Borse laterali: modelli, omologazioni e consigli per l’acquisto

borse laterali

Tempo fa avevamo iniziato a parlare di borse laterali, accessori fondamentali per chi viaggia in moto. Capienti, ma anche poco ingombranti perché occupano spazi “morti” della due ruote, la loro scelta è però spesso causa di veri e propri mal di testa.

Il motivo? Meglio ancora, i motivi. Innanzitutto la scelta dei materiali, che influiscono – e non poco – sul prezzo finale. Da tenere in considerazione è poi anche l’omologazione dell’accessorio. Bisogna infatti rispettare quanto disposto dal Codice della Strada, pena multe severe.

Infine, il modello: a ogni tipologia di modo corrisponde un bagaglio laterale diverso. Cerchiamo in questa guida di fare un po’ di chiarezza in più.

Sostieni TrueRiders con i tuoi acquisti Amazon

Se acquisti su Amazon utilizzando il nostro link di affiliazione otterremmo una piccola quota sull’ordine finale, senza costi aggiuntivi per te. Aiutaci a sostenere il nostro lavoro

Borse laterali: una guida ragionata

Per la città o per il viaggio?

Chi non ama avere sulle spalle il peso di uno zaino troverà sicuramente grande beneficio nelle borse laterali. È una scelta che premia molto anche nei mesi estivi, quando si preferisce avere la schiena libera di respirare.

Ci sono infatti modelli di bagagli da moto adatti anche per la città, più leggere e adatte al profilo delle due ruote. È il caso della Givi Corium, una borsa dotata di strap laterali e di maniglia, ottima anche come borsa da ufficio.

Con dimensioni piuttosto ridotte (36x18x30) e un volume di 16 litri è ottima per trasportare computer ed effetti personali. Il prezzo? Circa 46 euro.

Givi Corium Borsa Laterale 920x1024
La borsa Givi Corium, perfetta per il motociclista di città

La dimensione giusta per te

Quando si sceglie una borsa laterale bisogna prestare attenzione alla dimensione e, dunque, alla capienza. Generalmente questi accessori si dividono in due categorie:

  • Borse medio-piccole (10-22 litri), con un carico massimo di 5 chilogrammi, adatte per l’uso in città o per brevi viaggi
  • Borse medio-grandi (25-50 litri), con carichi fino a 10 chilogrammi e adatte per viaggi più lunghi

Chi ha bisogno di maggiore spazio e vuole partire con la moto per più giorni troverà sicuramente interessanti le borse JFG RACING. Con una capienza da 36 a 58 litri, grazie a un sistema di espansione a zip, sono perfette per chi vuole portare molte più cose con sé. L’ingombro massimo è di 27 centimetri per lato, mentre le dimensioni sono di 45×18/27×30.

Il costo di queste borse, molto apprezzate su Amazon, è di 47,50 euro.

Borse laterali, JFG RACING
Le JFG RACING sono dotate di protezioni, borchie e agganci laterali ben studiati

Cosa dice il Codice della Strada

Il trasporto di oggetti sui veicoli a due ruote è regolato dall’art. 170 del Codice della Strada, rivisto nel 1992. Secondo il codice, è vietato trasportare oggetti che sporgono dai lati della moto per più di 50 centimetri.

La legge non fa riferimento alla tipologia di bagaglio, ma raccomanda che gli oggetti non impediscano la visibilità del conducente. La violazione dell’art. 170 è punita con la sanzione amministrativa fino a 326 euro.

Con un peso di 500 grammi e dimensioni ridotte (28x24x11) le borse KKmoon rientrano appieno nei limiti previsti dal Codice della Strada per le borse laterali. Il loro stile si adatta perfettamente alle modo naked: sono infatti in pelle, con ampie cinghie e borchie cromate. Costano 43 euro e sono disponibili in nero e marrone.

KKMoon
Le KKMoon sono borse ideali per chi cerca stile tradizionale e praticità a buon prezzo

Borse laterali: i nostri modelli preferiti

Confortevoli sì, ma anche dotate di grinta. Le borse laterali che ci piacciono di più sono quelle che riescono a unire questi due elementi, senza esagerare con il prezzo finale.

Tra i modelli che abbiamo apprezzato ci sono le Givi EA101B, borse espandibili con apertura superiore e capienza fino a 30 litri. Il marchio italiano, tra i più apprezzati dai riders, propone questo modello che fa della sicurezza il suo punto di forza. Le borse sono dotate di doppie cinghie, a strappo e centrali per maggior sicurezza.

Le EA101B, che costano circa 100 euro, sono realizzate in poliestere laminato con frontale termoforato, in ottemperanza al regolamento CE 1907/2006.

Più semplice ed economica tra le borse laterali in commercio è la SHAD X0IB36, con capienza 20 litri per una dimensione di 31x28x21 centimetri. Questo modello si adatta a quasi tutte le moto, ha una linea sportiva e tre aperture a zip.

SHAD X0IB36 1024x829
La borsa SHAD X0IB36, proposta a un prezzo molto conveniente di 27 euro

Stefano Maria Meconi

Responsabile editoriale di TrueRiders sin dal 2015