In Piemonte c'è uno dei santuari più belli d'Italia e la sua cupola da 74 metri è un record mondiale

In Piemonte c’è uno dei santuari più belli d’Italia e la sua cupola da 74 metri è un record mondiale

Paolo Albera  | 15 Set 2023  | Tempo di lettura: 4 minuti

Iniziamo subito con i record, perché sono tanti!

  1. È la cupola ellittica più grande al mondo.
  2. Sulla cupola è dipinto l’affresco a tema unico più esteso al mondo.
  3. Anche tra le cupole circolari si piazza bene: è la quinta al mondo per dimensioni, dopo San Pietro in Vaticano, il Pantheon di Roma, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze e la cupola di Gol Gumbaz in India.

Il santuario dei record è una chiesa monumentale (col rango di basilica minore) che si trova in Piemonte, in provincia di Cuneo, vicino a Mondovì. È un edificio che lascia assolutamente a bocca aperta: lo può testimoniare sia chi è entrato per una semplice visita, sia chi ha avuto il piacere di salire sulla cupola. È il Santuario di Vicoforte, anche conosciuto come Santuario della Madonna, Santuario basilica della Natività di Maria Santissima, o Santuario-basilica Regina Montis Regalis. Se ti trovi in moto dalle parti di Cuneo, è il luogo che devi assolutamente vedere!

Santuario di Vicoforte, come arrivare in moto

Mappa

Percorso

Partenza da Cuneo in direzione Mondovì: provinciale SP422 verso Morozzo e poi a destra statale SS28 verso la “città del tempo”. Continuando avanti arrivi a Vicoforte, dove c’è il santuario dei record. Il percorso potrebbe finire qui, ma vale la pena continuare per un bell’itinerario ad anello che esplora il cuneese. Continua verso Bastia (SP36, SP313) dove trovi il Sacrario di San Bernardo. Prosegui addentrandoti nell’Alta Langa fino a Dogliani (SP126, SP59, SP661) e poi Monchiero. Attraversa il Tanaro per raggiungere Narzole, e lungo la SP45 raggiungi Fossano. Da qui è un attimo ritornare a Cuneo (SS231).

Santuario di Vicoforte e dintorni: i luoghi da vedere


Il Santuario di Vicoforte in una soleggiata giornata estiva

Vicoforte si trova nel Monregalese, terra di colline, vigneti, artigianato, e mirabili attrazioni architettoniche come il santuario. La zona si raccoglie intorno al centro maggiore, Mondovì, e si trova a pochi km dalla Liguria: in alcuni di questi borghi nelle giornate serene si vede il mare (puoi vederlo dalla vicina San Michele di Mondovì).

Visitare il Santuario di Vicoforte

Il Santuario ha avuto un periodo di costruzione molto lungo, da fine Cinquecento fino all’Ottocento, intorno a un semplice pilone votivo alla Madonna di Vico (per errore forato dal fucile di un cacciatore). Lo stile architettonico barocco e manierista ha reso questo edificio uno stupore per gli occhi. Impossibile non alzare lo sguardo e restare ipnotizzati dall’enorme cupola alta 74 metri, con un diametro maggiore di 36 metri e uno minore di 25, su cui è realizzato il grande affresco che racconta la vita della Vergine Maria. I visitatori possono ammirare il santuario con il percorso breve (8€) oppure salire sulla cupola – 266 gradini! – usufruendo delle guide e del materiale di sicurezza (casco e imbragatura) forniti dallo staff; il costo è di 15€.


La vista della cupola, dall’interno

Il Sacrario di San Bernardo a Bastia di Mondovì

Nei pressi di Vicoforte c’è un altro luogo religioso da visitare, dedicato ai caduti della seconda guerra mondiale. È il Sacrario di San Bernardo, che si trova a Bastia di Mondovì, dove prima c’era una piccola cappella. Nell’ossario sul sagrato della chiesa sono conservate le salme di otto partigiani, e sulle lapide del vialetto sono scritti i nomi di mille caduti della lotta di liberazione dagli occupanti nazifascisti. È uno dei luoghi che testimoniano il grande tributo in vite umane che nel Novecento queste terre hanno pagato per la libertà.

Mondovì, la città del tempo

Infine, l’occasione è buona per fare una passeggiata a Mondovì, definita la “città del tempo” per le innumerevoli meridiane che si possono ammirare nel centro storico. Il Rione Piazza corrisponde alla parte più alta della città, e anche a quella più vecchia. Ci si può salire facendo l’esperienza della funicolare, il cui biglietto può essere acquistato alle macchinette al prezzo di 2,50€ (andata e ritorno valido 4 ore). C’è un belvedere fantastico sull’Alta Langa, da fermarsi ore a guardarlo; sarà anche per questo che è la “città del tempo”?


Mondovì, Piazza Maggiore nel rione Piazza

Paolo Albera
Paolo Albera

Scrivo di viaggi e musica - che a volte sono la stessa cosa.



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur