Route des Grandes Alpes, le Alpi Francesi in moto

Route des Grandes Alpes
Route des Grandes Alpes, il Lac de Roselend

La Route des Grandes Alpes ti offre l’opportunità di cimentarti in percorsi naturalistici davvero intriganti a bordo del tuo mezzo a due ruote. Scopri insieme a noi tutto ciò che puoi fare presso una delle strade più note della Francia, in grado di mettere a tua completa disposizione diverse sorprese e di proporti itinerari tutti da ricordare.

Che cos’è e dove si trova la Route des Grandes Alpes

Come già accennato in precedenza, la Route des Grandes Alpes corrisponde ad un’arteria stradale dalle dimensioni molto ampie, dalla lunghezza in grado di sfiorare i 700 chilometri complessivi. Viene racchiusa all’interno dei confini francesi, più precisamente nelle Alpi transalpine, e attraversa 16 valichi alpini. La maggior parte delle vette oltrepassa i 2000 metri di picco e rende lo scenario complessivo davvero esaltante se hai intenzione di partire per un bel viaggio e conoscere una natura senza alcun confine.

Entrando nei particolari, la Route des Grandes Alpes parte da Thonos-les-Bains, un comune francese situato nella regione dell’Alta Savoia e sulle rive del lago di Ginevra. La conclusione assoluta della strada viene fissata a Mentone, in Provenza-Alpi-Costa Azzurra, in pratica in corrispondenza delle Alpi Marittime.

Si parte dal cuore della Francia e si arriva quasi ai confini dell’Italia, per una via da oltre 15 mila metri di dislivello e con tantissimi scenari da ammirare e custodire nella tua memoria. Anche per le sue bellezze, si tratta di un tragitto davvero ambito per gli appassionati del mondo delle due ruote, pronti ad attraversare numerose salite e discese prima di raggiungere la tanto agognata meta finale.

I luoghi imperdibili della Route des Grandes Alpes

La Route des Grandes Alpes racchiude una lunga serie di luoghi imperdibili che la rendono davvero meravigliosa. Per esempio, non puoi perdere l’occasione per fermarti un po’ a Courmayer e affacciarti sul famoso Monte Bianco, la montagna più alta d’Italia e d’Europa che si trova per buona parte anche in Francia. Un vero e proprio angolo di paradiso nel quale immergerti con estrema felicità, per poi spostarti verso perle stupende della zona, quali La Thuile e Bourg Saint Maurice. La Val d’Isère è nota per la sua bellezza incantata e per la sua forte connotazione sportiva, così come il Moncenisio nasconde un fascino davvero unico.

Vuoi dare un’occhiata ad un luogo forse meno conosciuto di tanti altri, ma dall’aspetto incantevole? Ti consigliamo il paesino di Vaujany. Quest’ultimo viene impreziosito da una cascata spettacolare, davanti alla quale puoi restare a bocca aperta. Se sei appassionato anche di ciclismo, oltre ovviamente che del magico mondo delle moto, non puoi fare a meno di osservare, e magari attraversare il celebre Col du Galibier, cima sulla quale diversi campioni hanno scritto le loro grandi imprese. Tra questi, il più noto è stato il compianto Marco Pantani.

Se vuoi fermarti per mangiare qualcosa, il rifugio Napoleon può fare al caso tuo grazie a piatti dal sapore delizioso. Niente male neanche la Cime de la Bonette, considerato dai francesi come il passo più alto d’Europa e capace di sorprenderti per il suo aspetto lunare. Molto bene anche le Gole del Verdon e il Col De la Cayolle, nel quale hai l’opportunità di riscoprire una natura pura e selvaggia senza alcun intervento artificiale. Nel complesso, ti stiamo parlando di una strada leggendaria, in grado di mettere davanti ai tuoi occhi numerosi paesaggi memorabili e tante sfaccettature tutte da conoscere.

Gli itinerari e i consigli per viaggi indimenticabili

Quali sono gli itinerari che puoi intraprendere lungo la Route des Grandes Alpes? Una valida idea può essere quella che prevede la tua partenza dalla Costa Azzurra, più precisamente da Mentone, per poi attraversare alcune delle cime più belle delle Alpi. Dopo la partenza, puoi scaldare il motore e scalare subito sul Col de Castillon, ammirando rapidamente un paesaggio da urlo che proietta anche sulla Riviera Ligure. Si tratta della stessa strada utilizzata durante il Rally di Montecarlo, ma può senz’altro divertirti anche se sei alla guida di un mezzo motoristico a due ruote.

A questo punto, devi girare per la cittadina di Saint Martin Vesuble e salire sul Col de Saint Martin. Quindi, vai avanti per il tuo viaggio scalando altre due vette suggestive, ossia il Col de la Couillole e il Col de la Cayolle. Dopo aver toccato la località di Barcellonette, raggiungi prima il Col de Vars e poi il Col de Izoard, non molto lontano dai confini italiani. Ovviamente, non puoi fare a meno di salire prima sul Col de Lautaret e poi sul già citato Col du Galibier, quindi gira per Modane e tocca la Val d’Isère e il Col de Iseran. Alla fine, puoi inoltre scegliere di tornare nella nostra cara e vecchia Italia salendo sul Piccolo San Bernardo e portando a termine un percorso davvero unico.

Per metterti in viaggio, ti bastano tanta passione e un pizzico di organizzazione. Controlla nei minimi dettagli la messa a punto della tua moto, verifica che ogni tassello sia al suo posto. Ovviamente, presta la massima attenzione ai percorsi che vuoi sostenere, decidendo se puntare su strade in asfalto esclusivo o se attraversare sentieri accidentati. Ciò che conta è che tu non perda mai la voglia di scoprire e di conoscere.

TrueRiders