TrueRiders

In viaggio con Suzuki – Presentazione delle Suzuki V-Strom 650 e 1000 e della Suzuki GSX S1000F ABS

2017 suzuki v strom 650xt 1 740x493 - In viaggio con Suzuki - Presentazione delle Suzuki V-Strom 650 e 1000 e della Suzuki GSX S1000F ABS

Suzuki è uno dei brand giapponesi più conosciuti ed apprezzati nel mondo delle due e quattro ruote. Ad Hamamatsu sono nati modelli che hanno scritto la storia del motociclismo, e che hanno permesso ai centauri più appassionati di percorrere milioni di chilometri.

È con lo spirito e la voglia di soddisfare appieno i suoi clienti che Suzuki ha progettato le sue V-Strom 650 e 1000, due enduro tourer che rispondo ad ogni necessità. Qualsiasi tipo di percorso si scelga, qualsiasi tipo di viaggio ci si appresti a fare, sono moto che non deludono. Concrete ma al tempo stesso raffinate. Ricche di innovazioni tecnologiche e forti di molte caratteristiche tecniche all’avanguardia. Moto per tutti e per tutto. All-arounder d’eccezione.

La Suzuki V-Strom 650 rientra, come del resto la sua “sorella” da 1000cc, nella categoria delle Enduro Tourer, o delle Adventure Bike se vogliamo, ovvero quelle motociclette nate con lo specifico compito di portare il pilota verso mete uniche, irraggiungibili con qualsiasi altro mezzo. Devono essere veloci ma comode, saper macinare chilometri dimenticandosi della manutenzione, devono essere leggere, stabili, sicure, tecnologiche. In poche parole non devono avere difetti, e queste Suzuki sembrano proprio non averne.

La V-Strom 650 rappresenta la middle class del segmento, è una moto facile, adatta a tutti grazie all’introduzione del Traction Control di serie, e anche tremendamente veloce e bilanciata. Gran parte dei meriti vanno attribuiti a due elementi: la qualità del telaio perimetrale in alluminio e le performance del bicilindrico a V, un’unità unica per fruibilità e coppia, invidiata da molti. I viaggiatori più incalliti potranno poi godere di tutta una serie di accessori che trasformeranno la V-Strom in una vera viaggiatrice, tra i tanti spicca il set di borse rigide laterali che sono intercambiabili anche con la “sorella” maggiore. Se poi pensate ai consumi davvero ridotti del motore, questa 650cc sembra davvero capace di accompagnarti in ogni viaggio.

La V-Strom 1000 invece è l’ammiraglia di casa Suzuki, è dotata di un motore bicilindrico da ben 1.037cc capace di erogare ben 101 cavalli. La nuova versione poi adotta la piattaforma inerziale IMU che garantisce un controllo totale in ogni condizione, anche in curva grazie al sistema di cornering ABS. Nonostante la cubatura importante la Enduro Tourer della casa nipponica risulta tuttavia agile e leggera, grazie soprattutto al peso contenuto di 232kg. Anche in questo caso i consumi sono ridotti così come le emissioni, percorre 21 km/l e produce soli 112gr/km di CO2. Non a caso lo slogan scelto dall’azienda giapponese per lanciare questo nuovo modello, è “Go far, Go Big”, ovvero “andare lontano, andare alla grande”. Non si sarebbe potuto riassumere le potenzialità di questa moto in maniera migliore.

La nostra terza moto, una Suzuki GSX-S1000F, apre le porte ad un’altra nicchia motociclistica, quella delle stradali carenate. Si tratta di motociclette che stanno a metà tra la sportività ed il comfort. Pensate per quei motociclisti che non si accontentano di viaggiare, ma lo vogliono fare senza privarsi del brivido della velocità. 999cc, 4 cilindri in linea, 150 cavalli di potenza. Pochi anni fa sarebbero stati i numeri di una Superbike, mentre oggi grazie all’introduzione del Traction Control  e di sistemi di ABS sempre più performanti questi sono i dati di una moto nata per macinare chilometri e per farlo il più velocemente possibile.

Insomma, che decidiate di percorrere le tranquille – e bellissime – strade del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, oppure preferiate sfidare  i tornanti delle Alpi Piemontesi, nessuna delle tre Suzuki che abbiamo avuto modo di provare vi deluderà. Con una compagna del genere viaggiare diventa facile, basta scegliere una destinazione e mettere in moto.