Highlands, la Scozia settentrionale in moto tra castelli e whisky

highlands




Dici Highlands, e subito la mente corre al suono forte e potente delle cornamuse, alle atmosfere avvolte nella nebbia e al whisky che scorre nei bicchieri. Questo angolo della Scozia settentrionale, una meraviglia irrinunciabile per chi – anche in estate – al caldo mediterraneo preferisce i venti freddi e umidi della Scozia, è il posto perfetto per un tour in moto non convenzionale.

Del resto, le Highlands scozzesi sono un luogo ideale per fare un tour in moto. Le strade sono buone, i paesaggi sono numerosi e tutti eterogenei e, nei mesi estivi, il tempo non è così inclemente come si pensi. Percorrere queste terre in moto significa toccare alcune delle zone più belle della Scozia e dell’Europa in generale.

Highlands in moto

Questo itinerario è un ottimo modo per vedere Loch Ness e il Castello di Balmoral, oltre a visitare i numerosi castelli e giardini della zona del Royal Deeside, prima di terminare con un viaggio lungo la “Whiskey Route” scozzese.

Mappa

Percorso

L’itinerario lungo le Highlands si protrae per oltre 300 chilometri, tagliando la zona della Scozia settentrionale da ovest a est. Si parte da Loch Ness, il lago più celebre della Scozia, e si raggiunge Inverness proseguendo verso nord.

Da qui, inizia una vera e propria full immersion nella selvaggia natura scozzese, che dopo aver raggiunto Dufftown (A9), ridiscende in direzione della “doppia coppia” di castelli d’autore, Braemar e Balmoral. Da qui, il percorso continua tra colline e grandi radure verdi, toccando Loch Muick e Ballater, prima di arrivare sulla costa del Mare del Nord.

Qui, infine, si raggiungono in rapida successione Stonehaven e Aberdeen, tappa finale di questo percorso.

Le 5 tappe imperdibili di un viaggio nelle Highlands

Loch Ness, il lago più misterioso al mondo

Loch Ness
Il “Lago di Ness” (Loch Ness) visto dal Castello di Urquhart

La tappa irrinunciabile di questo viaggio lungo le Highlands scozzesi è Loch Ness, il lago più famoso della Scozia grazie al suo misterioso mostro, che in tanti dicono di aver visto, ma del quale non vi sono (ovviamente) certezze.

Leggenda o verità mai celata, prestate però attenzione al panorama che merita davvero, e all’acqua che qui è molto profonda. Se volete tentare la sorte e ritrovarvi faccia a faccia con Nessie, lasciate la moto e noleggiate una canoa o un kayak, per scoprire il lago da una prospettiva unica.

In zona, inoltre, è possibile visitare il famoso Castello di Urquhart e il Parco Forestale di Glen Duror, entrambi degni di nota per la loro bellezza.

Balmoral, ‘a casa di Elisabetta’

Balmoral
Balmoral, il castello della Regina Elisabetta II

Si dice che Elisabetta II, ancor prima di Windsor Castle, sia innamorata soprattutto della più celebre residenza reale della Scozia: il Castello di Balmoral. Costruito intorno al XIV secolo, il castello – divenuto proprietà reale con Roberto II di Scozia – è stato utilizzato ininterrottamente dai membri della famiglia reale sin dal 1852, quando la regina Vittoria lo scelse come residenza estiva per la sua famiglia.

Generalmente è visitabile nel corso della primavera e dell’estate, tranne il periodo ‘feriale’ della sovrana del Regno Unito, che lo occupa indicativamente durante tutto il mese di agosto. Si dice che, soprattutto in passato, Elisabetta ami fare passeggiate e battute di caccia negli oltre 260 chilometri quadrati di radura scozzese che circondano Balmoral.

L’incredibile natura del Royal Deeside nelle Highlands

Braemar Castle, Scttish Highlands
Il profilo inconfondibile del Braemar Castle, nelle Highlands

Il Royal Deeside è una regione dell’Aberdeenshire e del Grampian che ospita diversi castelli, un paesaggio che certamente chi visita le Highlands (“Alte Terre”) in Scozia imparerà a conoscere e apprezzare.

Dopo aver fatto conoscenza con la celebre residenza di Balmoral, è ora di passare al castello di Braemar. Nel corso della sua lunga storia, questo castello (risalente al Duecento) è stato di proprietà di diversi personaggi più o meno celebri, come il magnate scozzese-americano dell’acciaio Andrew Carnegie. Dal 2007 è una “proprietà pubblica”, acquistato dagli originali proprietari della famiglia Farquaharson e trasferito alla comunità di Braemar.

La zona del Royal Deeside prende il nome dal fiume Dee, la cui sorgente, il monte Braeriach, è la terza vetta più alta di tutta la Scozia. Questo corso d’acqua scorre per 140 km, disegnando scenari mozzafiato e congiungendo le montagne del Cairngorm con la città costiera di Aberdeen.

La “Whiskey Route” della Scozia

Whisky Highlands
Il whisky è una delle produzioni più conosciute e apprezzate della Scozia nel mondo

Percorso imperdibile per gli amanti del buon liquore scozzese, la “Whiskey Route” tocca distillerie celeberrime e conosciute in tutto il mondo e piccole realtà artigianali dove vivono ancora le produzioni lente di un tempo. Si tratta di un percorso panoramico che attraversa la regione dello Speyside, sede di alcune delle più note distillerie scozzesi (Glenlivet, Glenfiddich, Glen Grant e altre) e di altre meno conosciute come Glen Moray, Aberlour e Glentauchers.

Per accompagnare il whisky, e la quantità importante di birra che si beve da queste parti, dovrete far conoscenza con le specialità della cucina scozzese, tra cui:

  • neeps and tatties (pastinaca schiacciata con patate);
  • haggis (frattaglie di pecora cotte nello stomaco nell’animale con pappa d’avena, strutto e spezie varie)
  • cuboc e dunlop (tipici formaggi a pasta morbida)

Aberdeen, un arrivo vista oceano

Aberdeen
Il centro storico di Aberdeen, città costiera della Scozia

Aberdeen si trova nell’angolo nord-orientale della Scozia ed è nota per le sue splendide coste e le sue dolci colline, una città costiera dove non ci si aspetterebbe di trascorrere una vacanza estiva, ma che è pronta a stupire.

La città delle Highlands ospita infatti alcuni dei migliori musei d’Europa. Il Museo Marittimo ha una vasta collezione di modelli di navi e altri manufatti marittimi, oltre a mostre sulla storia marittima più recente. Se siete più interessati alla storia della Scozia, visitate il National Museum of Scotland, che espone di tutto, dall’archeologia scozzese all’arte moderna.

Se volete scoprire come Aberdeen è stata plasmata dalla sua gente, fermatevi alla Castlegate House affacciato sulla piazza omonima, che racconta la storia di Aberdeen attraverso mostre sulla scienza e la tecnologia e sulla vita quotidiana.

Aberdeen è nota anche per i suoi bellissimi parchi e giardini. I Rosemount Gardens presentano un mix eclettico di piante provenienti da tutto il mondo, mentre Hazlehead Park offre una vista panoramica sullo skyline della città.

Avatar per Stefano Maria Meconi

Stefano Maria Meconi

Responsabile editoriale di TrueRiders sin dal 2015


HIGHLANDS

  • Lunghezza (km): 332
  • Durata: 6 pre
  • Chiusura invernale: No
  • Partenza: Loch Ness
  • Arrivo: Aberdeen
  • Principali località attraversate: Dufftown, Castello di Braemar, Castello di Balmoral, Loch Muick, Ballater, Stonehaven