Appennino Tosco Romagnolo

Appennino Tosco Romagnolo
Appennino Tosco Romagnolo, il Mugello in autunno

L’Appennino Tosco Romagnolo è un territorio geografico che nasconde al suo interno numerosi elementi molto interessanti, con la chance di intraprendere viaggi in modo tutti da ricordare. Di seguito, ti mostriamo una serie di itinerari meravigliosi tra le montagne locali, non prima ovviamente di aver conosciuto le prerogative geografiche di questa zona importante del Centro Italia.

Appennino Tosco Romagnolo: tutto quello che c’è da sapere

Location

Ovviamente, se ti accingi a dirigerti verso l’Appennino Tosco Romagnolo a bordo del tuo mezzo motoristico a due ruote, devi sapere dove si trova. Si tratta di una delle varie porzioni nelle quali si suddivide la catena degli Appennini, che attraversa praticamente tutta l’Italia peninsulare. Entrando nei particolari, stiamo parlando del tratto settentrionale che, come si evince dal nome, attraversa buona parte della Toscana e dell’Emilia-Romagna. Al contempo, il suo territorio si estende fino allo stato autonomo della Repubblica di San Marino e tocca il Nord di Umbria e Marche, con una superficie complessiva davvero molto elevata.

L’Appennino Tosco-Romagnolo confina ad ovest con quello Tosco-Emiliano, con il punto di delimitazione rappresentato dal Passo della Futa. A sud, ci sono i passi di Bocca Serriola e Bocca Trabaria che dividono la zona con quella dell’Appennino Umbro-Marchigiano. Invece, ad est, è la costa di Fiorenzuola di Focara a rappresentare il punto estremo, che conduce direttamente verso il Mar Tirreno. A questo punto, non ti resta altro da fare che avventurarti in una serie di tragitti davvero mozzafiato, con la prospettiva di trovare la strada da te preferita.

Destinazioni

Se decidi di recarti presso l’Appennino Tosco Romagnolo, puoi avere davanti ai tuoi occhi uno scenario davvero incantevole, con la chance di trovare diverse destinazioni tutte da scoprire. Diamo un’occhiata ad alcuni dei luoghi da non perdere all’interno di un territorio in grado di riservare numerose sorprese per te e la tua amata moto.

In primo luogo, puoi immergerti in una lunga sequenza di borghi storici, dall’aspetto incantevole e in grado di dare una fisionomia ben precisa al territorio. Un chiaro esempio in questo senso è rappresentato dalla cittadina di Tredozio, che si trova non molto lontana dalla pianura ravennate e ti permette di visionare il vulcano più piccolo al mondo, ossia quello di Cà Forte. Niente male neanche Portico di Romagna, dalla forte impronta medievale che è rimasta intatta fino ai giorni nostri.

San Godenzo sorge in un’area piuttosto boscosa e tranquilla, nel bel mezzo di una foresta incontaminata e solitaria. Invece, Corniolo presenta al suo interno un antico e suggestivo castello e ti permette di attraversare a piedi il borgo di San Paolo in Alpe, insediamento storico e abbandonato che oggi presenta solo i ruderi di antiche chiese e campanili.

Da Santa Sofia a Pietrapazza, da Castel d’Alfero a Bagno di Romagna, hai a tua disposizione una serie infinita di altre scelte molto interessanti. In alternativa, se sei un appassionato del mondo delle corse e vuoi scoprire una delle cattedrali motoristiche a livello internazionale, puoi conoscere l’Autodromo del Mugello, situato nel comune di Scarperia e San Piero. Molto interessante per te può essere anche la vallata del Casentino, una delle principali della provincia di Arezzo e in grado di accogliere una parte dell’esteso fiume Arno.

La valle del Valdarno nasconde a sua volta un proprio fascino fuori dal comune, che comprende numerose arterie stradali che possono farti divertire a bordo del tuo mezzo. Infine, non lasciare in secondo piano l’ipotesi di recarti presso la Val Tiberina, senza dimenticarti tutte le aree che costituiscono il versante romagnolo come l’appennino imolese, faentino, forlivese, cesenate e riminese.

Appennino Tosco Romagnolo: itinerari e consigli utili

Hai davvero l’imbarazzo della scelta in un territorio così ampio e ricco di sfaccettature che aspettano solo di essere scoperte in ogni loro singolo particolare. Ad ogni modo, a questo punto, ti mostriamo alcuni itinerari che possono fare al caso tuo, risvegliando tutto il tuo desiderio di salire a bordo e guidare la tua moto attraverso percorsi estasianti.

Per esempio, puoi intraprendere la celebra sfida alle 1000 curve, con la prospettiva di superare ben nove passi dal fascino da urlo. Il tuo viaggio parte da Barberino del Mugello, in corrispondenza dell’uscita dall’Autostrada del Sole. Da qui, puoi salire sul Passo della Futa, tra i più amati in assoluto dai motociclisti professionisti. Quindi, oltrepassi la Strada Provinciale 116 e ti rechi a Firenzuola, da cui inizi a scalare il Passo del Giogo di Scarperia, con la chance di toccare una pendenza oltre il 10%. Arrivi a Luco del Mugello e costelli l’omonimo circuito, per poi salire sul Passo della Colla. Le foglie cadute possono rendere il terreno scivoloso, ma il tuo tragitto rimane davvero molto intrigante.

Dopo aver fatto una deliziosa passeggiata a piedi vicino alla cascata dell’Acquacheta, prosegui fino a scalare il Passo del Muraglione, poi raggiungi il comune di Pontassieve. Ora devi salire sul Passo della Consuma, attraversando un verde incontaminato prima di scalare anche il Passo della Calla e sfiorare i 1300 metri d’altitudine. Supera Santa Sofia e svolta a destra per San Piero in Bagni e Bagno di Romagna, quindi innalzati verso il Passo dei Mandrioli e segui la Strada Provinciale 67 fino al noto Passo del Fumarolo. Prosegui lungo la stessa via, tocca San Sepolcro e da qui effettua l’ultima scalata verso il Passo di Viamaggio.

Ovviamente, ti consigliamo di non effettuare tutte le scalate in un’unica soluzione, ma piuttosto di affrontare il viaggio un po’ alla volta per godertelo fino in fondo. Al tempo stesso, mantieni sempre una velocità moderata, dato che non hai alcun motivo per andare all’impazzata. Le montagne sono fatte per essere vissute fino in fondo, magari fermandoti per un bel giro a piedi o per conoscere poli ristorativi dal sapore mozzafiato. Non devi fare altro che mettere a punto il tuo mezzo meccanico e partire!

TrueRiders