Parco del Partenio: l’Avellinese in moto

Parco del Partenio

Le colline dell’Irpina – in provincia di Avellino – sono uno di quei luoghi ancora poco conosciuti, e ogni persona che li scopre per la prima volta si chiede “ma come ho fatto ad accorgermi solo adesso di questa bellezza?”. Il Parco del Partenio fa parte di questa zona della Campania che ti consigliamo vivamente di andare a esplorare, ovviamente con il tuo mezzo preferito: la moto!

Tutto ciò che c’è da sapere sul Parco del Partenio

Il Parco del Partenio è un’area naturale protetta di 16500 ettari in Campania, che oltre alla provincia di Avellino tocca anche quelle di Benevento, Caserta, Napoli. Al suo interno si trovano i Monti del Partenio (o Monti di Avella), gruppo montuoso che fa parte dell’Appennino, quasi completamente compreso nella provincia irpina.

Tra le alture più note c’è senz’altro Montevergine (1493 m.s.l.m.) nel comune di Mercogliano. Qui sorge il Santuario di Montevergine (1263 m.s.l.m.), che farà parte del tuo itinerario. Una destinazione molto conosciuta dai pellegrini, e che per tutti è un’interessante mèta turistica.

Un altro luogo da non perdere è il Vallone Acquaserta, dove ci sono cascate che sono uno spettacolo della natura, in uno scenario verde e selvaggio. Il parco è infatti un paradiso per gli escursionisti, visto che conta numerosi sentieri da trekking, intervallati da rifugi, aree pic nic e alcuni maneggi che offrono la possibilità di vivere il parco anche a cavallo. 

Nel tuo tragitto su due ruote, sarà un piacere visitare i borghi, che si fanno amare sia per i borghi medievali che per le specialità tipiche offerte a tavola! 

Parco del Partenio: i paesi e le attrazioni principali

Andiamo per ordine, e iniziamo a scoprire i luoghi del versante avellinese del Parco del Partenio insieme alle rispettive attrazioni, in modo che tu possa scegliere dove fare tappa. 

Le Cascate di Acquaserta e il Vallone

Una bellissima escursione per scoprire il Parco del Partenio è quella verso le Cascate di Acquaserta, uno scenario che è stato definito “un angolo di Svizzera in Irpinia”. È lo scenario più scenografico del Vallone Acquaserta, zona ricca di boschi, acque sorgive, eccezionale biodiversità di flora e fauna. 

Nei dintorni inoltre sorge il Ponte Acquaserta, uno degli ultimi esempi di ingegneria naturalistica moderna, che dal XX secolo ha semplificato molto la vita degli abitanti nell’attraversamento del ruscello Rio Secco, nel suo tratto più aspro e tortuoso.

Mercogliano e il Santuario di Montevergine

Mercogliano è una cittadina confinante col capoluogo Avellino; il luogo più importante è il Santuario di Montevergine che si trova nell’omonima frazione montana. È meta di tanti pellegrini, che vengono a venerare il quadro della “Madonna di Montevergine”.

Sebbene l’attrazione principale di Mercogliano sia l’abbazia di Montevergine – che è monumento nazionale e una delle una della sei abbazie territoriali italiane – il paese ha una ricca storia che parte dall’epoca longobarda: i ruderi del Castello sono testimonianza del passato medievale del borgo. 

Monteforte Irpino

Merita un cenno anche Monteforte Irpino, che incontrerai sul tuo itinerario in moto… e in cui ti consigliamo di fare una pausa per rifocillarti con le specialità tipiche: un generoso spuntino a base di caciocavallo e un bicchiere di Fiano. 

Qui l’attrazione principale è il castello, di cui rimangono i ruderi, ma anche intriganti leggende. Si dice che nascosto nella fortezza ci sia un grande tesoro, che numerosi assalitori nel tempo non sono riusciti a trovare. Ma la leggenda più nota è quella della “promessa sposa”, che si è suicidata lanciandosi dalla torre, piuttosto che sposare l’uomo che il padre ha voluto come suo marito.

L’itinerario del Parco del Partenio in moto

L’itinerario in moto alla scoperta del Parco del Partenio corre alle falde dei rilievi montuosi. Le mulattiere interne – che si estendono tra prati, boschi, monti, laghi, rifugi, aree pic nic – sono adatte più che altro a escursionisti e mountain bike. 

Sul tuo percorso troverai la selvaggia natura d’Irpinia, e se non hai ancora scelto dove fare tappa, lo deciderai durante questo percorso!

Mappa

Informazioni utili

  • Partenza: Baiano (AV) 
  • Arrivo: Mercogliano (AV)
  • Lunghezza: 49 km
  • Durata: 1 ore e 26 minuti
  • Tappe: Quadrelle, Monteforte Irpino, Santuario di Montevergine (Mercogliano)

Percorso

La partenza è da Baiano, che puoi raggiungere comodamente attraverso l’uscita autostradale della A16 Napoli – Canosa. 

Dal casello di Baiano non dirigerti a sinistra verso il centro cittadino, ma prosegui dritto verso Quadrelle, che trovi a un minuto. Nel centro del paese puoi spegnere il motore: da qui partono i sentieri naturalistici che portano verso il Ponte Acquaserta e poi più in là nel profondo del Parco del Partenio, fino alle Cascate Acquaserta. 

Per proseguire sul tuo itinerario in moto, prendi la SS7bis in direzione Monteforte Irpino. Una volta oltrepassato Monteforte, prosegui in direzione Avellino. 

Segui quindi le indicazioni per l’imbocco autostradale, ma prima dell’ingresso in autostrada prendi la SS374 per Mercogliano. Successivamente, alla seconda rotonda, imbocca la prima uscita sulla SP70, e subito dopo gira a sinistra in Via Domenico Antonio Vaccaro. Nel centro del paese gira a destra in Via Giacomo Matteotti e poi a sinistra in Via Ammiraglio Bianco. Svolta a destra e ritorna sulla SS374. 

Una volta giunto a Ospedaletto d’Alpinolo, inizia la salita per il Santuario di Montevergine: una bella scalata tutta curve, per arrivare in uno dei luoghi più attraenti d’Irpinia. Dopo la visita e una sosta per rifocillarti, scendi di nuovo a Ospedaletto d’Alpinolo. 

Da qui torna verso Mercogliano: puoi fare ancora una visita alla cittadina, oppure puoi avviarti verso il ritorno. Da qui le possibilità sono due: tornare sulla strada dell’andata, oppure imboccare l’autostrada (Avellino Ovest) e concludere qui la tua giornata al Parco del Partenio.

Scopri anche

Avatar per TrueRiders

TrueRiders


trueriders