Airbag moto: cosa sono e come si usano questi gilet

airbag moto

Oggi, in Italia, l’unico dispositivo di protezione individuale obbligatorio in moto per legge è il casco, come afferma l’articolo 171 CdS. Tuttavia è da un po’ di tempo che sempre più centauri ricorrono ad altri sistemi per sentirsi sicuri a cavallo della loro due ruote.

Uno di questi è l’airbag moto. Si tratta di un dispositivo di sicurezza integrato in gilet o giubbotti da motociclista, che può attivarsi meccanicamente o elettronicamente in caso di incidente.  

Airbag moto: cosa sono e come funzionano

Tutti sappiamo cos’è, come funziona e dove si trova un airbag in auto. Ma quello da moto? Ovviamente si tratta ugualmente di un dispositivo di sicurezza che si attiva automaticamente nel momento dell’incidente. Un forte urto innesca l’entrata in funzione dell’airbag, facendo gonfiare il cuscino d’aria nascosto in punti strategici e destinato a proteggere il corpo del guidatore e del passeggero dallo scontro con qualunque altro mezzo od ostacolo. 

La sostanziale differenza tra l’airbag in automobile e l’airbag moto è che nel primo caso il dispositivo è collocato all’interno del veicolo, mentre nel secondo è integrato nell’abbigliamento tecnico. Infatti, in caso di incidente, il motociclista viene sbalzato via dalla moto e senza una protezione addosso rischia di farsi seriamente male; anche l’urto con l’asfalto può essere pericoloso. Ecco perché il pilota il miglior airbag per motociclisti è quello indossato sotto forma di gilet o giacca tecnica. Un airbag integrato negli indumenti riesce ad attutire la caduta e assorbire l’urto, proteggendo colonna vertebrale, coccige, costole, collo e così via. 

Il primo dispositivo di sicurezza a cui pensiamo parlando di motociclisti è il casco. Poi ci vengono in mente ginocchiere e paraschiena. Questi rientrano tutti nella categoria di protezioni statiche. Viceversa l’airbag moto è un dispositivo dinamico, in quanto entra in azione solo in caso di bisogno. Di conseguenza esso garantisce una protezione decisamente più performante, addirittura venti volte superiore ad un comune paraschiena, attivandosi in termini di millisecondi in seguito all’urto. 

Airbag moto: funzionamento meccanico ed elettronico

Tutti i modelli di gilet e giacche moto airbag devono rispettare bassi tempi di attivazione e decisive capacità di assorbimento dell’urto. Cosa distingue le due macro-categorie di dispositivi è la capacità di identificare la tipologia di incidente. Ecco perché sono stati brevettati due tipi diversi di inneschi: uno meccanico e l’altro elettronico.

Sistemi ad attivazione meccanica

Per funzionare devono essere collegati alla moto attraverso un cavetto che percepisce l’urto e rileva la trazione del corpo del motociclista quando viene sbalzato via. Infatti in caso di incidente il cavo si stacca dalla moto, innescando la cartuccia di CO2 che gonfia il cuscino protettivo. Si tratta di un sistema che riconosce la collisione nel momento in cui il pilota si stacca dalla moto, a prescindere dall’angolazione e dalla velocità a cui il pilota marcia.

Bering Gilet Moto Airbag su Amazon è un modello nero, lineare e con inserti catarifrangenti sul retro; il gilet presenta una cinghia per veicolo universale.

Airbag moto Bering
Gilet airbag di Bering: una soluzione costosa ma estremamente efficace

In alternativa questo modello Motoairbag su Amazon è un gilet dotato di un cavo di attivazione unico, ma che all’interno si sdoppia per raggiungere i due sistemi airbag indipendenti, entrambi con attivatore e cartuccia di gas.

Airbag ad attivazione elettronica

Il funzionamento di quest’ultimo sistema non prevede un collegamento fisico tra guidatore e moto, bensì la presenza di sensori. Il giroscopio e l’accelerometro rilevano i dati di guida e li inviano via wireless e GPS alla centralina; il software qui contenuto analizza le informazioni ricevute attraverso un algoritmo che stabilisce la pericolosità della situazioni in base a diversi fattori, per determinare o meno l’innesco.

Airbag moto, modello elettronico Ixon
Airbag elettronico Ixon con rivestimento interno in mesh 3D

Se optate per questo tipo di airbag, dovete ricordare di caricare l’airbag con una presa USB, secondo la durata indicata dal costruttore. Ad esempio, questo Ixon su Amazon è un modello ad attivazione elettronica la cui carica ha un’autonomia di 20 ore.