TrueRiders

Il Col d’Aubisque, la Leggenda del Tour in moto

shutterstock_788427907

Considerato il passo di montagna per eccellenza del Giro di Francia, il Col d’Aubisque è soprannominato la Leggenda del Tour.

Un biglietto da visita niente male per questo valico situato in prossimità del versante Atlantico dei Pirenei, che rappresenta una delle tappe più estreme della Grande Boucle.

E proprio per questo non possiamo lasciarci sfuggire l’occasione di goderci il Col d’Aubisque in moto.

La D918 sarà il nostro terreno di scalata, l’infrastruttura che collega le due città di Laruns e Argelès-Gazost rispettivamente tappa di partenza e d’arrivo…e in questo caso i termini sono più che azzeccati!

Mappa

Informazioni utili

  • Partenza: Laruns
  • Arrivo: Argelès-Gazost
  • Lunghezza: 48 chilometri
  • Durata: 1 ora
  • Principali località attraversate: Col d’Aubisque

Il Col d’Aubisque, in moto sui Pirenei Atlantici

La strada del Col d’Aubisque è caratterizzata da una intensa serie di curve dalla difficoltà più o meno elevata, con tratti lineari solo verso Argelès-Gazost.

La pendenza dell’Aubisque è medio-alta,  tra il 7.5 e il 10%, mentre l’altitudine è superiore ai 1700 metri.

Il Col d’Aubisque comincia dal versante ovest nella città di Laruns, un piccolo borgo da un migliaio di abitanti situati nella valle della Gave d’Oussau.

Questo tratto si presenta già abbastanza duro, la D918 comincia a farsi sempre più ripida anche se una volta usciti da Laruns affronteremo forse quella che è riconosciuta come la parte più impegnativa del Col d’Aubisque.

Col d'Aubisque - Tour de France
Col d’Aubisque, la leggenda del Tour de France nella tappa della Grande Boucle del 2011

In prossimità di Eaux-Bonnes, per oltre due chilometri e mezzo avremo a che fare con una pendenza massima del 13%.

Molto impegnative, ma con vista sul Lago Le Valentin, anche le curve subito dopo Eaux-Bonnes, mentre da Gourette comincia la risalita che ci porta verso il passaggio tra i Pirenei Atlantici e Alti Pirenei.

La seconda parte dell’itinerario ricade proprio in questa zona orografica, e si fa decisamente più lineare una volta superato Arrens-Marsous.

L’arrivo a Argelès-Gazost concide con la vista delle principali vette degli Alti Pirenei, oltre le quali c’è la città di Lourdes, tra le mete di turismo religioso più visitate al mondo.

TrueRiders

TrueRiders