TrueRiders

BonzoTeam, alla scoperta delle bellezze del Molise su due ruote

terre-molisane

Nuovo appuntamento con i viaggi di BonzoTeam. Stavolta il gruppo di “motociclisti viaggiatori” ci porta lungo le Terre Molisane, in un viaggio appassionante e ricco di bellezze naturalistiche.

Un percorso lungo tre giorni, e quasi 1.000 chilometri, che toccherà le tre regioni del “Parco Nazionale” per definizione: Lazio, Molise e Abruzzo. Natura, borghi da sogno e tante curve, per un’idea di viaggio che non puoi lasciarti scappare!

 

1° tappa – Da Roma al Molise, passando per il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise



macchiagodena

Partenza da Roma ore 8,30 – “Piazzale Tutini” i 23 (record ‘all time’ di partecipazioni!) valorosi smanettoni dovranno rigorosamente presentarsi con abbigliamento tecnico di primissimo livello, moto luccicante ovviamente già benzati e gommati.

In vista del lungo tragitto fino alle terre molisane, ci gustiamo la SS5 Tiburtina, veloce e tecnica fino a Vicovaro (45 km) da qui prendiamo la strada verso Subiaco (dove entreremo nel Parco dei Monti Simbruini), Arcinazzo, Trevi, Filettino e poi fino a Capistrello (104 km).

La mitica SR 82, vera pista aperta al pubblico ci condurrà fino a Sora (41km), veloce e tecnica e che sarà banco di prova importante per i cavalli delle nostre belve.

Da Sora ripercorreremo la monumentale SS 666 fino ad Opi dopo aver conquistato la Forca d’Acero (1.535 mt) (siamo già sforati nel Parco Nazionale d’Abruzzo,Lazio e Molise), un percorso di 40 chilometri di puro godimento per tutti i gusti e… per tutti i polsi destri! Da Opi raggiungeremo Villetta Barrea con la SS 83, fino a Ponte Zittola, un percorso di 33 chilometri che ci porta direttamente in territorio molisano.

Da Ponte Zittola ci indirizziamo verso l’entusiasmante SS 17 Apulo-Sannitica fino ad Isernia (29 km), e da qui, attraverso Carpinone, Sant’Angelo in Grotte ed infine Macchiagodena, giungeremo all‟Agriturismo La Sorgente dopo altri 19 km tra le strade del Molise.

 

2° tappa – Alla scoperta del Parco Regionale del Matese, dal Sannio a Macchiagodena



Lago di Guardialfiera (Molise)

Sveglia di buon mattino, ricca colazione e poi di nuovo in marcia alla scoperta del Molise; oggi cominceremo con un puntata al Parco Regionale del Matese. Lasciamo l‟Agriturismo, dirigendoci verso Cantalupo nel Sannio e poi sulla SS 17 fino al bivio fino a St. S. Massimo (11 km).

Saliremo verso Campitello Matese (17 km), da qui valicheremo i Passi del Parco in rapida successione, e per essere precisi la Sella del Perrone (1257 mt) per 18 km, poi in direzione di Piedimonte Matese. Da qui prenderemo il Passo di Miralago e volendo con splendida vista sul lago arrivare fino a Gallo Matese (22 km) per poi far ritorno al bivio. In seguito, valicheremo la Bocca di Selva (1393 mt) e poi la discesa fino a Sepino (con i resti dell‟antica città romana di Saepinum) ed infine la splendida Altilia, con un viaggetto di 31 km per ritornare sulla SS 17. Insomma, 130 chilometri per la nostra prima “escursione in alta montagna“.

Il gruppo poi si dirigerà verso Gambatesa tra curve e pendenze notevoli, nei pressi del Lago di Occhito (avvicinandosi al lago incontriamo, tra le altre cose, il “tratturo”, lo storico sentiero della transumanza che collega la Puglia all‟Abruzzo) attraverso la SS 87 e poi la SS 645 per 7 km, al bivio a destra prenderemo la SS 212 per 24,5 km fino all’incrocio con la SS 87 fino a Casacalenda (13 km) per giungere al Lago di Guardialfiera (15 km) tra curve senza sosta.

Da qui relax sulla SS 647 per 13 km, fino al bivio per Petrella Tifernina, dove si riprendono curve e pendenze e poi fino al bivio per Ripamolisani (25 km) da dove prenderemo la SS 647 Bis per 12,2 km e di nuovo la SS 647 per altri 9 km, da dove usciremo in direzione Castropignano – Torella del Sannio-Frosolone ed in fine Macchiagodena, dove concluderemo la nostra seconda giornata in terra molisana.

 

3° tappa – Dal Molise a Roma, in moto lungo le Gole del Sagittario e i passi dell’Abruzzo



Gole del Sagittario in moto

Dopo l‟abbondante colazione e saldato il conto…il Gruppo di manigoldi si dirigerà alla volta di Salcito, dopo aver superato Frosolone, Duronia, Bagnoli del Trigno, un percorsi di 41 km in un tripudio di curve fantastiche. Da Salcito per la SS 650, con una decina di km arriveremo a Collmeluccio (Riserva Naturale-Biosfera) e poi a Pietrabbondante (13 km) (sede dei resti del più grande insediamento sannita esistente) e poi fino a Carovilli.

Con altri 25 km raggiungeremo Forlì del Sannio per poi riprendere la SS 17. Infine gli ultimi 13 km fino a Ponte Zittola per un totale di questo primo tratto di 125 km. Ripercorreremo i 22,5 km fino a Villetta Barrea, da qui risaliremo l‟Abruzzo passando per Passo Godi, Scanno e le meravigliose Gole del Sagittario fino ad Anversa degli Abruzzi (44 km). Poi altri 28 km meravigliosi fino a Cocullo e poi a Pèscina.

Da qui il ritorno per la Tiburtina (SS 5) fino ad Avezzano, Tagliacozzo, Carsoli, Tivoli e poi di ritorno a casa, nella caotica ma sempre bellissima Roma. Altri 123 chilometri, che portano il chilometraggio di questa tre giorni a circa 1.000, meritatissimi, meravigliosi chilometri!