Forca di Presta in moto: in viaggio sui Monti Sibillini tra Umbria e Marche

Castelluccio di Norcia

Da Norcia a San Benedetto del Tronto: itinerario in moto alla scoperta dei Monti Sibillini attraverso Forca di Presta.

Forca di Presta è un valico appenninico che si trova a 1.550 metri sul livello del mare, sui Monti Sibillini, ai piedi del Monte Vettore. Separa le province di Ascoli Piceno, nelle Marche, e di Perugia, in Umbria. Purtroppo tutta questa zona è diventata tristemente famosa negli ultimi tempi a causa del terribile sisma che ha distrutto Amatrice, ma anche alcune zone dell’Umbria e delle Marche, come Arquata del Tronto, ad esempio.

Le strade sono state lentamente aperte dopo mesi di stallo, permettendo agli abitanti della zona la possibilità di ritornare a respirare un po’, aiutando anche il turismo, che in queste zone era molto fiorente, a risollevarsi dopo il tremendo terremoto.

Mappa

Informazioni utili

  • Partenza: Norcia
  • Arrivo: San Benedetto del Tronto
  • Durata: 2 ore e 26 minuti
  • Lunghezza: 115 chilometri
  • Principali località attraversate: Norcia, Forca di Presta, San Benedetto del Tronto

Verso Forca di Presta: viaggio in moto tra Marche e Umbria

Durante il moto itinerario di oggi, che ci porterà da Norcia a San Benedetto del Tronto, capiterà di passare vicino a quei luoghi colpiti dal terremoto, dove le macerie hanno preso il posto delle case e dove tutto potrebbe ancora essere fermo o chiuso. Prima di partire meglio informarsi bene sulle condizioni delle strade, per non arrivare impreparati.

Il viaggio parte da Norcia, comune in provincia di Perugia, poco distante dal capoluogo umbro. È una città storica e artistica, con moltissimi luoghi da visitare e ammirare: senza dimenticare i prodotti enogastronomici della zona. Consiglio di partire con una valigia della moto vuota, per fare il pieno passo passo di prodotti locali che vi faranno leccare i baffi.

Uscite dalla città prendendo la SS685, addentrandoci sempre di più nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, nelle zone del terremoto del 2016. Procediamo poi in direzione nord-est sulla SP477, direzione Forca di Presta – Monte Vettore. Cominciano curve davvero meravigliose e sarete immersi in un panorama che vi lascerà letteralmente senza parole. Il passo merita proprio per il paesaggio che lo circonda: è uno dei punti di accesso alla piana di Castelluccio di Norcia, altra zona turistica fortemente colpita dal terremoto. Ancora non del tutto tornata alla normalità a causa delle macerie e delle interruzion.

Dall’Umbria si passa alle Marche, superando il confine proprio a Forca di Presta. Percorrendo la SP89 si procede ora verso Arquata del Tronto, diventata tristemente celebre proprio per il sisma che l’ha profondamente colpita al cuore. Prendete la SS4, direzione Acquasanta Terme e poi ancora verso nord, per raggiungere la SS81. Qui andremo a cavallo tra il confine delle Marche con l’Abruzzo, oltre che del fiume Tronto. Lungo la SP1, prima, e la SS16, poi, ritorneremo nelle Marche e ci addentreremo nella splendida Riserva Naturale Regionale Sentina.

San Benedetto del Tronto
Litorale di San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno

Poi percorrendo la Strada Statale 16var arriveremo direttamente a San Benedetto del Tronto, dopo aver superato Porto d’Ascoli. San Benedetto, meta ultima del nostro viaggio in moto, si trova in provincia di Ascoli Piceno, lungo la costa adriatica meridionale delle Marche e alla foce del fiume Tronto. È un importante centro turistico, il suo lungomare è uno dei più belli di tutte le Marche e dell’Adriatico, ma è anche un porto peschereccio.

Tra Umbria e Marche e anche un piccolo pezzettino di Abruzzo, termina qui il nostro viaggio in moto che ci ha portato alla scoperta di una delle zone più belle del Centro Italia.

Emanuele Di Baldo