Silvretta Hochalpenstraße, la Panoramica del Tirolo

silvretta_220098100

La Silvretta Hochalpenstraße, nel cuore del Tirolo austriaco, è considerata da molti una delle più belle strade panoramiche d’Europa. Similmente alla Grossglockner, unisce un’esigenza infrastrutturale alle necessità turistiche di valorizzare il territorio tirolese.

Si tratta infatti di una strada di montagna di particolarissimo pregio, aperta unicamente nella stagione calda, con accesso regolamentato e a pagamento.

Tutto quello che c’è da sapere sulla Silvretta

Posizione

La Strada panoramica del Silvretta si trova nell’estremo occidente austriaco, nel Land del tirolo. Galtür, una delle due estremità, dista in linea d’aria 6 km dalla Svizzera e 26 dall’Italia. La sua è una posizione estremamente favorevole in ottica mototuristica.

Dal Bel Paese è possibile raggiungere la Silvretta passando per i due valichi dello Stelvio e dell’Umbrail, oppure dalla Val Venosta attraverso il Passo Resia. Il percorso Stelvio – Val Venosta – Tirolo richiede un viaggio di 130 km circa.

Galtür e Partenen, le due località unite dalla Silvretta Hochalpenstraße, distano 9,5 km in linea d’aria e 25 km per via stradale. Quando la Silvretta è chiusa, tuttavia, il percorso stradale più breve richiede un viaggio di circa 120 km.

Silvretta in moto

Mappa

Percorso

Si parte da Landeck e si sale in direzione ovest sulla strada del passo Arlberg, al confine tra il Tirolo e il Vorarlerg. Si scende poi dal passo e si arriva ad un bivio: da qui se si continua dritti si raggiunge Bludenz da cui si può arrivare al versante occidentale della Silvretta ma noi invece andiamo a destra e saliamo per i tornanti della strada Lechtal Landes e si arriva a Flexenpass.

Proseguiamo dunque verso Zuers e Warth per poi salire ancora, superare una galleria fino ad arrivare a 1679 metri dell’ Hochtannebergpass, dove si ritrovano sempre molti motard dell’Austria, Svizzera e Germania.

Si scende ora facendo una serie di bei tornanti, passando per Schroechen e arrivando ad Au. Ora si prende la Strada Faschina Bundes che porta a Faschinajoch a quasi 1500 metri di altezza per poi scendere a Bludenz facendo i tornanti di Fontanella.

Varcando la prima parte della strada Silvretta si fa una salita in appena 30 km passando dai 588 metri di altezza di Bludenz ai 1054 metri di Partenen, dove c’è il pedaggio.

Riprendendo da Partenen saliamo di 1000 metri in appena 18 km quindi prepararsi ad una pendenza del 6% attraverso tornanti che ricordano lo Stelvio, anche se in qui si sfreccia tra boschi e prati. Si giunge a Bielerhöhe, il punto in assoluto più alto della strada, da cui è bello fermarsi per ammirare il lago artificiale di Silvretta. Potete mangiare qualcosa qui essendoci molti ristoranti ed escursioni organizzate per esplorare i dintorni di questo posto stupendo, come giù alla valle di Montafon.

Ripartite da Bielerhöhe e iniziate a scendere per la Paznauntal e a Wirl si prende la deviazione per Kops Stausee, un lago artificiale che si trova a 1800 metri di altezza circa, vi piacerà.

Ora si ritorna a Wirl e si continua scendendo per la strada della valle di Paznaun fino a ritornare alla “stazione base” Landeck, dove potete godervi un meritato riposo.

Il percorso .gpx della Silvretta è scaricabile da qui.

Consigli utili per visitare la Silvretta

Miglior periodo per andare

La Silvretta rimane chiusa in inverno. Per questo motivo, il periodo migliore per visitarla in moto coincide ovviamente con l’estate, e più precisamente da metà giugno a tutto ottobre.

Luglio e agosto sono peraltro i mesi con le temperature medie più alte: 14-15 °C di massima e circa 1 °C di minima. Trovandosi oltre i duemila metri, in una zona montuosa, le temperature minime raramente salgono sopra lo zero. Tra Settembre e giugno sono sempre sotto gli 0 °C e raggiungono i -16 °C tra gennaio e febbraio.

Stefano Maria Meconi

Responsabile editoriale di TrueRiders sin dal 2015