Passo del Brünig

Lungernsee - Passo del Brunig
Il Passo del Brunig e la suggestiva panoramica sul Lungernsee

Il Passo del Brünig è un valico alpino situato nelle Prealpi svizzere, che collega l’Oberland bernese con la regione di Lucerna e con il cantone di Obwalden.

Nonostante la sua altitudine di circa 1000 m s.l.m. non gli permetta di essere annoverato tra le strade più alte della zona, rappresenta senza dubbio una delle mete ideali per i motociclisti: il Passo del Brünig, infatti, rimane aperto per buona parte dell’anno, tranne nel caso in cui si verifichino abbondanti nevicate.

Passo del Brünig: cenni storici

Il Passo del Brünig è stato considerato per lungo tempo una delle principali vie di collegamento tra la Svizzera centrale e l’Italia settentrionale. Il percorso, infatti, consentiva l’esportazione di prodotti caseari e di bestiame dall’Elvezia alla Padania.

Il valico divenne ancora più importante quando, nel 1888, venne inaugurata la Ferrovia del Brünig, nota anche come Ferrovia Lucerna-Interlaken. La linea, a scartamento ridotto, collega ancora oggi la stazione ferroviaria di Lucerna a quella di Interlaken.

In seguito, la realizzazione della strada carrozzabile permise alla zona di godere dei nuovi flussi turistici.

Le attività sul Passo del Brünig

Dal passo è possibile godere di una vista unica sul Lungernsee, piccolo lago naturale di origine glaciale sul quale affaccia l’omonima cittadina. In zona, assolutamente consigliata è l’esperienza – extramotociclistica – del Luzern-Interlaken Express. Si tratta di un bellissimo percorso ferroviario che, durante il tragitto, tocca alcune delle località più incantevoli della zona.

Nl tratto compreso tra Giswil e Meiringen, si può partecipare a un safari. Lungo la tratta, infatti, si nascondono animali selvatici intagliati nel legno, a grandezza naturale, che rendono il viaggio ancora più magico.

Il paesaggio di Brünig è famoso per il tradizionale torneo di lotta svizzera, il cosiddetto Brünigschwinget. L’evento, che si svolge ogni estate dal 1904, vede i lottatori sfidarsi accompagnati da canti e musiche popolari.

Particolarmente apprezzato è anche il poligono sportivo di tiro indoor, scavato nella roccia.

Brünigpass in moto: alcuni consigli

Mappa

Come anticipato, il Brünigpass è aperto tutto l’anno, fatta eccezione delle giornate in cui le abbondanti nevicate non ne permettano l’accesso. Per questo motivo, il valico rappresenta il punto di partenza o arrivo ideale per coloro che desiderano avventurarsi tra le montagne svizzere.

La strada è fatta di stretti tornanti, percorsi dai moto, biciclette, poiché la pendenza massima è del 13%: si raccomanda, dunque, di prestare molta attenzione.

La bellezza dei paesaggi e la buona asfaltatura della strada rendono il valico molto frequentato e trafficato, soprattutto nei mesi estivi. L’altitudine non particolarmente elevata, poi, permette ai turisti di apprezzarne gli scenari quasi tutto l’anno.

Adatta a tutte le moto, la strada presenta diverse gallerie sul lato appartenente al cantone di Obwalden. Il limite di velocità imposto lungo il Passo del Brünig è di 80 km/h, ma scende ai 50 km/h in occasione dell’attraversamento di città e paesi.

L’importanza del Passo del Brünig è data anche dal rappresentare un collegamento verso il Passo del Susten ed il Passo del Grimsel, le gole dell’Aare e ai laghi di Brienz e Thun.

Il percorso di Thun

I motociclisti che decidono di partire alla volta del Passo del Brünig, possono scegliere diversi itinerari, ma uno dei più noti è quello che parte dalla città di Thun, nel Canton Berna. Guidando lungo la riva destra del pittoresco Lago di Thun si giunge alla località di Interlaken, dove si consiglia una sosta per ammirare le deliziose casette in legno sull’acqua.

Si prosegue dunque verso il Lago di Brienz, attraversando i paesi di Niederried ed Oberried, fino a Brienz, da dove si inizia a salire verso il Passo del Brünig. Dopo essersi fermati per godere dello splendido paesaggio, si riparte verso Giswil, in direzione nord.

Il villaggio di Giswil è caratterizzato dalla presenza di edifici e case in legno, una delle quali risalente addirittura al 1467. Ripartendo da Giswil, si costeggia tutto il Lago di Sarnen, fino a giungere presso l’omonimo paese capoluogo del Cantone Obwalden, dove è possibile visitare la piazza centrale, circondata da splendidi edifici storici.

Da Sarnen si può scegliere di deviare verso il comune di Entlebuch, che fa parte dei patrimoni UNESCO. Grazie alle sue paludi e alla ricchezza di floro-faunistica, Entlebuch è infatti stata designata come prima riserva svizzera della biosfera. Scendendo verso Sörenberg, ci si muove verso Giswil attraverso la Panoramastrasse, scendo nuovamente il Passo del Brünig e giungendo a Thun.

Quello appena descritto rappresenta solo uno degli itinerari che passano per il Brünigpass. L’intera zona merita una visita: bellezze naturali, paesaggi incantati e le deliziose casette che si incontrano lungo i ripidi tornanti. Tutto permette ai turisti di godere di momenti unici e magici.

TrueRiders