Col de la Bonette moto: il passo asfaltato più alto delle Alpi

Col de la Bonette

COL DE LA BONETTE

  • Lunghezza (km): 52
  • Durata: 1 ora e mezza
  • Partenza: Argentera
  • Arrivo: Colle della Bonette
  • Altitudine (in m s.l.m.): 2715
  • Pendenza max.: 8%
  • Chiusura invernale: Sì
  • Principali località attraversate: Larche, Meyronne, Les Condamines-Châtelard

2.715 metri d’altezza e una fama che ha pochi eguali. Stiamo parlando del Col de la Bonette, nella regione delle Alpi Marittime francesi; un passo da record per un giro in moto d’Oltralpe. Siamo abituati a pensare al Colle dell’Iseran, con i suoi 2.770 metri (solo 12 in più del Passo dello Stelvio) come il passo alpino più alto d’Europa, e in linea di massima possiamo dire che ciò corrisponde a realtà. Il Col de la Bonette, infatti, si ferma a 2.715 metri, 55 in meno della controparte transalpina.

Tuttavia, dalla strada principale della Bonette parte una piccola strada secondaria, carrozzabile e con un fondo stradale sostanzialmente stabile, che percorrendo il periplo della Cima della Bonette raggiunge i 2.802 metri d’altezza, facendo della Bonette la strada asfaltata più alta d’Europa.

Solo un’altra strada di montagna, che però non è un passo, bensì una strada a percorrenza “ordinaria”, raggiunge un’altezza maggiore in tutta Europa: stiamo parlando del Pico del Veleta, nella Sierra Nevada spagnola, del quale avevamo già parlato.

Cosa sapere su Col de la Bonette

Cosa vedere

All’altezza di Rochas c’è una bellissima cascata. Ma prima di arrivare in territorio francese, non perdetevi una tappa al santuario di Sant’Anna, nel comune di Vinadio in provincia di Cuneo. Si tratta del secondo più alto d’Europa, con i suoi 2.035 metri sul livello del mare.

Col de la Bonette quando è aperto

Altezza a parte, il Colle de la Bonette gode di enorme fama dai motociclisti, per il suo ruolo (non ufficiale, ma ormai consolidato nella tradizione turistica) di “Tetto d’Europa”; un titolo che lo rende frequentatissimo nei pochi mesi, da giugno a settembre, nel quale è praticabile.

Con una pendenza dell’8% nel punto maggiore, poi, il Colle della Bonette è davvero ideale da fare in moto. Il suo “appeal” tra i motociclisti è tale che, nel 2008, la Honda incise sulle carene laterali della Transalp XL700V le coordinate e l’altitudine sul livello del mare di questo valico francese. 

Col de la Bonette moto: itinerario

Mappa

Percorso

Il percorso che abbiamo scelto per raggiungere il Colle della Bonette dal fronte italiano parte da Argentera, un piccolo comune con neanche 100 abitanti a quasi 1.700 metri d’altezza, lungo il Colle della Maddalena.

Una volta superato il confine di stato, dopo la risalita sul Colle evidenziata dalla SS 21, proseguiamo sulla D 900 fino a Meyronnes, e scendiamo nuovamente dapprima verso La Condamine-Châtelard fino alla località conosciuta come Jausiers, da dove parte la salita alla Bonette che ci porta fino a 2.700 metri sul livello del mare.

Informazioni utili su Col de la Bonette

Il tetto d’Europa offre un panorama da non sciupare, ma anzi da godere a pieno. Inoltre, dal momento che l’impresa richiede un bell’impegno, vale la pena soffermarsi un po’ di più. Ristoranti a Col de la Bonette ce ne sono, per lo più con una vocazione alla cucina locale.

Il ristorante La Grange dista solamente 14 chilometri dal passo e offre un’esperienza 100% autentica. Frequentato per lo più dai residenti della zona, questo locale può ospitare ben pochi commensali e offre un menù di cucina francese contemporanea ad un prezzo vantaggioso.

Halte 2000 è invece il ristorante giusto per chi desidera mangiare buttando l’occhio sul meraviglioso panorama circostante. Anche la cucina offerta in questo locale, che dista solamente cinque chilometri da Col de la Bonette, si concentra sulle prelibatezze della cucina francese.

Ma se non siete appassionati di cucina d’oltralpe, allora chiudiamo la tripletta con Le Bocaccino: un ristorante che propone piatti francesi, ma anche italiani. A 14 chilometri dalla nostra destinazione, il ristorante assicura il servizio anche dopo la mezzanotte; un’informazione utile per i centauri più nottambuli!

TrueRiders