L'elegante porta del Friuli è un borgo nascosto dove scoprire storie antiche di meraviglia

L’elegante porta del Friuli è un borgo nascosto dove scoprire storie antiche di meraviglia

Paolo Albera  | 13 Feb 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti

Un borgo medievale con strade strette, case in pietra e un’imponente fortezza. Valvasone Arzene è la destinazione ideale per vedere il Friuli di un’epoca lontana, in cui il centro della vita quotidiana era il Castello. Poco più in là scorre il Tagliamento, solcato dal Ponte della Delizia di recente costruzione; ci troviamo a una quarantina di minuti sia dal mare che dalle montagne. Il comune, per il suo patrimonio storico e artistico, fa parte dell’associazione dei “Borghi più belli d’Italia”: andiamo subito a visitarlo!

Itinerario in moto a Valvasone Arzene e in Friuli

Mappa

Percorso

Partenza da Pordenone (raggiungibile attraverso l’autostrada A28 Portogruaro – Conegliano) e rotta verso nord sulla SR251 (fino a San Martino di Campagna) e poi sulla SP19 fino a Vajont e Maniago. Prendi la SP27 che taglia il fiume Meduna e arriva fino al comune di Valvasone Arzene, sulle rive del Tagliamento. Per completare il giro ad anello e ritornare al punto di partenza è sufficiente prendere la SS13 che ritorna a Pordenone.

Cosa vedere a Valvasone Arzene: tutte le attrazioni

 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Roberto S. (@robysan81)


Valvasone Arzene (65 m s.l.m.) è la fusione dei comuni di Valvasone e Arzene, due centri abitati che erano contigui già prima della fusione avvenuta nel 2015. Gli abitanti, comunque, si chiamano valvasonesi o arzenesi a seconda della località di provenienza.

Il Duomo di Valvasone

Il Duomo di Valvasone è la chiesa del Santissimo Corpo di Cristo, originaria del XV Secolo, e successivamente ristrutturata in stile neogotico fra fine Ottocento e inizio Novecento. Gli interni custodiscono opere d’arte di valore, in particolar modo l’organo del 1532 del veneziano Vincenzo Colombi. Nel territorio arzenese, invece, l’edificio religioso di maggior interesse è la chiesa arcipretale di San Michele Arcangelo.

La vecchia Chiesa di San Lorenzo

Per completare il “giro delle chiese” si può andare nella frazione di San Lorenzo, dove c’è la vecchia chiesa della Madonna del Rosario, che risale probabilmente al Duecento. All’interno si trovano pregevoli affreschi; il dipinto più importante è quello della “diavolessa incatenata”, ritenuto di importanza notevole perché testimonianza della storia della peste del 1348 che afflisse Europa.

Il Castello di Valvasone Arzene

Posizionato in territorio valvasonese, il “Castello del Lupo” è il nucleo centrale del borgo. La costruzione è del XIII secolo e, dopo diverse ristrutturazioni, oggi ha l’aspetto di un palazzo rinascimentale. Nel corso dei secoli ha ospitato Papa Gregorio XII, Papa Pio VI e Napoleone Bonaparte. All’interno si può ammirare un teatrino settecentesco, tra i più piccoli in Italia. Si può visitare con un costo di ingresso di 4,50 euro; è possibile anche usufruire su prenotazione della visita guidata.

La località Majaroff

La località Majaroff è interessante da visitare poiché offre diversi punti di interesse: il Monumento alla pace nel mondo (1983), la chiesetta del 2008, e alcuni reperti dell’antichità romana. Maggiori testimonianze archeologiche si possono vedere in località Pras di Sora, poiché è stata rinvenuta una Necropoli antico romana (nel 1996).

Per continuare i viaggi in moto in Friuli c’è un altro bell’itinerario nelle vicinanze; provalo!

 

Visualizza questo post su Instagram 

Un post condiviso da Sonia (@soniazamuner)

Paolo Albera
Paolo Albera

Scrivo di viaggi e musica - che a volte sono la stessa cosa.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur