Galizia, la Spagna in moto tra Santiago e Finisterre

shutterstock_159333983

La Spagna in moto non è solo i Pirenei o le coste mediterranea, ma anche la meno conosciuta (eppur bellissima) Galizia.

Stiamo parlando di una comunità autonoma della Spagna settentrionale che si estende per circa 10mila chilometri. Oviedo è il suo centro nevralgico, ma è anche una zona famosa dell’Europa perché ospita al suo interno una delle rutas jacobeas del Cammino di Santiago.

Tutti conoscono il Cammino di Santiago di Compostela, un percorso fatto a piedi sin dal Medioevo, attraversando Francia e Spagna per arrivare al Santuario di Santiago di Compostela, dove si dice ci sia la tomba dell’Apostolo Giacomo il Maggiore. Tutte le strade e i sentieri che fanno parte dell’itinerario sono Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Con questo itinerario andiamo alla scoperta delle strade e della storia di questa parte del mondo, con un itinerario che parte da Finisterre e si conclude nello stesso comune spagnolo che appartiene alla comunità autonoma della Galizia. È uno dei punti più occidentali della Spagna peninsulare e si trova sulla cosiddetta Costa della Morte.

È meta di passaggio dei pellegrini che fanno il Cammino di Santiago e decidono di allungare il già lungo percorso di 800 chilometri di un altro centinaio. Fare il bagno nell’oceano pare sia un importante atto di purificazione.

Mappa

Informazioni utili

  • Partenza: Finisterre
  • Arrivo: Finisterre
  • Durata: 7 ore
  • Lunghezza: 391  chilometri
  • Principali città attraversate: Finisterre, Santiago de Compostela, Melide, Lugo, La Coruna, Carballo

Galizia in moto. L’itinerario

Partendo dal punto più occidentale della Spagna, prendiamo la AC-445 che ci permetterà di dirigerci, una volta presa la AC-441 a Berdeogas, verso Santiago De Compostela, città spagnola capoluogo della comunità autonoma della Galizia, nella provincia de La Coruña.

Questa è la meta di tutti coloro che vogliono fare un pellegrinaggio verso il luogo di culto: il tour in moto non percorre il tragitto originale, che parte invece dalla Francia, ma ne fa una piccola parte, dove si potranno ammirare i segnali lasciati lungo la strada per i pellegrini che si avventurano in un percorso che fa veramente bene all’anima.

Spagna in moto. Finisterre
Spagna in moto. Il nostro itinerario parte da Finisterre, che i romani consideravano la “fine del mondo”

Dopo aver ammirato Santiago de Compostela è ora di tornare in sella alle nostre motociclette. Prendendo la N-547 in direzione Est si arriva, chilometro dopo chilometro, alla città di Melide, comune nella provincia della Coruña nella Galizia, sul tracciato del Camino Francés a circa 60 km dalla città di Santiago di Compostela. Lo sapevate che è gemellata com la città di Collecchio in provincia di Parma?

Riprendiamo sempre la stessa strada che abbiamo lasciato un attimo per visitare Melide, per arrivare a Lugo, sempre in Galizia: pensate che la città venne fondata in onore di Augusto tra il 26 e il 21 avanti Cristo.

Qui potremo trovare molti resti della cultura romana, ma non mancano anche testimonianze di epoche più recenti, oltre a una natura che vi lascerà davvero senza parole.

Spagna in moto. A Coruña
Spagna in moto. Un meraviglioso affaccio sul Faro di Ercole a La Coruña, il più antico faro del mondo

Prendiamo ora la N-VI che ci porterà verso Nord e nuovamente verso Ovest, alla scoperta della città di A Coruña, un comune della Spagna nordoccidentale, capoluogo della provincia omonima nella comunità autonoma della Galizia.

Molte le chiese da visitare presenti in questa piccola perla, che è da scoprire durante il nostro tour della Galizia.

Riprendiamo la strada del ritorno, lungo la AC-552 che ci porta verso Ovest. Ma prima di fare ritorno verso la città che ci ha visto partire, facciamo una sosta nella splendida Carballo.

TrueRiders