Atlantic Road, la strada più incredibile della Norvegia

atlantic road_529244422

Atlantic Road, la strada più sorprendente della Norvegia in moto.

Situata nella regione norvegese del Vestlandet, la Atlanterhavsveien (questo il nome dell’Atlantic Road in Norvegia) mette in collegamento le due località di Karvag e Vevang, lungo il tratto di Fv64 che unisce Kristiansund e Molde (86 chilometri in tutto).

La costruzione della Atlantic Road richiese circa 6 anni di lavori, dal 1983 al 1989, e da allora si è trasformata in una attrazione irrinunciabile lungo il tratto di costa norvegese tra Trondheim e Ålesund.

Atlantic Road mappa

Informazioni utili

  • Lunghezza: 85,9 chilometri (8 chilometri il solo tratto tra Karvag e Vevang)
  • Durata: 1 ora e mezza
  • Partenza: Kristiansund
  • Arrivo: Molde
  • Principali località attraversate: Bremsnes, Vebenstad, Karvag, Vevang, Eide, Maimefjorden

Atlantic Road in moto. Itinerario e curiosità

L’asperrimo territorio della contea di Møre og Romsdal ha spinto alla costruzione di una strada, l’Atlantic Road, ricca di gallerie e ponti.

Tra questi, il più famoso è certamente il Ponte di Storseisundet, con la sua forma curva che si erge sul mare e che è talmente suggestiva da essere considerata come una delle costruzioni più importanti del secolo.

La Atlantic Road doveva originariamente essere una ferrovia, ma il progetto fu presto abbandonato e rimpiazzato, negli anni Settanta, da un collegamento stradale.

La costruzione, che come già detto richiese oltre sei anni per il solo tratto di otto chilometri, fu funestata dall’impatto di ben dodici tempeste extraoceaniche, ovvero uragani di formazione atlantica arrivati fin sulle coste norvegesi.

Da Kristiansund, si segue il percorso della Rv64, che porta verso la successiva isola sulla quale sorgono Bruhagen e Vebenstad. Prima di entrare sulla Atlantic Road, è possibile vedere il punto dove, fino al 1999, era presente il casello per il pagamento del pedaggio.

La strada attraversa il braccio di mare, di circa otto chilometri, oltrepassando dieci isolotti. Una volta giunti a Vevang, si prosegue lungo Eide, con il piccolo lago Nåsavatnet. La strada prosegue su un tratto abbastanza curvilineo toccando Sylte, Malmefjorden e Malme, e si congiunge alla E39 in corrispondenza dell’Aeroporto di Molde, prima di arrivare proprio a Molde.

TrueRiders