo aver percorso una settantina di chilometri arriviamo a Bizerte, la città più settentrionale dell’Africa che, situata sulle sponde del Mediterraneo in un tratto di costa ancora incontaminato, è considerata la più antica città tunisina e quella dall’aspetto più europeo. Un luogo da non perdere? Il suo mercato del pesce dai colori accesi e dai profumi penetranti che ti fanno fare in un attimo un salto nel folklore locale!

Il vero motociclista è quello alla continua ricerca dell’avventura e della natura sconfinata, e per raggiungerla qui ti bastano appena 30 chilometri. Spostandosi verso sud ti troverai, infatti, nel cuore del parco naturale di Ichkeul: 12.600 ettari di patrimonio Unesco sui quali oltre 200.000 uccelli acquatici si muovono in una variegata cornice naturale fatta di laghi e paludi.

 

 

3° tappa - da Bizerte a Tabarka

Sono circa 130 gli ultimi chilometri da percorrere prima di giungere alla destinazione finale di questo itinerario tunisino: Tabarka, antica città fenicia e centro del corallo per eccellenza. Si tratta di una città davvero pittoresca proprio al confine con l’Algeria, che – siamo pronti a scommetterci! – ti lascerà senza fiato ad ogni angolo a partire dal Forte Genovese che sorge maestoso su un promontorio di roccia affacciato sul mare. Se riesci ad abbandonare la tua moto anche solo per un paio d’ore, concediti una gita in barca che ti permette di cogliere la bellezza del mare da cui emergono i romantici faraglioni che sono un tratto caratteristico di Tabarka.

C’è un motivo per cui abbiamo scelto di terminare il nostro itinerario tunisino proprio qui. È a Tabarka, infatti, che puoi metterti nuovamente sulla tua moto e percorrere una delle strade must della città: la Strada delle Guglie. Rimaniamo sulla strada che costeggia il mare per ammirare queste guglie, che sono delle formazioni rocciose nate dalla continua erosione delle acque nel corso del tempo e che costituiscono un elemento fondamentale e caratteristico di questa piccola porzione del paesaggio tunisino. Svettano alte nel cielo e si impongono allo sguardo del visitatore: impossibile non notarle!

Altri Itinerari

Messaggio



 

Cerca nel sito

{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Le nostre proposte

Umbrail, un viaggio in moto sul Passo più alto della Svizzera

Negli scorsi giorni abbiamo parlato del Gavia, uno dei passi più alti d'Italia. Oggi "valichiamo" i confini nazionali e partiamo per un itinerario sul Passo dell'Umbrail.

Papa Francesco, un motociclista d'eccezione

Sabato scorso c'è stata la visita di Papa Francesco a Napoli. Il pontefice ha visitato le zone di Scampia, il carcere di Poggio Reale ed ha infine incontrato i fedeli in Piazza del Plebiscito e sul Lungomare Caracciolo.