Adamello in moto

Adamello in moto

Il Gruppo dell’Adamello è un massiccio alpino che si estende tra le provincie di Trento e di Brescia. Dal Passo del Tonale a nord al Passo Presena a sud, fino alla Val Rendena, l’Adamello ospita il più grande ghiacciaio d’Italia.

Oggi vi proponiamo un viaggio che parte da Brescia e attraversa il monte fino ad arrivare alle Dolomiti del Brenta. Ecco l’itinerario per attraversare l’Adamello in moto!

Adamello in moto, l’itinerario

Mappa

Itinerario

Partiamo da Brescia e imbocchiamo la Tangenziale Ovest. Prendiamo l’uscita A4, manteniamo la destra al bivio ed entriamo nella Strada Provinciale 11 Tangenziale Sud. Seguiamo le indicazioni per segui le indicazioni per Pisogne/Gussago/Lago d’Iseo/Valcamonica. Entriamo in SP510 e proseguiamo in SS42, prendendo l’uscita per Sellero/Cedegolo. Continuiamo su Via Nazionale, Via Aldo Moro e infine sulla SP84.

Una volta immessi su Via Adamello, proseguiamo lungo questa strada per un’ora e mezza abbondante per raggiugnere il Parco dell’Adamello. Qui prendiamo Via San Marco, SP84 e la Via Panoramica, per poi immetterci in Via Nazionale/SS42. Quando questa arteria diventa Via del Tonale/SS42, svoltiamo a destra e prendiamo la SS43. Imbocchiamo lo svincolo SS 421 per Altopiano della Paganella/Spormaggiore/Andalo/Molveno e infine svoltiamo a destra su Via Dolomiti ed entriamo in Via Lungolago.

Adamello Brenta cosa sapere e cosa vedere

Adamello

Il Monte Adamello è una vetta delle Alpi Retiche che raggiunge i 3.554 metri di altezza ed è compreso tra le province di Trento e Brescia, ma tra il Parco Naturale Adamello Brenta e l’omonimo Parco dell’Adamello. La cima ospita il più vasto ghiacciaio d’Italia. Proprio questo ha attirato l’attenzione dei climatologi già all’inizio del Novecento, ma oggi desta l’attenzione ed è oggetto di studio da parte delle organizzazioni che monitorano lo scioglimento dei ghiacci nel mondo. L’Adamello è compreso tra le province di Trento e Brescia, ma tra il Parco Naturale Adamello Brenta e l’omonimo Parco dell’Adamello.

All’interno del Parco dell’Adamello sono molti e suggestivi gli itinerari per praticare trekking a contatto con la natura più pura. L’ambiente naturale del Parco si distingue per l’eccezionale ricchezza di flora e fauna; ad esempio ospita diverse specie rare ed endemiche oltre a moltissimi caprioli, cervi, camosci, stambecchi, ecc.

Tra queste vette si consumarono alcune delle battaglie più cruente durante la Prima Guerra Mondiale; qui è ancora possibile visitare le fortificazioni, le trincee e i camminamenti nella roccia usati da italiani e austriaci. Ma la cosa più interessante, e allo stesso tempo allarmante, è che lo scioglimento del ghiacciaio sta restituendo reperti della Grande Guerra. Proprio questo scenario ospita un grande appuntamento sportivo: l’Adamello Ultra Trail; si tratta di una competizione ormai nota nel panorama nazionale che si snoda per 170 chilometri e con un dislivello di 11.500 metri. 

Adamello dove mangiare 

La natura fa venire fame, è risaputo. E d’altronde una bella gita fuori porta non sarà mai completa senza un pranzo per assaporare i prodotti locali della tradizione.

Il ristorante La Pergola è pronta ad accogliervi in un ambiente tradizionalmente montano. Polenta e formaggio sono la combo magica per trasformare il pasto in un sogno, ma anche i primi piatti e i dolci non sono da meno.

La tana dell’Orso, come dice il nome stesso, fa della natura e della genuinità due grandi alleate. Anche qui taglieri di formaggi e pasta fatta a mano sono grandi protagonisti, ma l’impiattamento è più sperimentale.

Il faita vi offre pizzoccheri e polenta insieme a stufati e ottimi dolci fatti a mano. Una baita accogliente e un servizio altrettanto caldo sono pronti a rendere la vostra pausa un pranzo indimenticabile.

Scopri il Trentino in moto con TrueRiders!


GRUPPO DELL'ADAMELLO

  • Lunghezza (km): 241
  • Durata: 4 ore 45 minuti
  • Partenza: Brescia
  • Arrivo: Dolomiti del Brenta
trueriders