Le 10 strade più belle della Romania in moto

strade romania

Le strade della Romania attraversano le pianure di Bucarest, salgono i monti dei Carpazi, si addentrano tra i castelli della Transilvania, seguono il fiume Danubio fino allo sbocco nel Mar Nero. Ti sfidano con curve e salite verso le creste, ti affascinano con borghi gotici e medievali, ti innamorano delle rive del mare che divide l’Europa dall’Asia. Ogni percorso è un’avventura, e un vero motociclista non chiede di meglio. 

E mentre tutti fanno viaggi e vacanze nelle mete più classiche, occidentali, “da cartolina”… forse per te è il momento di provare percorsi inediti, selvaggi, dove c’è molto da scoprire e molto da insegnare a chi verrà dopo di te.

Questa guida alle migliori strade rumene è dedicata a te che vuoi essere altrove, avanti, oltre!

Guidare in Romania: cosa c’è da sapere

La Romania fa parte dell’Unione Europea, quindi per guidare è necessaria Patente, Carta di circolazione, Certificato di assicurazione senza ulteriori documenti. Come da noi, in moto il casco è obbligatorio. 

I limiti di velocità sono di 50 km/h nei centri abitati, 90 km/h fuori dei centri abitati, 100 km/h sulle strade a doppia corsia per ogni carreggiata, 130 km/h in autostrada. Per la percorrenza delle autostrade c’è una tassa di percorrenza, la “rovinieta”, che funziona in maniera simile alla “vignette” austriaca. 

Evita completamente l’alcool quando guidi: il tasso alcolemico consentito è dello 0%, pena il ritiro della patente dai 30 ai 90 giorni. 

Le 10 migliori strade della Romania

Cosa troverai nelle 10 strade della Romania più belle? Ecco gli itinerari da scegliere e da provare, e tutto ciò che c’è da sapere per iniziare il tuo viaggio.  

Transfagarasan

Transfagarasan_607030838
Le curve della Transfagarasan sono tra le più imponenti di Romania e d’Europa

La strada più bella del mondo”, come è considerata da tanti. La Transfagarasan si estende per più di centocinquanta km tra tornanti, ripide salite, discese, con paesaggi mozzafiato tra verdi vallate e riserve naturali. Collega le vette più alte delle regioni della Transilvania e della Muntenia, fino a raggiungere il lago glaciale Balea. 

La follia di Ceausescu”: anche così è chiamata, poiché fu costruita per volontà del dittatore Nicolae Ceausescu tra il 1970 e il 1974, per permettere alle truppe romene di attraversare i velocemente i Carpazi in caso di invasione sovietica. Al posto dei mezzi dell’esercito rumeno, oggi puoi attraversarla tu (è aperta solo nei mesi estivi) e ti diamo tutte le informazioni su questa strada straordinaria.

Transalpina

transalpina
Un tratto di Transalpina che mostra la costruzione a “picco” sulle vette dei Carpazi

La Transalpina è un’altra fenomenale strada di montagna, che si inerpica tra le vette dei Carpazi, che vengono anche dette Alpi Rumene. In particolare si trova sul massiccio montuoso del Parâng, nei Carpazi meridionali. 

Il percorso che ti proponiamo unisce Sebeș e Novaci, ed è chiuso durante l’inverno per le condizioni climatiche proibitive. Infatti l’altitudine oltrepassa i duemila (il punto più alto è il Passo Urdele a 2.145 metri s.l.m.). D’estate, invece aspetta solo te: ecco l’itinerario con tutti i dettagli. 

La traversata della Transilvania

Transilvania. Cluj-Napoca
Transilvania in moto: la bella città di Cluj-Napoca

La Transilvania è famosa per il Castello del Conte Dracula, il vampiro protagonista di una leggenda nota in tutto il mondo. Ma è molto più di questo: è una regione di montagne imponenti, borghi storici, castelli medievali. È il cuore geografico della nazione, con un grande numero di percorsi impervi ma anche lunghe strade per ampie cavalcate su due ruote.

Ecco un itinerario per una grande traversata della Transilvania, per poi concludere con l’arrivo alla capitale rumena Bucarest

Da Cartisoara Transfagarasan a Obârşia Lotrului

Obarsia Lotrului
Il lago tra le montagne intorno a Obarsia Lotrului

Tra la Transfagarasan e la Transalpina ci sono molte altre strade meno note ma altrettanto interessanti che si inerpicano sui Carpazi e sui monti della Transilvania. 

Ti suggeriamo un itinerario “alternativo”, da Cartisoara a Obârşia Lotrului, tratto dai nostri diari di viaggio. Un nuovo percorso che ti farà scoprire in moto il fascino della Transilvania. 

Attraverso i Balcani, da Obârsia Lotrului a Rozaje

Rozaje
Rozaje

Il bello delle avventure sulle strade rumene è anche di proseguire anche sui confinanti territori dell’est europeo, come la Serbia, che si trova al di là del Danubio.

Dai nostri resoconti di viaggio, un percorso che tocca Romania, Serbia e Montenegro: una tirata lunga e intensa che puoi concludere in un giorno. E se hai a disposizione più giorni, puoi allungare la tratta, arrivando ad attraversare tutta la penisola balcanica tra Mar Adriatico e Mar Nero. 

La Foce del Danubio

Danubio in moto
Danubio in moto, il delta

Il Danubio è il secondo fiume più lungo d’Europa, secondo solo al Volga. Tra le nazioni che bagna c’è anche la Romania, segnando con il suo corso il confine con la Bulgaria. Il tratto rumeno del fiume è sicuramente tra i più suggestivi, perché qui c’è la sua foce a delta sul Mar Nero, un immenso parco naturale che ospita specie animali rare e protette. 

Per i tuoi viaggi con partenza da Bucarest, un’ottima idea è seguire il corso del Danubio e andare a vedere lo spettacolo del delta fluviale: su questa zona trovi le informazioni per saperne di più

Da Idilevo a Bucarest

Bucarest
Il centro di Bucarest

E a proposito del Danubio, puoi cimentarti anche in un percorso che attraversando il fiume ti porta a Bucarest partendo dalla Bulgaria. Anche le strade bulgare sono molto amate dai motoviaggiatori che trovano nella penisola balcanica vie più eccitanti e avventurose dell’ovest europeo. 

Tra i racconti dei nostri diari di viaggio, ti suggeriamo un percorso da Idilevo a Bucarest, dai piccoli paesi degli altopiani bulgari fino allo splendore della capitale rumena. 

Rasnov

Rasnov
Rasnov, l’Hollywood della Romania

Curve, tornanti e salite ti porteranno alla Fortezza di Rasnov, edificata dai Cavalieri Teutonici nel cuore della Transilvania. Una cittadina che è considerata la “Hollywood rumena” – il cartellone con la scritta “Rasnov” è chiaramente ispirato al più famoso cartellone americano – e che è stata spesso utilizzata per girare film in costume.

Una mèta da raggiungere possibilmente in estate, poiché in inverno è un luogo dedito più che altro agli sport invernali. Per saperne di più, i nostri suggerimenti sulle città gioiello della Romania. 

Săpânța e i monti del Nord

Sapanta
Maramures, Romania: il Cimitero allegro di Sapanta, con le tradizionali tombe dipinte

Anche il nord della Romania è pieno di luoghi unici al mondo, da raggiungere attraverso le strade della Transilvania. Uno dei luoghi che ti rimarranno impressi, e che sicuramente ti faranno scattare decine di foto, è il “Cimitero Gioioso” di Săpânța, dove le lapidi sono decorate da vignette, battute e disegni sui toni del blu. 

Curioso? Puoi approfondire e inserirlo nella tua tabella di viaggio!

Roșiorii de Vede e la Casa degli Scrittori

Rosiorii de Vede
Rosiorii de Vede

Infine, nelle strade Romania verso Bucarest, ti consigliamo di tenere a mente la località di Rosiorii de Vede: una città che ha dato i natali a molti scrittori rumeni, e che ha una singolare “Casa degli Scrittori” che ne ricorda le vite e le opere. 

Una città che ha molte attrazioni turistiche, e che senza dubbio segnaliamo tra le più belle di Romania. 

Avatar per TrueRiders

TrueRiders


trueriders