Miracolo! Gli eventi religiosi hanno reso famosa questa città, insieme a capolavori d'arte e cultura

Miracolo! Gli eventi religiosi hanno reso famosa questa città, insieme a capolavori d’arte e cultura

Paolo Albera  | 07 Lug 2024  | Tempo di lettura: 4 minuti

È una città nota per il suo stupendo centro storico, ma anche perché è mèta di turismo religioso. Lanciano, infatti, è la città dove è avvenuto il primo miracolo eucaristico riconosciuto dalla Chiesa (nel VIII Secolo). Secondo la tradizione, c’era un monaco che dubitava della presenza di Cristo nell’Eucaristia ma, al momento di pronunciare la formula della consacrazione, l’ostia e il vino si trasformarono in carne e sangue. Un secondo miracolo si sarebbe verificato nel XIII Secolo: una donna gettò un’ostia consacrata nel fuoco, che all’istante si trasformò in carne da cui iniziò a sgorgare sangue. Diverse analisi e verifiche sono state svolte sulle reliquie, e una risposta certa probabilmente non l’avremo mai, ma nulla ci impedisce di andare a visitare questa città che – insieme alla religione – si è abbellita nei secoli di splendidi edifici, architetture, opere d’arte.

Itinerario in moto da Chieti a Lanciano

Mappa

Percorso

Partenza dal capoluogo di provincia, Chieti. Il percorso più semplice sarebbe scendere verso Francavilla Al Mare e da qui prendere l’autostrada Adriatica A14 per arrivare direttamente a destinazione. Ma c’è un’alternativa che permette di costeggiare le pendici della Majella, e godersi l’Abruzzo “autentico”, quello che guarda alle possenti montagne. Prendi la Strada statale SS81 Piceno Aprutina fino a Guardiagrele e San Bartolomeo. Svolta a sinistra verso la località Melone, e poi ancora a sinistra sulla SS538. Prosegui dunque sulla SP64 e continua fino a Lanciano.

Tutte le attrazioni da non perdere a Lanciano

Lanciano, in Abruzzo in provincia di Chieti, si trova a 265 m s.l.m. all’interno della Val di Sangro. Il centro storico ha origini medievali ed è suddiviso in quattro “quartieri storici”: Lancianovecchia sul Colle Erminio, la Civitanova, la Sacca sopra Colle Selva, il Borgo sopra Colle Pietroso. Nel Novecento venne infine edificata e collegata la “città nuova”.

La Chiesa di San Francesco, Santuario del Miracolo Eucaristico.
La Chiesa di San Francesco di Lanciano, Santuario del Miracolo Eucaristico.

Il Santuario del Miracolo di Lanciano

Sui resti della chiesa basiliana di San Legonziano, ovvero dove avvenne nel Settecento il miracolo eucaristico di Lanciano, nel 1258 è stata edificata la Chiesa di San Francesco. Le reliquie sono oggi poste dentro il tabernacolo. Ogni anno migliaia di pellegrini vengono a visitare questo luogo, ed è stato allestito un museo dedicato al miracolo che contiene documenti antichi che illustrano la vicenda. La chiesa è nel quartiere di Borgo; il campanile di 31 metri di altezza è il più antico della città.

La Torre di San Giovanni o della Candelora

Torre San Giovanni o della Candelora, a Lanciano.
Torre San Giovanni o della Candelora, a Lanciano.

È uno dei simboli di Lanciano. Si trova in largo San Giovanni, e si tratta del campanile della chiesa di San Giovanni Battista o “della Candelora”, distrutta in un bombardamento del 1943. La torre è tardo quattrocentesca, ed è stata recentemente restaurata con possibilità di visita a richiesta con offerta libera. L’interno è allestito con dei pannelli espositivi ed è un incanto salire fino in cima e godere del panorama cittadino a 360° dall’alto della torre.

La Piazza del Plebiscito

La Piazza del Plebiscito è una delle piazze principali di Lanciano, e ospita alcuni dei monumenti più importanti della cittadina. Puoi trovare il Monumento ai Caduti, di grandi dimensioni, con statue marmoree risalenti agli anni ’20 del Novecento: ricorda i 299 lancianesi morti durante la prima guerra mondiale, i cui nomi sono scritti sulle lapidi. Inoltre c’è la Basilica della Madonna del Ponte, tra i più antichi santuari mariani di tutto l’Abruzzo. Proprio qui sorge il Ponte di Diocleziano (molto antico: risale al III Secolo), che sovrasta il fossato della Pietrosa e collega le due metà del centro storico. E una volta visitata la cittadina, l’itinerario in moto ideale per completare questa esperienza è salire sulla Majella per arrivare al Passo di Lanciano!

Vista su Lanciano.
Vista su Lanciano.

Paolo Albera
Paolo Albera

Scrivo di viaggi e musica - che a volte sono la stessa cosa.



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur