Borgo dei Borghi 2022, la classifica completa

borgo dei borghi 2022

Con la vittoria di Soave nella manifestazione Borgo dei Borghi 2022, per la prima volta la vittoria è arrivata in Veneto, dopo anni di dominio della Sicilia e la vittoria, lo scorso anno, di Tropea. Una classifica che ha visto anche una netta prevalenza, nelle parti alte, del Nord-Centro Italia rispetto al Mezzogiorno.

Lo scettro di Borgo più bello d’Italia per il 2022 arriva così in questa località del veronese, celebre per il vino dal quale deriva il nome e per la Weinstrasse, un percorso tra colline e vigneti che si estende per oltre 50 chilometri. Un’idea niente male anche per un giro in moto, ma senza mettersi poi in sella!

Andiamo a scoprire insieme la classifica completa del programma Rai 3 condotto da Camila Raznovich, e uniamoci anche qualche suggerimento per 20 itinerari in moto, uno per ciascuna regione d’Italia. Perché con l’arrivo della bella stagione e la (quasi) fine della pandemia, abbiamo tutti voglia di tornare a viaggiare.

Ecco la classifica di Borgo dei Borghi 2022

Soave (Veneto)

Soave
Soave

Primo posto per Soave, Veneto. Ci troviamo in provincia di Verona, terra di grandi vini e di magnifici paesaggi collinari che si trovano in un punto davvero strategico per scoprire tutta la regione.

Il nostro consiglio: visita la Valpolicella in moto, partendo da Verona e ammirando i bellissimi borghi dei vini come Sant’Ambrogio di Valpolicella. È qui che, dal 7 al 9 maggio, c’è Borgo DiVino in Tour 2022, prima delle dieci tappe di una manifestazione dedicata ai migliori vini d’Italia.

Millesimo (Liguria)

val bormida
Millesimo

Medaglia d’argento per Millesimo, in Val Bormida, Liguria. Bella località immersa nel verde degli Appennini, è celebre soprattutto per i suoi gustosi tartufi. A metà strada tra Mar Ligure e montagne, è una zona perfetta per un weekend in sella.

Vivi la Val Bormida in moto con l’itinerario di TrueRiders, che parte e arriva ad Alessandria passando per Acqui Terme, Millesimo, Cortemilia e le panchine giganti delle Langhe.

Castelfranco Piandiscò (Toscana)

Castelfranco Piandiscò
Castelfranco Piandiscò

Tra i borghi più belli d’Italia, Castelfranco Piandiscò è uno dei più “giovani”. Il comune è infatti nato nel 2014, quando Castelfranco di Sopra e Pian di Scò si sono fusi in uno. In provincia di Arezzo, qui c’è tutto il bello della Toscana, tra chiese e palazzi ocra, colline verdeggianti e gustosi piatti di carne.

La nostra proposta: visita la Val di Chiana in moto, in un itinerario “tipicamente toscano” che unisce Arezzo, Cortona e Città della Pieve.

Navelli (Abruzzo)

Navelli
Navelli

È il borgo dello zafferano DOP abruzzese, Navelli, in provincia dell’Aquila. Dall’alto del colle, domina una vallata agricola che in estate fiorisce in tutto il suo splendore, un po’ come succede a Castelluccio di Norcia. Anche il borgo è bellissimo, con le sue porte in pietra e le numerose chiese antiche sparse qua e là, anche nelle zone di campagna.

Il nostro consiglio: raggiungi Navelli con il motoitinerario dei Monti della Laga, che tocca luoghi del cuore come Arquata del Tronto, Amatrice e Campotosto.

Vico del Gargano (Puglia)

Vico del Gargano
Vico del Gargano

Dopo il Salento, è il Gargano la zona di mare che più facilmente ci fa pensare alla Puglia. Vico del Gargano, uno dei borghi in lista per il titolo di Borgo dei Borghi 2022, è una location suggestiva con i suoi frantoi ipogei, gli affacci sull’Adriatico, la natura della foresta umbra tutt’intorno. Da non perdere!

Scopri l’itinerario del Gargano in moto che TrueRiders ha pensato per te.

Sutera (Sicilia)

Sutera
Sutera

Sutera si trova nella zona di Caltanissetta, a quasi 600 metri d’altitudine, sormontato da una grande roccia (Monte San Paolino) sulla quale c’è un bellissimo santuario. Questo luogo panoramico è anche una delle tappe della Magna Via Francigena, percorso di pellegrinaggio dell’XI secolo tra Palermo e Agrigento.

Un percorso in Sicilia davvero originale? La Palermo Sciacca in moto, che unisce due grandi città e tantissimi borghi.

Riccia (Molise)

Nel campobassano c’è Riccia, da non confondersi con la castellana Ariccia. Nonostante ciò, uno dei borghi più belli d’Italia ha un trait d’union ideale con i Castelli Romani: è la sua Festa dell’uva, che si celebra da quasi un secolo, un po’ come avviene a Marino con la Sagra dell’uva.

Scopri la regione con le sue 10 strade più belle da fare in moto in Molise.

Pergola (Marche)

Pergola
Pergola

Nel 2021 era stato votato come l’ottavo borgo più bello d’Italia. Pergola, nella provincia di Pesaro-Urbino, ha tanto per vantare questo titolo, tra cui i bronzi dorati di Pergola, un gruppo di statue dell’epoca romana dalla storia molto particolare (e contesa).

Per scoprire Pergola, potete percorrere l’itinerario del Monte Nerone.

Cabras (Sardegna)

Cabras
Cabras

Si trova lungo gli antichi percorsi dei nuraghi, e ospita l’area archeologica di Tharros. È Cabras, comune dell’entroterra sardo perfetto per chi vuole scoprire l’isola-regione al di là delle sue iconiche spiagge (benché qui il mare sia davvero un gioiello).

Il consiglio TrueRiders: l’itinerario dei Nuraghi in moto, da Orroli ad Arzachena.

Tremezzo (Lombardia)

Tremezzo
Tremezzo

Una romantica passeggiata sul Lago di Como? La scelta è quasi obbligata: Tremezzo. Un borgo, frazione di Tremezzina, con le sue storiche ville dai giardini sontuosi e dai moli privati. Il posto perfetto per carpire tutta l’eleganza e la bellezza di quel ramo del lago.

Ecco come visitare il Lago di Como in moto.

Oriolo (Calabria)

Oriolo
Oriolo

Sul lato ionico della provincia di Cosenza si arriva a Oriolo, il comune celebre per il suo antico borgo medievale sul quale insiste un castello voluto dalla famiglia Sanseverino. Bella anche la Chiesa Madre, con le sue numerose opere d’arte.

Nella zona del cosentino, merita un viaggio il Parco nazionale della Sila in moto.

Trevi (Umbria)

Trevi
Trevi

C’è quello laziale e quello umbro. Quest’ultimo, Trevi, è un bel borgo circondato dalle montagne dell’Appennino umbro-marchigiano, finalista per la regione al Borgo dei Borghi 2022. Assolutamente da visitare il centro storico, con la Chiesa di San Francesco e Piazza Mazzini, su cui domina una antica torre.

Il consiglio di TrueRiders: visita la Valle Umbra in moto, che include anche l’elegante città di Spoleto.

Pietragalla (Basilicata)

Pietragalla
Pietragalla

Poco fuori Potenza, il capoluogo di regione più alto d’Italia, c’è il borgo di Pietragalla. A più di 800 metri, ha un affaccio panoramico straordinario sull’alta Basilicata, ed è celebre per l’assedio di José Borjes del 1861. Da visitarne i palmenti, piccoli edifici in parte scavati nella roccia, esempio della civiltà contadina.

L’itinerario di TrueRiders: raggiungete Pietragalla lungo il percorso che porta alle Dolomiti Lucane in moto.

Compiano (Emilia Romagna)

Compiano
Compiano

Un po’ come Monteriggioni per la Toscana, Compiano in Emilia-Romagna è uno dei pochi borghi rimasti interamente circondato dalle mura. In Val di Taro, è una meta ideale per chi vuole scoprire gli Appennini in una chiave poco frequentata ma assolutamente affascinante.

Cosa fare in Emilia-Romagna? Percorrere l’itinerario delle Terre di castelli.

Varallo (Piemonte)

Sacro Monte di Varallo
Varallo Sesia, il Sacro Monte

Sopra il borgo, è uno dei Sacri Monti del Piemonte a dominare l’abitato di Varallo Sesia, in quella vallata autonoma del quale è il comune più grande e rappresentativo. Varallo, dal quale si ammira anche il Monte Rosa, circondato dal verde, è il Borgo dei Borghi 2022 per il Piemonte.

Raggiungi i Sacri Monti del Piemonte in moto.

Sant’Agata sui Due Golfi (Campania)

Sant'Agata sui Due Golfi
Sant’Agata sui Due Golfi

Non è un borgo autonomo, perché Sant’Agata sui Due Golfi è una frazione di Massa Lubrense. Il curioso nome deriva dalla posizione, che si apprezza raggiungendo il Monastero delle Monache Benedettine: è da qui che si ammirano, in un colpo solo, il Golfo di Napoli e quello di Salerno. Un panorama che lascia senza fiato.

Ecco come arrivare a Sant’Agata percorrendo la Costiera Amalfitana in moto.

Levico Terme (Trentino Alto Adige)

Levico Terme
Levico Terme

Il mare del Trentino è a Levico Terme. Uno dei borghi più belli d’Italia, infatti, ospita non solo delle celebri sorgenti termali, ma anche un lago “caldo” che, dal 2013 a oggi, ha sempre ottenuto la Bandiera Blu per le sue acque cristalline e per i servizi offerti.

Ecco come si arriva a Levico Terme in moto.

Clauiano (Friuli-Venezia Giulia)

Clauiano
Clauiano

Anche quest’anno, il Friuli-Venezia Giulia mostra il suo lato migliore con Clauiano, frazione di Trivignano Udinese. Questo borghetto medievale, che sembra un museo di architettura a cielo aperto, è uno dei Borghi più belli d’Italia sin dal 2004 e le sue forme originali ben conservate sono uniche.

Una strada d’autore in Friuli? Il Monte Zoncolan in moto.

Ventotene (Lazio)

Ventotene
Ventotene

Difficilmente vi consiglieremmo Ventotene come meta da fare in moto. Perché è un’isola, piccola, dove ci si muove prevalentemente a piedi. Ma se per una volta volete lasciare la sella a casa e godervi il luogo dove è nato il sogno dell’Unione Europea, avete scelto il borgo giusto.

Un’alternativa in sella nel Lazio? Il Parco nazionale del Circeo, da dove potrete poi partire per l’isola delle ville romane.

Verres (Valle d’Aosta)

Verres
Verres

Arrivando al borgo di Verres, si può ammirare un castello medievale che offre una vista mozzafiato sul paese dal promontorio dove è stato costruito. È la stessa zona della Dora Baltea e di una Valle d’Aosta tipicamente caratterizzata da montagne, fiumi e pascoli verdi.

Arrivate a Verres percorrendo la strada del Colle San Carlo.

Avatar per Stefano Maria Meconi

Stefano Maria Meconi

Responsabile editoriale di TrueRiders sin dal 2015

Video Itinerari