Cilento in moto

Cilento in moto
Le atmosfere di Benvenuti al Sud, lo splendido mare campano e la natura del Parco nazionale del Cilento: benvenuti in una Campania ancor più sorprendente di quanto immaginavate

Panorami mozzafiato sul mare e strade sinuose che si affacciano sull’infinito: impossibile resistere al fascino della costa salernitana. In un unico itinerario, andiamo alla scoperta del Cilento in moto

Un viaggio che entusiasmerà sia i riders che non hanno ancora scoperto questa zona della Campania, sia quelli che hanno già fatto la Costiera Amalfitana. Infatti, questo percorso ne è l’ideale prosecuzione.

Cilento in moto, l’itinerario

Poco più di 150 chilometri da percorrere quasi interamente lungo la costa per lasciarsi conquistare dal puro fascino delle scogliere e dei paesaggi della provincia salernitana: ecco tutte le informazioni per fare il Cilento in moto.

Mappa

Percorso

Pronti, partenza, via! Battipaglia è facilmente raggiungibile con l’autostrada A3, è qui che il tuo viaggio inizia. Prendi il lungomare del Golfo di Salerno verso Paestum e le affascinanti rovine dell’antica Poseidonia. Se non hai mai visitato il sito ti consigliamo senza dubbio una sosta al Parco Archeologico, aperto tutti i giorni, senza chiusure settimanali, per agevolare le esigenze di tutti i visitatori.

Meta successiva è Agropoli che, con la tortuosa SS267 (e a seguire la SR447), ti porterà verso Palinuro. Nel mezzo, però, tanti straordinari gioielli da visitare, come San Marco e Santa Maria di Castellabate, dove eventualmente approfittare di una bella giornata di sole per un bel bagno. Possibile sosta alternativa da non sottovalutare quella a Punta Licosa, ma attenzione – per evitare spiacevoli sorprese – alle limitazioni di traffico riservate ai non residenti (in particolare, da Ogliastro Marina).

Da Castellabate ritorna quindi sulla SS267 e affidati al percorso della strada, capace di alternare la bellezza della costa con incursioni nell’entroterra: supera Acciaroli, Marina di Casal Velino, Velia e Ascea per approdare a Palinuro, mèta molto ambita dai turisti per lo splendore delle sue grotte marine. 

spiaggia Capogrosso, Marina di Camerota, Cilento
La spiaggia di Capogrosso a Marina di Camerota

Senza abbandonare la costa, imbocca la SR562 diretto a Marina di Camerota. Qui la strada lascia temporaneamente il mare e, tra curve e tornanti, ti porta a Lentiscosa e San Giovanni a Piro, comuni noti agli amanti delle bellezze paesaggistiche per l’area marina protetta Costa degli Infreschi e della Masseta. Dunque, è il momento di rimontare in sella alla volta di Scario, splendida frazione affacciata sul Golfo di Policastro, e infine Sapri, tappa conclusiva del tuo splendido tour tra le coste salernitane.

A questo punto non ti resta che scegliere il giorno giusto e partire. Una giornata – o meglio due, pernottando in zona e approfittando delle spiagge della zona per un bel bagno – è d’obbligo per godere delle bellezze locali. Ma attenzione al traffico estivo: se possibile, ti suggeriamo di evitare il “pienone” dell’alta stagione. 

Tutto ciò che c’è da sapere sul Cilento in moto

Cilento panorama
Il magnifico paesaggio del Cilento alterna lunghi tratti di costa a borghi e zone montuose

Prima di augurarti buon viaggio, qualche importante informazione sul Cilento, in modo che la tua esperienza su due ruote sia più bella e completa possibile!

Dove si trova il Cilento 

Il Cilento è una regione storico-naturale della Campania meridionale, compresa nella provincia di Salerno. Il territorio dell’entroterra è prevalentemente montuoso, mentre la fascia costiera – che è compresa tra Agropoli e Sapri – si alterna tra comode spiagge sabbiose e scogli impervi raggiungibili solo via mare. 

L’area fa parte del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, che dal 1998 è patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, con i siti archeologici di Paestum e Velia e la Certosa di Padula. A proposito, andiamo subito a fare un bell’elenco di cose da vedere nei dintorni!

Cosa vedere e cosa fare 

Sito archeologico di Paestum
La zona monumentale di Paestum con le rovine delle città risalenti alla Magna Grecia

Come dicevamo, programmando il tuo itinerario in moto per un totale di due giorni avrai anche tempo e occasione di visitare il Cilento in alcune delle sue attrazioni più famose.

  • Paestum e le rovine di Poseidonia, antica città della Magna Grecia. Una visita che vale assolutamente la pena – meglio se con la guida – e che dura circa due ore. Il gioiello del sito archeologico: i tre Templi dorici posizionati nel verde di una vasta pianura.
  • Punta Licosa, se sei amante del mare, è un paradiso: le spiaggette tranquille e pulite si immergono nel mare limpido, e per rendere l’esperienza perfetta puoi fare la gita in barca all’isolotto di Licosa, che prende il nome da una mitica sirena.  
  • Grotte Marine di Capo Palinuro, tra le principali attrazioni del Cilento. Una zona consegnata al mito dall’Eneide: qui, secondo Virgilio, fu sepolto Palinuro, nocchiero di Enea. Le grotte – la più famosa delle quali è la Grotta Azzurra – si possono raggiungere in barca con i mezzi in partenza dal porto di Palinuro.

Dove mangiare in Cilento

Il Cilento è il luogo ideale per una spettacolare cena a base di pesce! Ecco 3 consigli su dove mangiare nei paesi che troverai lungo il tuo itinerario: 

  • Il Veliero, ad Acciaroli: trattoria dove gustare specialità di mare, che si trova in corrispondenza del porto e vicina ai vicoli suggestivi del centro storico. 
  • Ristorante Angiolina, a Marina di Pisciotta: locale affacciato sul mare dove assaggiare ricette della tradizione, prodotti autoctoni cilentani di terra e mare.
  • Da Nello, a Santa Maria di Castellabate: ristorante specializzato in pesce ma anche con ottime pizze, in un locale accogliente e ricco del calore cilentano. 

Curiosità: il famoso film girato nel Cilento…

Castellabate, Cilento
Il porto di Castellabate

E chiudiamo proprio parlando di Castellabate. Probabilmente hai visto il film Benvenuti al sud, film con Claudio Bisio e Alessandro Siani, che è stato un grande successo al cinema. Questo film è girato proprio a Castellabate, uno dei borghi medievali più belli del Cilento.

Nel film viene detta la celebre frase: «Quando un forestiero viene al Sud piange due volte, quando arriva e quando parte.»

Non sappiamo se quando verrai in Cilento arriverai a piangere, quello che è sicuro è che te ne innamorerai. E allora benvenuto al sud!

Scopri anche

Avatar per TrueRiders

Video Itinerari


CILENTO IN MOTO

  • Lunghezza (km): 170
  • Durata: 220
  • Chiusura invernale: No
  • Partenza: Battipaglia
  • Arrivo: Sapri
  • Principali località attraversate: Paestum, Agropoli, Acciaroli, Palinuro, San Giovanni a Piro, Sapri