Un borgo per pescatori di avventura: tra le colline della Puglia questo paese di 600 abitanti sarà una gustosa scoperta

Un borgo per pescatori di avventura: tra le colline della Puglia questo paese di 600 abitanti sarà una gustosa scoperta

Leonardo Anchesi  | 25 Mar 2024  | Tempo di lettura: 4 minuti
SH151108523

Può veramente un borgo nel cuore dell’entroterra della magnifica Puglia rappresentare la felicità? Questa è una domanda decisamente troppo grande per noi di TrueRiders; tuttavia, possiamo dirvi senza ombra di dubbio, che qualora non rappresenti la felicità certamente si avvicina molto a questo concetto. Stiamo parlando di Alberona, un borgo nella Puglia del foggiano dove il tempo si è fermato e tutto scorre a ritmi dal sapore antico e rilassante. Le anime che lo abitano sono 843, i metri sul livello del mare sono 732 e i chilometri di giro che ho studiato oggi per voi sono 128; un bel triangolo che collega Alberona a Foggia, per poi spostarsi a San Severo e quindi fare ritorno ad Alberona. Ci saranno curve, ci saranno rettilinei, ci sarà natura e di saranno città, ma soprattutto ci sarà tantissima gioia di trascorrere un’altra giornata in sella alla vostra amata motocicletta.

Albero ovvero un borgo della Puglia in moto

Mappa

Percorso

Facciamo così: oggi partiamo da Alberona e torniamo sempre qui, così ce la godiamo sia prima che dopo il tour. E quindi via, in direzione est, puntando il naso dritto verso Foggia, famigerato capoluogo di provincia pugliese. Inizieremo sfruttando la SP 130, per poi approfittare della SP 116 e, infine, della SS 90, con la quale faremo il nostro ingresso trionfale in città. Una breve sosta in centro (oggi non abbiamo tempo per lei ma ci torneremo) e poi via, puntando la prua verso nord, con una leggerissima inclinazione verso ovest; la direzione: San Severo. Le curve qui spariscono, in favore di una serie di rettilinei che ci fanno sicuramente venir voglia di “aprire tutto”; ma non dimentichiamoci che siamo su strada e quindi dobbiamo rispettare i limiti.

La SS 16, la mitica adriatica, è la nostra compagna di viaggio fino a San Severo; poi lasciatela stare che altrimenti lei vi porterà fino a Padova. Quindi, punteremo a sud-ovest e, in una manciata di chilometri, torneremo ad Alberona, pronti a scoprire le meraviglie di questo borgo della Puglia.

Storia, arte e peccati di gola

IS1483274590
I vicoli di Alberona

Alberona non è solo un borgo in Puglia ma è anche un luogo ideale per staccare un po’ la mente e godersi un po’ di sano relax. Una volta arrivati, parcheggiate la moto e iniziate a percorrere i suoi vicoli. Qui la storia si respira in ogni angolo. Il paese risale all’anno 1000, tuttavia la sua storia si incrocia a quella della più famosa Lucera agli inizi del XIII secolo; Federico II, lo Stupor Mundi, una volta conquista la Puglia fondò una comunità musulmana a Lucera i quali, colmi di gratitudine, gli giurarono fedeltà a tal punto che l’Imperatore decise di nominarli sua guardia personale. In tutto questo Federico concesse alcuni diritti per il legnatico su Alberona, legando così indissolubilmente la storia dei due centri.

IS1486336554
La chiesa di San Rocco è una meravigliosa resistenza gotica

Percorrendo i suoi vicoli potrete ammirare le tipiche abitazioni in pietra chiara; la Torre del Priore, un tempo appartenuta ai Cavaliere Templari, è uno dei pezzi forti, accompagnata dalla meravigliosa chiesa di San Rocco, incredibile resistenza di gotico del XVI secolo in un mondo che già da tempo parlava la lingua del Rinascimento. E per concludere la fontana Muta, del XIX secolo, ove in anticamente si abbeveravano i cavalli (la muta, per l’appunto), vi saluterà quando lascerete questo incantevole borgo.

IS188121496
La fontana Muta racconta la storia del XIX secolo

Ma prima non dimenticate di assaggiare le prelibatezze locali, tutte rigorosamente dai nomi impronunciabili per noi forestieri, ma assolutamente deliziose e uniche. E per concludere, non dimenticate di fare scorta del rinomato olio locale e di qualche prelibato salume; fidatevi, non ve ne pentirete.

Leonardo Anchesi
Leonardo Anchesi

Garfagnino DOC e Sardo di adozione, sono uno storico dell’arte (da qualche anno) e biker sin dalla più tenera giovinezza. Ho iniziato a collaborare con TrueRiders nel 2023 per mettermi in gioco nel campo della scrittura e ho voluto cominciare scrivendo di qualcosa che amo particolarmente: la moto e tutto ciò che le ruota attorno.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur