Affacciato su uno dei laghi più romantici degli Appennini, questo borgo di appena 600 abitanti è la vera sorpresa dell'Abruzzo

Affacciato su uno dei laghi più romantici degli Appennini, questo borgo di appena 600 abitanti è la vera sorpresa dell’Abruzzo

Leonardo Anchesi  | 28 Feb 2024  | Tempo di lettura: 4 minuti
IS1361480206

Se tutta la catena degli Appennini è incredibile, il tratto che si snoda in Abruzzo è, senza ombra di dubbio, uno dei più affascinanti e caratteristici di tutta la dorsale. E proprio nel cuore di questo vasto territorio si trova la nostra meta odierna: Villalago. Già il nome fa intendere che, qualsiasi cosa sia, si trova nei pressi di uno specchio d’acqua; tuttavia, posso assicurarvi che non vi potete neanche lontanamente immaginare la bellezza e l’unicità di questo posto. Gli ingredienti sono tanto semplici quanto formidabili: un borgo antichissimo, un lago meraviglioso e una serie di curve mozzafiato per raggiungere tutto questo; mettete tutto nel giro di pochi chilometri quadrati e il pranzo è servito. Siete curiosi? Allora continuate a leggere perché oggi, noi ti TrueRiders, vi portiamo nel cuore degli Appennini in Abruzzo, dove il tempo si è fermato a quando il mondo era assai più bello.

Gli Appennini in Abruzzo in moto

Mappa

Percorso

Se l’ultima volta vi ho fatto riposare, oggi state certi che vi farò stare in sella un bel po’, così vi togliete lo sfizio per qualche giorno e riuscirete ad affrontare più serenamente le incombenze quotidiane. Partenza dalla Capitale e attraversiamo la penisola verso ovest. Ho scelto piazza del Colosseo, così da dare maggiore solennità alla partenza. Ci lasceremo, quindi, il Colosseo alle nostre spalle, andando a cercare il primo incrocio disponibile con la Tiburtina, altrimenti detta SS 5, una delle più famose consolari romane e, in particolare, quella che ci darà un passaggio per buona parte del tragitto. Le opzioni per incontrarla sono diverse, dovete solo decidere quale scegliere.  E fino ad Avezzano lei sarà la nostra fede compagna, conducendoci per mano dalla caotica Roma al tranquillo Abruzzo, attraverso curve su curve che vi faranno mettere un sorriso a 36 denti.

Da Avezzano saluteremo la SS 5 e proseguiremo verso Pescina; da qui saranno la SP 17 e la SR 479 a darci l’ultimo passaggio necessario per raggiungere il cuore degli Appennini in Abruzzo e, più precisamente, Villalago. Appena arrivati parcheggiate la moto, togliete il casco e respirate a pieni polmoni e, come per magia, tutta la stanchezza del viaggio sparirà in un batter di pupilla.

Villalago: il paese di san Domenico abate negli Appennini d’ Abruzzo

IS1044358364L’incantevole scorcio dell’Eremo e del ponte

La storia di Villalago e della zona racconta di insediamenti dell’uomo antichissimi; diversi scavi archeologici hanno infatti permesso di rinvenire numerose testimonianze risalenti alla preistoria. Tra la fine del X e gli inizi dell’XI secolo dimorò in questa zona san Domenico abate; fu lui a costruire, su richiesta dei conti di Valva il monastero di San Pietro, struttura che venne poi abitata dai monaci sino a buona parte del XV secolo. Oggi, Villalago è un paese che ancora porta i segni della storia che gli è passata attraverso, mostrando orgogliosamente tutto il suo patrimonio ai visitatori, sempre ben accolti dalla tipica ospitalità abruzzese.

IS1285107037Il lago si presta perfettamente per diverse attività

L’eremo di San Domenico, sulle sponde dell’omonimo lago, è una di quelle opere da non lasciarsi sfuggire, men che meno per la sua collocazione. Le rive dello specchio d’acqua sembrano nate apposta per passeggiare, correre, fare trekking o, più semplicemente, sedersi a contemplare lo spettacolo unico della rigogliosa natura che lo circonda. Ma anche il borgo riserve più di una sorpresa: la parrocchiale, intitolata alla Madonna di Loreto, è un piccolo gioiello incastonato nel borgo di cui è parte imprescindibile. Se la parrocchiale è il simbolo della spiritualità locale, la Rocca medievale è, di contro, il simbolo dell’antico potere militare insediato in quest’area. Entrambi i siti meritano una visita accurata; non ne rimarrete delusi.

IS1098021232Il borgo vi regalerà scorci unici

Concludete il vostro tour davanti a un piatto fumante di pacchiarozze condite con il tipico sugo di agnello e pecorino e posso assicurarvi che lascerete Villalago con una lacrima sul viso.

Leonardo Anchesi
Leonardo Anchesi

Garfagnino DOC e Sardo di adozione, sono uno storico dell’arte (da qualche anno) e biker sin dalla più tenera giovinezza. Ho iniziato a collaborare con TrueRiders nel 2023 per mettermi in gioco nel campo della scrittura e ho voluto cominciare scrivendo di qualcosa che amo particolarmente: la moto e tutto ciò che le ruota attorno.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur