I luoghi più belli d’Italia da raggiungere in moto


Ricca di cultura, con una delle più originali tradizioni enogastronomiche al mondo, patria della dieta mediterranea, terra di musica, teatro e motori. L’Italia è il sogno proibito dei viaggiatori di tutto il mondo, anche (e soprattutto) dei motociclisti, che possono godere di un panorama eterogeneo, strade ben tenute, soste di gusto. Ecco 10 luoghi d’Italia da raggiungere in moto che ti lasceranno davvero senza parole, anche dopo tante volte.

Costiera Amalfitana

Questo iconico tratto di costa nel sud Italia è rinomato per i suoi panorami mozzafiato e le sue strade tortuose. Visitare la Costiera Amalfitana in moto significa scoprire tutto il bello della Dolce Vita in Campania, assaggiare la cucina tipica e percorrere itinerari affascinanti.

Cinque Terre

Questa serie di 5 colorati villaggi di pescatori sulla Riviera di Levante in Liguria offre panorami mozzafiato e strade impegnative. Manarola, Riomaggiore, Vernazza, Monterosso al Mare e Corniglia sono dei piccoli arcobaleni a picco sul mare, circondati da vigneti e uliveti, dove scoprire il bello di questa regione del nord Italia.

Toscana

Questa regione dell’Italia centrale è famosa per le sue dolci colline, i vigneti e le città storiche. La Toscana ha davvero tantissimo da offrire al turista, dalle colline del vino in Val d’Orcia e Chianti fino ai lunghi viali di Castagneto Carducci o le risalite vista mare della Maremma.

Dolomiti

Queste catene montuose nel nord-est dell’Italia sono note per la loro aspra bellezza e per le eccellenti strade percorribili in moto. Un susseguirsi di innumerevoli passi, valichi, colli che arrivano fino ai 2800 metri del Passo dello Stelvio e che, in larga parte, sono aperti solo d’estate. In inverno alcuni, come il Passo del Tonale, restano aperti perché collegano le piste da sci col fondovalle.

Lago di Como

Questo pittoresco lago dell’Italia settentrionale è circondato da città e ville incantevoli e offre molte strade tortuose per il turismo in moto. La meta prediletta di alcune star, come George Clooney, sulle sue sponde si può percorrere l’antica Via Regina, un percorso che permette di arrivare fino a Lugano, in Svizzera.

Sardegna

Castelsardo, il borgo più bello della Sardegna

Quest’isola del Mediterraneo ospita alcune delle spiagge più belle d’Italia e offre eccellenti opportunità di turismo in moto. Infatti, non ci sono solo bellissimi lidi, ma anche strade di montagna come quelle del Correboi o del Parco nazionale di Orosei e Gennargentu. Ci sono due strade panoramiche imperdibili in Sardegna: la SS125 Orientale Sarda e la Alghero-Bosa.

Umbria

Questa regione dell’Italia centrale è nota per la sua campagna pittoresca, le città medievali e le eccellenti strade percorribili in moto. Viene chiamata non a caso il cuore verde d’Italia, e ospita alcune delle località più popolari del Bel Paese, come la Basilica di Assisi, il borgo dei torrenti di Rasiglia o il grande Lago Trasimeno con le sue isole lacustri.

Puglia

Puglia

Questa regione dell’Italia meridionale è nota per la sua splendida costa e i suoi incantevoli borghi. Visitare la Puglia in moto è un vero piacere: sapevi che, dal Gargano al Salento, ci sono oltre 400 chilometri di strade da percorrere? Tra uliveti, magnifiche spiagge e specialità tipiche (taralli, orecchiette, etc.) è una destinazione imperdibile.

Marche

Questa regione dell’Italia centrale ospita dolci colline, città medievali ed eccellenti strade per motociclisti. È un vero paradiso per chi ama il contrasto tra mari e monti: nel giro di qualche decina di chilometri si passa dai Monti Sibillini alla Riviera delle Palme. E con un menù a base di olive ascolane, vincisgrassi, brodetto e tanto vino, come puoi perdertela?

Sicilia

Quest’isola del Mediterraneo ospita una serie di paesaggi diversi, tra cui spiagge sabbiose, aspre montagne e antiche rovine. La più grande isola d’Italia è la stessa dove c’è il vulcano più alto, la terra più a sud (Lampedusa) e dove vivono tradizioni millenarie di cultura, arte, gastronomia. La Sicilia in moto? Un piacere che va da zero a tremila metri.

Video Itinerari