TrueRiders

Colle del Melogno, itinerario sulle Alpi Liguri in moto

Colle del Melogno

Colle del Melogno in moto, alla scoperta delle Alpi Liguri. In moto sono uno spettacolo da scoprire curva dopo curva, passo dopo passo, città dopo città. La regione che si affaccia sull’omonimo mare è un incanto da ammirare in ogni sua località.

Se la strada che costeggia la costa ci consente di scoprire incantevoli paesaggi, come ad esempio quelli delle Cinque Terre, la via che ci accompagna alla scoperta delle Alpi Liguri saprà lasciarvi letteralmente senza parole. Panorami mozzafiato, curve che entreranno come ricordi indelebili nel vostro cuore, piccoli e grandi paesini che sapranno accogliervi.

Oggi vogliamo portarvi alla scoperta del Colle del Melogno, un valico delle Alpi Liguri che si trova in provincia di Savano. Collega Finale Ligure a Calizzano, in Val Morbida, ma può essere parte integrante per un percorso che ci porta alla scoperta di altri interessanti passi, montagne e città di questo pezzo d’Italia. Il nostro viaggio, infatti, partirà da Finale Ligure, per arrivare a Ventimiglia, alle porte della Francia.

Mappa

Colle del Melogno in moto. L’itinerario

Il moto itinerario in Liguria prende il via da Finale Ligure, comune in provincia di Savona da visitare e non solo per il mare sul quale si affaccia la città. Prende la SP490 direzione Nord, per andare subito ad affrontare il Melogno.

Il valico alpino può regalare grandi sorprese a chi decide di arrivarci in moto. Una sosta, anche se a così poca distanza dalla partenza, è d’obbligo, per ammirare la natura incontaminata di luoghi che vi rimarranno nel cuore. Lasciandosi il Colle del Melogno alle spalle, si procede di nuovo verso la SP490, lungo questa strada provinciale che vi permetterà di andare a scoprire le Alpi Liguri. Proseguendo arriveremo a Calizzano, località collegata a Finale Ligure dal Melogno.

Continuiamo verso nord, dirigendoci al confine tra Liguria e Piemonte, che raggiungeremo una volta superato il fiume Tanaro e una volta arrivati nel comune di Bagnasco.

A questo punto prendiamo la SS28 verso Nord, costeggiando sempre il fiume Tanaro. Prendiamo la Strada provinciale 12, addentrandosi ancora di più nella provincia di Cuneo, passando vicino alle famose città di Mondovì e Vicoforte. L’itinerario continua lungo la SS704, la SP564, la SP42 e la SP21. Si va verso Ovest, arrivando così a Roccavione.

La SP259 ci porterà ora verso Sud per arrivare nella splendida città di Limone Piemonte, Comunità Montana delle Alpi del Mare. E’ una famosissima stazione sciistica, tra le più nevose d’Italia ed è considerata non a caso la Regina delle Alpi Marittime. Da Limone Piemonte si devia per il Colle di Tenda, valico alpino a 1871 metri che separa Alpi Liguri e Alpi Marittime.

È un passo al confine tra Francia e Italia e storicamente è stato spesso protagonista di eventi che hanno segnato la nostra storia più antica e più recente.

Ritornando indietro e procedendo verso Sud, faremo ritorno in Italia, nel comune di Fanghetto che ci permetterà di prendere la SS20 che ci accompagna a Ventimiglia, città in provincia di Imperia in Liguria, comune più occidentale della regione.

La città di Ventimiglia viene considerata la Porta Occidentale d’Italia, ma anche la Città di Confine o la Porta Fiorita d’Italia. Vale la pena di scoprirla dopo il nostro itinerario, o no?

Avatar

Stefano Maria Meconi