TrueRiders

Laghi di Monticchio, le perle naturalistiche della Lucania

Laghi di Monticchio

Incastonati nel verde dell’antico vulcano spento si trovano le due perle della Lucania, i laghi di Monticchio.

Una delle località più affascinati di tutta la regione Basilicata, una frazione divisa tra due comuni, quello di Atella e quello di Rionero in Vulture, in provincia di Potenza.

I laghi, a soli 200 metri di distanza uno dall’altro, vengono chiamati “gemelli di Vulture” e in questa zona è possibile seguire degli itinerari in moto davvero piacevoli.

I laghi di Monticchio sono la più importante attrazione turistica del posto: si trovano nelle bocche del vulcano e pur comunicando tra loro si presentano con colori diversi.

Il Lago Grande è sul verde oliva, mentre il Lago Piccolo è verdastro; inoltre le acque del Vulture sono note per le loro proprietà, infatti sono ricche di minerali e proprio qui viene imbottigliata l’acqua Gaudianello, ricca del CO2 del vulcano e piacevolmente effervescente.

Mappa

Laghi di Monticchio in moto. L’itinerario

Il nostro itinerario in moto alla scoperta della bella Lucania parte dalla città di Potenza, il capoluogo più alto d’Italia, con il suo caratteristico centro storico che conserva l’orgogliosa purezza di un tempo, di un entroterra ricco di tradizioni.

Inizia l’itinerario in direzione Centomani-Tora, percorrendo la Strada Statale 94, fino a raggiungere in poco tempo in cima al colle di Picerno per godere del suggestivo panorama, poi si scende verso la fiumara di Tito e proseguendo il fosso si arriva al ponte di Giacoia, dove si può ammirare il bellissimo centro storico di Muro Lucano: le case ed il castello in pietra arroccate sulla collina sembrano un presepe in ogni stagione.

Da qui si percorre una strada in salita che porta al centro storico, dove fare una piacevole passeggiata.

Da vedere poco fuori il paese le Grotte di Vucculi, dei stretti e particolari itinerari tra le rocce che assumono forme strane sempre diverse, dando vita a spettacolari scenografie, per arrivare a un lago che raffigura il punto più basso di questo habitat.

Superato Muro Lucano il paesaggio cambia radicalmente: le dolci colline lasciano spazio ad un’aspra montagna e la strada è caratterizzata da un saliscendi piacevole per la moto, fino a Castelgrande per poi proseguire verso Pescopagano, dove visitare alcune Chiese molto antiche, tra le quali quella di San Lorenzo in Tufara.

Si prosegue in direzione Calitri e costeggiando il fiume Ofanto s’attraversa un bellissimo territorio; dopo una rapida salita si raggiunge Monticchio Bagni.

Una vera e propria oasi di pace nel verde intenso dei boschi del Monte Vultere, dove si trovano i due crateri che danno vita ai Laghi di Monticchio, nostra destinazione finale.

Oltre alle location naturali ci sono molte attrazioni turistiche, come l’Abbazia di San Michele Arcangelo, che s’affaccia sul Lago Piccolo e che risale addirittura al VIII secolo dopo Cristo.

Claudia Giammatteo