TrueRiders
Colle di Zambla

Tra le Alpi in provincia di Bergamo si trova il Colle di Zambla. La strada collega Valle SerianaVal Brembana, ed è il punto d’incontro delle tributarie Val del Riso e Val Serina.

Questo colle non è molto importante per il transito automobilistico ma è famoso per il passaggio di gare ciclistiche, tra le quali anche il Giro d’Italia.

Bello da percorrere in bici non è da meno in moto, con i suoi 14 chilometri di strada tortuosa in salita, più impegnativi nell’ultimo tratto in estate per la mancanza di ombreggiatura.

Il lato della Val Brembana è invece più coperto ed anche più breve e ripido, con una carreggiata maggiormente sicura.

Colle di Zambla oltre ad avere una strada bella da percorrere in moto, è un buon punto di partenza per fare delle escursioni a piedi, più adatte per gli esperti.

Da qui si raggiunge Passo della Crocetta e dopo un fitto tratto di bosco si giunge al vallone con un percorso a tornanti.

Colle di Zambla itinerario

Mappa

Informazioni utili

  • Partenza: Usmate Velate
  • Arrivo: Morbegno
  • Lunghezza: 185 km
  • Arrivo: 4 ore
  • Tappe: Villa d’Almè, San Pellegrino Terme, Edolo

L’itinerario che proponiamo in moto tra le alpi bergamasche è davvero emozionante. Un percorso lungo che vale la pena percorrere per ammirare le bellezze della Lombardia da un punto d’osservazione privilegiato.

Si parte in sella da Usmate Velate, raggiungibile velocemente dalla A51 con la tangenziale est di Milano, andando a nord verso Merate.

Superando Airuno dopo pochi chilometri si devia a destra in direzione San Gottardo e il valico di Valcava.

Dalla discesa del valico si raggiunge Villa d’Almè. Un comune con una storia che risale all’epoca preistorica, com’è stato stabilito grazie al ritrovamento di materiali utilizzati per la costruzione di utensili.

Il territorio è costellato da ville e palazzi signorili, tra i quali spiccano Villa Locatelli-Milesi con molte decorazioni, i saloni ed il giardino, e Villa Olmo.

Colle di Zambla - San Pellegrino Terme
Lungo il percorso verso il Colle di Zambla incontriamo la bella località di San Pellegrino Terme, meta turistica da inizio Novecento

In moto si prosegue sulla statale 470 raggiungendo San Pellegrino Terme, un vero e proprio gioiello vicino Bergamo, nel cuore delle Alpi.

Qui sgorga la famosa acqua minerale e viene prodotta l’aranciata. All’inizio del ‘900 furono costruiti un hotel in stile Liberty, una stabilimento termale ed un casinò andati poi in rovina.

Oggi però San Pellegrino ha un nuovo stabilimento termale dove arrivano tanti turisti, in cerca di natura, relax e benessere.

Un’altra deviazione porta sulla provinciale 26 con tante curve divertenti che portano in vetta al Colle di Zambla, a 1238 metri d’altezza, grazie alla sua strada tortuosa in salita.

Si scende dal colle e altri chilometri divertenti portano a Vilmaggiore, sul Passo del Vivione. La statale 42 porta a Edolo, un piccolo paese in provincia di Brescia, da dove si svolta a sinistra sulla statale 39 che sale al bellissimo Passo Aprica fino a raggiungere Morbegno.

Claudia Giammatteo