Monte Rushmore, l’America monumentale su due ruote

Monte Rushmore
Monte Rushmore, sul quale sono raffigurati i presidenti Washington, Lincoln, Jefferson e Theodore Roosevelt

Gli Stati Uniti sono sicuramente ricchi di luoghi unici da raggiungere in moto, come il Monte Rushmore. Gli spazi sterminati e i paesaggi unici che le località americane possono offrire costituiscono, infatti, gli ingredienti migliori per viaggi indimenticabili.

Il South Dakota è uno stato che non fa eccezione. Grazie a una posizione privilegiata nelle Great Plains, ovvero le immense praterie statunitensi, questo territorio è un vero e proprio paradiso per i motociclisti.

È facile perdersi nella natura selvaggia del South Dakota, che comprende foreste, laghi e occasionali rilievi. Non a caso è una location che viene visitata dagli appassionati di sport in outdoor, come il kayaking, il trekking e la mountain bike.

Ma non è solo questo che attira ogni anno milioni di turisti da tutto il mondo. Il South Dakota, infatti, è famoso per ospitare il Monte Rushmore, uno dei luoghi più iconici di tutti gli USA. Vediamo come viaggiare alla scoperta di questo stato.

Tutto quello che c’è da sapere sulla zona di Monte Rushmore

Cosa vedere

Uno dei luoghi da non perdere è sicuramente Rapid City, località a est della Black Hills Forest, dove sono presenti i ritratti dei presidenti.

Nonostante sia una città relativamente ristretta (meno di 100.000 abitanti), Rapid City vanta un’ottima posizione. Da qui si parte per scoprire i monumenti del South Dakota, ed è dotata anche di musei ed esibizioni che ripercorrono la storia del luogo.

Poco più lontano si possono raggiungere due luoghi importantissimi per il popolo americano: Monte Rushmore e il Crazy Horse Memorial. Il primo è l’iconico frontone della montagna dove sono scolpiti i volti dei presidenti Lincoln, Roosevelt, Jefferson e Washington. La scelta di rappresentare questi quattro presidenti si deve a Gutzon Borglum e Luigi Del Bianco. Essi vollero omaggiare la nascita, la crescita, lo sviluppo e la conservazione degli Stati Uniti d’America. Alta venti metri, la scultura richiese quasi quindici anni di lavoro, dal 1927 al 1941.

Il Crazy Horse Memorial, voluto dagli indiani Lakota nel 1939, è un monumento incompiuto. Nel progetto originale dovrebbe essere largo 195 metri e alto 172, la più grande scultura al mondo. Iniziato nel 1948, il lavoro ha permesso finora di realizzare solo parte del volto di Cavallo Pazzo.

Anche altre località della zona rimandano al quel periodo della storia americana dove i nativi potevano cavalcare nelle grandi praterie, scontrandosi spesso con i cowboy: luoghi come Custer, il Monte Coolidge, Hot Springs e Red Shirt sono ancora oggi popolati dai discendenti delle tribù indigene statunitensi.

Cosa vedere nei dintorni di Monte Rushmore

Chi desidera vagare un po’ nel South Dakota si imbatterà sicuramente in uno dei numerosi parchi protetti che si trovano nella zona intorno al Monte Rushmore. Il più visitato è certamente il Parco Nazionale delle Black Hills, che contiene anche il famoso monumento. È possibile osservare degli scorci unici anche nel parco statale di Custer.

Questa è una cittadina mineraria che ha visto la costruzione della classica colonia di cercatori d’oro, ma se si vuole veramente respirare l’atmosfera del Vecchio West occorre andare fino a Deadwood. Passeggiando in questo luogo si ha la sensazione di vivere un film di Sergio Leone, e sui cartelli sparsi della città si leggono nomi molto noti, come Calamity Jane e Wyatt Earp.

Sempre vicino a questa città il Parco Wind Cave ospita uno dei sistemi di grotte più famosi degli Stati Uniti.

Monte Rushmore in moto

Itinerario

Riuscire a percorrere la zona che comprende Monte Rushmore e tutti gli altri luoghi di interesse adiacenti non è difficile, e può anche comprendere attività alternative come il trekking.

Partendo e tornando a Rapid City si possono visitare il Monte Rushmore, il Crazy Horse Memorial, Custer, il Monte Coolidge, Hot Springs e Red Shirt in poco meno di 5 ore, percorrendo un totale di circa 280 chilometri.

Da una tappa e l’altra i tempi di percorrenza oscillano fra i 30 minuti e 1 ora, escludendo il tempo impiegato da Monte Rushmore al monumento a Cavallo Pazzo che è decisamente ridotto, appena 16 minuti.

Questo percorso è l’ideale per chi vorrebbe scoprire di più uno dei periodi più affascinanti e caratteristici della storia americana, provando anche l’esperienza di camminare in mezzo alle cittadine da set di film western.

Attenzione, però: alcuni dei territori intorno al Monte Rushmore sono sacri alle tribù sioux che ancora ci abitano; sempre meglio informarsi prima, per evitare gaffe.

Mappa

Consigli utili per visitare Monte Rushmore

Periodo migliore

Per visitare il South Dakota i periodi più adatti sono quelli che vanno da settembre a ottobre, o da maggio a giugno, quando i periodi di bassa stagione permettono di agevolare la visita ai vari monumenti. Oltretutto, occorre ricordare che verso marzo-aprile gli studenti americani sono in pausa primaverile, detta Spring Break, e potrebbe perciò esserci più confusione.

Clima e meteo

Dal punto di vista climatico il South Dakota è uno stato dove regnano gli estremi, e la temperatura può subire severe variazioni: per dire, in estate le temperature giornaliere sui 30 °+C conoscono abbassamenti anche fino ai 15 °C di notte. Da tenere d’occhio anche le precipitazioni, che potrebbero essere insistenti dopo settembre.

Condizioni stradali

Le strade dello stato sono, per la maggior parte, vie larghe e comodamente percorribili: non è raro trovare motociclisti in sella a moto da viaggio come le Harley, che sono infatti una scelta ottima per macinare chilometri in tutto relax.

TrueRiders

MONTE RUSHMORE

  • Lunghezza (km): 286
  • Durata: 4 ore
  • Partenza: Rapid City
  • Arrivo: Rapid City
  • Principali località attraversate: Monte Rushmore, Crazy Horse Memorial, Custer, Mount Coolidge, Hot Springs, Red Shirt