Bassa Toscana, un itinerario tra storia e natura

Bolgheri
Bassa Toscana, la Strada dei Cipressi di Bolgheri

La Bassa Toscana è un’area geografica situata nel Centro Italia, nella porzione meridionale dell’omonima regione.

Si tratta di una zona molto interessante se hai intenzione di intraprendere un itinerario in moto che sappia emozionarti sotto tutti i punti di vista.

D’altronde, da queste parti, il mototurismo viene praticato in maniera cospicua. Scopri insieme a noi un percorso molto interessante, con 143 chilometri ricchi di fascino tra le vie di un territorio sorprendente.

Bassa Toscana: tutto quello che c’è da sapere

Cosa vedere

Se scegli di dirigerti verso la Bassa Toscana e di scoprire tutte le sue peculiarità, hai la chance di ammirare una lunga serie di punti di interesse in grado di lasciarti a bocca aperta.

Già dalla partenza, puoi dare un’occhiata alla cittadina di Castagneto Carducci, da poco più di 9000 abitanti e piena di chiese e castelli molto interessanti. Andando avanti per la tua via, ecco Monterotondo Marittimo, altra località in provincia di Grosseto che sorge su una piccola rotta ed è cinta da mura risalenti addirittura al Trecento.

Niente male neanche l’Abbazia di San Galgano, a soli 30 chilometri dalla storica città di Siena e contraddistinta dalla totale mancanza del tetto.

Abbazia di San Galgano
L’Abbazia di San Galgano a Chiusdino, in provincia di Siena

Ancora qualche chilometro e puoi scoprire Montalcino, comune famoso per la produzione del vino Brunello e non solo. Il traguardo è posto a San Quirico d’Orcia, contenente anche il castello di Vignoni.

Hai intenzione di spostarti dall’itinerario principale, seppur non di molto? Non puoi assolutamente perderti le meraviglie di Siena, una delle città più importanti della Toscana e tra le più ricche di suggestione a livello nazionale. È famosa ovviamente per il Palio che si svolge nella centralissima Piazza del Campo, oltre che per le relative contrade che si sfidano due volte all’anno.

Se invece sei alla ricerca di un autentico paradiso naturale, ti suggeriamo la Riserva naturale Cornate e Fosini, area protetta dal 1996 e sito di interesse regionale. Interessanti sono anche le altre Riserve Naturali di La Pietra, di Farma e del Basso Merse. Puoi dare un’occhiata anche alla vicina Val d’Orcia, attraversata dall’omonimo fiume e caratterizzata da panorami dal forte impatto paesaggistico.

Bassa Toscana in moto. L’itinerario

Mappa

Percorso

Se vuoi prendere parte a un itinerario in Bassa Toscana, puoi partire da Castagneto Carducci e proseguire lungo la Strada Provinciale SP329.

Dopo aver svoltato a sinistra, imbocca la Strada Provinciale dei Quattro Comuni prima di attraversare quella del Lodano. Gira a sinistra per la SR398 e poi a destra per la SP Frassine, quindi arrivi a Monterotondo Marittimo. Da qui, riprendi verso la SR439 e la Strada Provinciale Pavone. Ora dirigiti verso la Strada Comunale di San Galgano a Chiusdino e dall’omonima Abbazia prosegui fino alla fine della SP441.

Bagno Vignoni, Val d'Orcia
Bagno Vignoni, frazione di San Quirico d’Orcia, è uno dei luoghi più particolari della Val d’Orcia. È anche conosciuto come il “borgo senza piazza”

Svolta a destra in direzione della SP73 bis e due volte a sinistra per la Strada Provinciale delle Pinete. Prosegui lungo le SP33 e 34/c, quindi gira per la Strada Provinciale del Brunello e raggiungi la rotonda di Montalcino. Da qui iniziano gli ultimi 14 chilometri del tuo percorso, attraversando la SP14 e svoltando per lo svincolo di San Quirico d’Orcia, entrando nella SR2 e imboccando via Dante Alighieri.

Consigli utili per il motociclista

Come puoi notare, l’itinerario che abbiamo scelto per farti attraversare la Bassa Toscana in moto è ricco di sorprese interessanti e può senz’altro riservarti diverse sorprese.

Ogni periodo può essere quello propizio per farti conoscere la bellezza delle valli senesi. Per farlo, puoi partire dalla provincia di Livorno attraversando quella di Grosseto. Certo, sarebbe più consigliabile muoverti in primavera o in estate, o comunque in un periodo nel quale le piogge sono meno frequenti.

Ciò che conta è che tu sappia trovare le condizioni giuste per vivere alcune ore immerso in una natura incontaminata, senza lasciare in secondo piano l’ipotesi di scoprire luoghi ricchi di storia e di fascino. Devi prepararti a dovere per un’avventura del genere, dato che una simile escursione prevede diverse salite e discese e la sua lunghezza complessiva sfiora comunque i 150 chilometri, di sicuro non sono pochi.

Non devi fare altro che mettere a punto la tua moto e prepararla in vista di un itinerario in Bassa Toscana che può sorprenderti sotto diversi punti di vista. Presta ovviamente attenzione ai limiti di velocità, dato che devi attraversare nella maggior parte del tragitto strade provinciali o regionali.

In un percorso urbano a scorrimento veloce, ricorda che non puoi oltrepassare i 70 chilometri orari, con tutte le tolleranze del caso. Se invece attraversi una strada extraurbana, il tuo limite sale fino a 90 chilometri all’ora.

Essendo un percorso su asfalto, anche una moto regolare senza accorgimenti per la guida fuori strada può adattarsi perfettamente alle tue esigenze specifiche. Con tali prerogative, hai la chance di scoprire fino in fondo le numerose sfaccettature di una zona geografica altamente suggestiva come la Bassa Toscana.

TrueRiders