La strada più alta d'Europa non si trova sulle Alpi, ed è un record inavvicinabile

La strada più alta d’Europa non si trova sulle Alpi, ed è un record inavvicinabile

Redazione TrueRiders  | 20 Apr 2023  | Tempo di lettura: 2 minuti
  • Titolo: Pico del Veleta
  • Lunghezza (km): 50.5
  • Partenza: Granada
  • Arrivo: Pico del Veleta
  • Altezza massina (m s.l.m.): 3.367
  • Pendenza massima (%): 7,5%
  • Chiusura invernale: No

La strada più alta d’Europa è un record da cercare fuori dalle Alpi. Potrebbe cadervi un mito, pensare che l’Italia non sia più quella di una volta, ma la realtà a volte si basa su criteri arbitrari, su decisioni che possono o non possono trovare il consenso di tutti. Infatti, definire i criteri con i quali si può parlare della strada più alta d’Europa è difficile. C’è chi parla dello Stelvio e dimentica la Bonette, chi difende la Bonette non si ricorda del Sommeiller, e via dicendo. Casualmente, però, la strada più alta d’Europa non si trova in Italia o in Francia, e più in generale non fa parte delle Alpi, bensì della Sierra Nevada, nella Spagna del sud, e precisamente in Andalusia. Stiamo parlando del Pico del Veleta, che si inerpica fino all’altezza record di 3367 m s.l.m.

Pronti a partire?

Pico del Veleta in moto. L’itinerario

Mappa

Percorso

Raggiungere la vetta del Pico del Veleta non è particolarmente difficile: partendo dalla splendida città andalusa di Granada, che si trova alla pur ragguardevole altitudine di 690 metri sul livello del mare, si prosegue sulla A-395, che è una autostrada “monodirezionale”, ossia si ferma sulla Sierra Nevada senza ridiscendere, andando a guadagnare metri su metri, chilometro dopo chilometro.

La Sierra Nevada, famosa per le sue stazioni sciistiche che, data la posizione, sono le più meridionali d’Europa (basti pensare che, in linea d’aria, il Mar Mediterraneo dista una cinquantina di chilometri, e basta aggiungerne meno della metà per ritrovarsi a Ceuta e Melilla, le enclavi spagnole in territorio africano), è dunque ben collegata con Granada, ma la strada, man mano che si sale, tende naturalmente a restringersi, e farsi anche più faticosa.

L’arrivo al Pico del Veleta, ovvero al piazzale che è poco più in basso della cima (tra i due punti ci sono appena 25 metri di dislivello), ci permette di raggiungere l’incredibile quota di 3.367 metri sul llivello del mare, che fa della A395, e del Pico del Veleta, il punto più alto che possiamo raggiungere, in moto, nell’Europa continentale (senza includere, dunque, la Russia Europea che, sugli Urali, presenta strade situate ancora più in alto).

Qualche curiosità sul Pico del Veleta, la strada più alta d’Europa

Ufficialmente la vetta del Pico del Veleta non è raggiungibile. Dal 1966 al 1999 il percorso accessibile portava dai 2500 m s.l.m. di Hoya de la Mora a Hoya del Portillo, fino ai 3367 m del passo di montagna più alto d’Europa. La strada, a causa del deterioramento delle condizioni ambientali, è oggi transitabile solo da alcuni mezzi (come bus turistici) precedentemente autorizzati dal Parco naturale della Sierra Nevada.

Se dovessimo dunque escludere questa strada dal novero delle più alte d’Europa – semplicemente perché non è percorribile e non per altri motivi – dovremmo rivolgerci o al Col du Jandri in Francia oppure al Col du Sommeiller in Italia. 

Redazione TrueRiders
Redazione TrueRiders

TrueRiders è il portale di riferimento dei motociclisti: percorsi, informazioni e notizie, eventi e motoraduni, diari di viaggio ed esperienze



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur