Và pensiero… in moto: itinerario della musica in Emilia

Pavarotti, Giuseppe Verdi... e Ligabue. L'Emilia della grande musica in un motoitinerario delle sette note

L’Emilia Romagna è terra di motori, come sanno tutti gli appassionati di MotoGP e Formula1. Non solo, è anche una regione storica per la musica italiana, poiché ha dato i natali a compositori e musicisti tra i più importanti di tutti i tempi. L’idea che ti proponiamo stavolta è di unire queste due caratteristiche in cui l’Emilia primeggia, e partire per un bell’itinerario della musica alla scoperta dei luoghi che, una volta fatta l’Italia… hanno fatto la musica italiana! 

L’itinerario della musica in Emilia Romagna

Modena, Reggio Emilia, Parma: sono queste le province che tocca l’itinerario della musica. Un percorso in Emilia che puoi fare in qualunque momento dell’anno, e può rivelarsi un’ottima opzione specialmente in inverno quando le scelte delle strade sono più limitate. Se sei un appassionato di musica, meglio riservare come tempo un intero weekend per poterti soffermare sulle visite “musicali” che ti indicheremo. 

Mappa

Percorso

Inizia il “tour” con una visita nei luoghi di un grande della musica del nostro tempo: Luciano Pavarotti. La Casa Museo Luciano Pavarotti è a Modena in via Stradello Nava 6. Da qui dirigiti nel centro cittadino dove troverai, tra le altre cose, un’attrazione che riguarda l’aspetto “motoristico” dell’Emilia: il Museo Enzo Ferrari, altro modenese illustre. 

Esci dal centro prendendo Viale Alessandro Lamarmora, e allo snodo della tangenziale vai in direzione Modena Nord. Imbocca subito l’uscita 11 proseguendo sulla SP413 verso Lesignana e Carpi. Prima di entrare a Carpi vai in direzione sinistra raggiungendo Correggio (SS468).  

Attraversa Correggio e stai sulla SP47 fino a San Michele: percorri via Fosdondo e svolta a sinistra in via Beviera, poi a destra in Via Ronchi di Pieve Rossa. Gira a sinistra sulla SP3 verso Bagnolo in Piano, e alla seconda rotonda imbocca la prima uscita su Via Tassone. Prosegui sulla SP40 fino nel territorio di Castelnovo di Sotto. 

Da Via Parmiggiana gira a destra in Via Curiele e poi subito a sinistra in Via Fontanese. Prosegui dritto in direzione Sorbolo. Da qui prendi la SP62R e tienila fino ad arrivare a Parma, “città della musica”.

Da Parma prendi la SP9 verso nord (trovi l’aeroporto sulla tua sinistra) e svolta a sinistra in Strada Parma Rotte. Attraversa Roncopascolo e gira a destra sulla SP10 che ti conduce a San Secondo Parmense. Imbocca la SP50 fino a Carzeto, e rimani sulla SP91 fino ad arrivare alla tua destinazione, Busseto, patria di Giuseppe Verdi. 

Cosa visitare nel tuo itinerario della musica

Passano le epoche, cambiano i modi di ascoltare la musica, nascono nuovi musicisti, cantanti, star… ma certi brani musicali restano immortali, e i compositori che li hanno creati rimangono patrimonio della storia d’Italia. Andiamo a vedere, città per città, quali sono i personaggi cui sono legati e quali attrazioni ci sono da visitare nel tuo itinerario della musica in moto

La Modena di Luciano Pavarotti 

Modena

La città di Modena è legata a Luciano Pavarotti, che qui nacque (1935), visse e morì (2007). Immancabile una visita nei luoghi che hanno fatto parte dell’esistenza di colui che è considerato uno dei più grandi tenori di tutti i tempi. 

L’edificio da visitare è la Casa Museo Luciano Pavarotti (via Stradello Nava 6) che è la villa che costruì come sua dimora, in cui coltivò la passione per i cavalli, e in cui abitò con la famiglia. Nel museo non mancano oggetti e cimeli, spiegati con l’ausilio dell’audioguida. L’apertura è tutti i giorni negli orari dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso 17.15) e il prezzo del biglietto di ingresso è di 10 euro. 

Il Teatro Comunale di Modena è dedicato a due grandi personalità modenesi della lirica: oltre a Luciano Pavarotti, anche a Mirella Freni, soprano, coetanea del Maestro, mancata nel 2020.  

Sulle tracce di Ligabue, “il rocker di Correggio”

Qual è il personaggio più famoso legato alla cittadina di Correggio? Non ci sono dubbi: è il cantautore Luciano Ligabue. Tanto è vero che viene anche chiamato con l’appellativo “il rocker di Correggio”. 

La casa dove ha vissuto Ligabue non è un museo, una normale abitazione, si sa comunque l’indirizzo: Via S. Maria 5. Ma il luogo assolutamente da visitare dove trovare esposizioni e cimeli riguardanti il cantante è la Ca’ di Pòm, in via Bonifazio Asioli 17, nel centro di Correggio. 

Non lontano, inoltre, c’è un luogo chiave ricorrente nelle canzoni di Ligabue, ed è il famoso Bar Mario: si trova a San Martino in Rio, in via Forche 1. Una buona destinazione da raggiungere in moto per un pranzo in un luogo celebre, cosa ne pensi?

Parma, la città della musica

Parma

Parma è una città d’arte dalla grande storia musicale e teatrale. Qui visse Giuseppe Verdi, uno dei più grandi operisti di tutti i tempi, cui la cittadina è indissolubilmente legata. Qui è sepolto Niccolò Paganini (nel cimitero della Villetta), uno dei più leggendari violinisti della storia. Qui nacque Arturo Toscanini, direttore d’orchestra tra i più importanti dell’Ottocento e del Novecento. 

Inutile dire che i punti di interesse che ricordano queste personalità sono numerosissimi. Ti elenchiamo le migliori attrazioni musicali da vedere:

  • L’Auditorium Paganini, situato all’interno del Parco ex Eridania.
  • La Casa della Musica, nel Palazzo Cusani, sede del museo L’opera in scena.
  • La Casa natale e museo Arturo Toscanini, vicino al Palazzo Ducale, trasformato in museo nel 1967 per il centenario della sua nascita (ingresso gratuito).
  • La Casa del suono, una raccolta dettagliata di strumenti di comunicazione e riproduzione sonora, per oltre 400 esemplari (ingresso gratuito).
  • Il Teatro Regio, inaugurato nel 1829, ancora oggi uno dei teatri più famosi al mondo: lo trovi nella parte pedonale di Strada Garibaldi, dipinto in “Giallo Parma”.

Busseto, patria di Giuseppe Verdi

bassa parmense

La cittadina che ha dato i natali a Giuseppe Verdi è Busseto, in provincia di Parma: non possono mancare oggi punti celebrativi che raccontano la vita e le opere di un compositore tra i più importanti di tutti i tempi. 

In particolare trovi la Casa natale di Giuseppe Verdi, ovvero la casa museo in cui egli nacque il 10 ottobre 1813. Si trova in via della Processione 1 a Roncole Verdi, frazione di Busseto.

Qui c’è un percorso espositivo con tecnologie multimediali, che ricreano l’atmosfera dell’infanzia del compositore. È aperta dal martedì alla domenica negli orari dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30. Il biglietto di ingresso ha un costo di 5 euro. 

E proprio dove termina il tuo viaggio in moto, può iniziare il tuo canto: và pensiero!

Scopri anche

Video Itinerari


ITINERARIO DELLA MUSICA

  • Lunghezza (km): 117
  • Durata: 3 ore
  • Chiusura invernale: No
  • Partenza: Modena
  • Arrivo: Busseto
  • Principali località attraversate: Correggio, Parma