Denali Highway, un percorso da sogno tra la natura dell’Alaska

Denali Highway




Dici Denali Highway, dici avventura. Sì, perché questo incredibile percorso stradale non è (almeno in larga parte) asfaltato, e si snoda in uno stato, l’Alaska, che è quasi interamente spopolato. Avevamo già affrontato l’Alaska in moto, ma stavolta ve ne facciamo scoprire un “pezzetto” davvero speciale.

Denali Highway in moto

Mappa

Percorso

Il percorso della Denali Highway è, per sua stessa natura, tanto semplice (direzioni) quanto impegnativo (condizioni della strada). La si può affrontare in ambedue le direzioni: da Paxson verso Cantwell, o viceversa.

Nonostante gran parte del tracciato non sia asfaltato, seguire la Denali non è così difficile, e soprattutto il percorso ha dei magnifici scenari di montagna tutt’intorno, che rendono questa una delle più belle highway degli Stati Uniti d’America, soprattutto in virtù della sua unicità.

La storia della Denali Highway, una (non) autostrada

Nata intorno al 1953, la Denali Highway si snoda in direzione est-ovest, mettendo in comunicazione, con un percorso di 135 miglia (217 chilometri) le località di Cantwell e Paxson. Pensate: collega due località in una zona dell’Alaska che non appartiene a nessun altra provincia, e questo territorio è grande tre volte l’Italia.

Non abita praticamente nessuno da queste parti, e anche la strada – benché sia una highway – non rispetta questa classificazione a livello di infrastruttura. Infatti, solo 38,5 su 217 chilometri del percorso sono asfaltati (34,3 in direzione est e 4,2 in direzione ovest).

La percorribilità, poi, è praticamente solo estiva: la Denali Highway è chiusa da ottobre a metà maggio, un po’ come i passi alpini che tanto bene conosciamo.

Nei mesi tardo-primaverili ed estivi, quando la temperatura si fa accettabile e le precipitazioni nevose diminuiscono o si fermano del tutto (anche se non è raro comunque trovare neve in maggio, giugno, luglio e settembre, almeno a Cantwell), la Denali Highway permette di godere di uno degli scenari naturali più incontaminati non solo degli Stati Uniti d’America, ma del mondo intero.

Viene chiamata anche Highway to Heaven, l’Autostrada verso il paradiso. La sua natura incontaminata, infatti, fa dell’Alaska una terra ricercata da chi ama i viaggi avventurosi. Proprio per questo, è anche importante prestare una certa attenzione a viveri e rifornimenti. Ci sono solo quattro aree di sosta lungo il percorso, ricco di buche e tratti sconnessi.

In moto, è sicuramente un’impresa che vede favorite le enduro.

Cosa vedere in zona

Le catene montuose che circondano la Denali Highway sono quasi sempre innevate. Tra queste, imperdibili gli scenari dei Tangle Lakes (una serie di laghi concatenati lunghi ben 26 chilometri), l’imponente vetta del Mount Hayes che raggiunge i 4.216 metri, i fiumi Susitna e Nenana, passando per il Ghiacciaio Maclaren.

Il Maclaren Summit è anche il punto più alto dell’autostrada, che raggiunge i 1245 metri (4,086 ft). La principale località più vicina è Anchorage, che nonostante sia la più grande dell’Alaska non ne è la capitale. Questo ruolo, infatti, spetta alla ben più piccola Juneau.

Avatar per Stefano Maria Meconi

Stefano Maria Meconi

Responsabile editoriale di TrueRiders sin dal 2015