Glouchestershire, in tour nella campagna britannica

Glouchestershire, tour su due ruote della campagna britannica

Un itinerario in moto alla scoperta del Glouchestershire, nel cuore della campagna inglese, immersi nei campi e nell’atmosfera tipica dell’Inghilterra rurale, fatta di villaggi, pub e fattorie

Situata nella parte sud-occidentale dell’Inghilterra, tra la regione gallese di Monmouthshine, Herefordshire e Bristol, la contea di Glouchestershire si dimostra un’ottima idea per quanti desiderassero, ovviamente in moto, partire alla scoperta di un territorio storico e delle sue campagne.

Il paesaggio, immerso nel verde, alterna pianura e collina, senza tuttavia mai superare quota 330 metri d’altezza  ed è attraversato dal fiume Severn che, proprio in questa contea, prima di raggiungere il Canale di Bristol forma un larghissimo estuario.

Posta proprio sul fiume Severn, la capitale Gloucester, celebre soprattutto per la sua imponente cattedrale gotica, amministra le altre città della contea: Cheltenham, Stroud, Cirencester e Tewkesbury.

Glouchestershire in moto. L’itinerario

Mappa

Percorso

Punto di partenza del nostro itinerario in moto alla scoperta della campagna inglese è Gloucester. La città fu fondata dai romani sotto il regno dell’imperatore Nevra. Nei secoli ha mantenuto un ruolo sempre più importante a livello amministrativo e commerciale.

Il suo sviluppo come capitale della contea è attribuibile alla strategica posizione sul fiume Severn, che ne ha favorito gli scambi commerciali.

Gloucester è una città antica, ricca di storia e di cultura, di monumenti, di palazzi militari, civili e religiosi che meritano di essere visitati. Tra questi, va ricordata la cattedrale gotica, fondata nel 681 e luogo di sepoltura di Re Edoardo II d’Inghilterra.

Visitata la città e ammiratone i monumenti, è tempo di montare in sella in cerca di natura e di qualche bella strada da percorrere in mezzo alla campagna.

Verso la campagna inglese

Da Gloucester, seguendo per Stroud, altra importante città della contea, è breve immergersi nella tipica campagna inglese. Costeggiando per un tratto il fiume Severen, il paesaggio cambia rapidamente. All’asfalto della città si sostituisce il verde brillante dei campi, estesi sul territorio a perdita d’occhio.

Percorrendo le poco trafficate strade che tagliano la campagna, si attraversano via via numerose e piccole cittadine dal gusto tipicamente inglese. Durante l’intero itinerario, una sosta per concedersi una birra in un caratteristico pub di provincia potrebbe essere un’ottima idea.

La città di Stroud dista da Gloucester soltanto una ventina di chilometri: tanto vale quindi proseguire in direzione sud-est ed immergersi nella campagna. Il territorio è prevalentemente pianeggiante, fatto di strade poco trafficate che tagliano i campi concedendo, di tanto in tanto, qualche divertente serie di curve.

Rimanendo all’interno del Glouchestershire verso il confine sud orientale, ci si potrebbe fermare per una pausa ristoratrice nei pressi del Cotswold Country Park and Beach. Come lo stesso nome suggerisce, qui è possibile, temperature permettendo, concedersi anche un bagno rinfrescante. Più semplicemente, ci si può fermare per un pranzo al sacco o ordinato in uno dei numerosi pub della zona.

A proposito di bagni, va anche menzionata la città di Cheltenham, estesa su di una superficie di 46 chilometri quadrati e famosa proprio per le sue terme. Per raggiungerla, dal Cotswold Country Park and Beach bastano un paio di ore circa: il percorso, seppur diverso nelle strade, ricorda molto quello già affrontato per l’andata.

Si attraversa la campagna, sfiorando di tanto in tanto caratteristici paesi di provincia e fattorie immerse nei campi. Tradizionale e tranquilla, la città di Cheltenham non offre particolari attrazioni mondane, ad esclusione ovviamente delle terme che, specialmente dopo una giornata passata in sella, potrebbero essere un’ottima scusa per fermarsi in città e, magari, trascorrere la notte in un “vero” bad and breakfast inglese.

Riccardo Allegro