Monti Tatra in moto: dall’Italia alla Polonia

Monti Tatra

Un itinerario suggestivo che dai confini italiani ci porta alla scoperta della vicina Mitteleuropa, fino alla medievale città di Cracovia: questo è il viaggio d’altri tempi che vogliamo suggerirvi. Attraverso Austria, Ungheria, Slovacchia e Polonia, ci immergiamo in atmosfere sospese nel tempo, poco fuori casa nostra, e che nel corso dei secoli hanno dato origine a tradizioni uniche e affascinanti, grazie alla fusione di popoli, lingue e culture. Ecco allora un giro di qualche giorno per scoprire i Monti Tatra in moto, nel cuore dell’Europa centro-orientale.

Monti Tatra in moto

Mappa

Percorso

L’itinerario che vi proponiamo è un giro circolare che parte e torna nella città di Tarvisio, in Friuli Venezia Giulia. Dal momento che attraversa diversi paesi, il percorso prevede il pagamento di pedaggi e in alcuni casi, di strade riservate al carpooling in orari e giorni definiti che vi suggeriamo di consultare prima di mettervi in viaggio. 

A Tarvisio imbocchiamo la SS 53 per immetterci in A23. Seguiamo Süd Autobahn in direzione di Lippitzbacher e prendiamo l’uscita 273-Griffen da Süd Autobahn/E66. Prendiamo B80 e B69 in direzione di Magdalensberg. In poco meno di due ore raggiungiamo Soboth Pass, 1347 metri di quota. Continuiamo su B69 in direzione di Lavamünd; in località Sankt Andrä, imbocchiamo St. Pauler Landesstraße in direzione di Packerstraße/B 70. Successivamente prendiamo Süd Autobahn/E66, B78 e B77 a Kleinlobming, in direzione di Gaberl-Siedlung-Süd, attraversiamo la strada a pedaggio per arrivare al secondo valico: Gaberl Pass a a 1551 metri di altezza. proseguiamo su B77, continuiamo su B70 e Süd Autobahn/E66 in direzione di Lazarettgasse a Graz un’ora e un quarto dopo.

Grazer Uhrturm, Graz
La Grazer Uhrturm domina dall’alto l’intero abitato di Graz

Austria e Monti Tatra Slovacchia 

Da Graz varchiamo il confine tra Austria e Cecoslovacchia; prendiamo Conrad-von-Hötzendorf-Straße e Liebenauer Tangente in direzione di Süd Autobahn E59. Continuiamo su A4/E58, E571/E75 e R1 in direzione di Partizánska cesta/Strada 66 a Banská Bystrica. Prendiamo E50 a Hybe da Strada 66 e poi Strada 72, seguiamo E 50 in direzione di Strada 18 a Važec. Imboccando Strada 18 e poi Strada 538, in sei ore siamo sul Monti Tatra. In questa zona prendiamo K Vodopádom e Szentiványho in direzione di Strada 537, successivamente imbocchiamo Strada 538, Strada 18, E 50 e Strada 584 in direzione di Hlavná/Strada 584A a Zuberec. Superato il borgo di Zuberec eccoci negli Alti Tatra caratterizzati da una rigogliosa natura unica e da suggestivi villaggi montani. A Zuberec, da Strada 584, prendiamo D1/E 50 a Liptovský Mikuláš in direzione di Strada 534 e poi prendiamo l’uscita 504 Vysoké Tatry. Seguiamo Strada 537 fino alla nostra destinazione a Tatranská Lomnica.

Tatranská Lomnica, Monti Tatra
Tatranská Lomnica

Monti Tatra Polonia e Ungheria

Da Tatranská Lomnica imbocchiamo Strada 537 fino a Strada 66, prendiamo poi DK 49, DK 47, Zakopianka e continuiamo lungo questa strada principale che ci conduce a Cracovia in due ore e mezza. Prendiamo I obwodnica, Marii Konopnickiej e Wadowicka; continuiamo su Zakopianka e prendiamo DK7, E77, R1, Strada 66 e infine imbocchiamo E 77/M2. In 6 ore arriviamo a Budapest. Qui ci immettiamo su Hegyalja út e Budaörsi út in direzione di M1/M7; prendiamo M1, M85 e M86 dove prendere l’uscita in direzione di Strada 87 a Szombathely. Dopo imbocchiamo la strada Süd Autobahn/E59 a Steiermark,Österreich da Strada 89, Steinamangerer Str./B63, Umfahrung/B63a e Burgenlandstr./B50. Infine seguiamo Süd Autobahn in direzione di Via Dante Alighieri a Tarvisio, in Italia. Prendi l’uscita Tarvisio da A23 ed eccoci tornati al punto di partenza. 

cracovia
Castello di Wavel a Cracovia (Polonia)

Monti Alti Tatra cosa vedere

La Slovacchia vanta soprattutto bellezze di carattere naturalistico. I Monti Tatra accolgono alcune tra le vette più alte della nazione, ma soprattutto dell’intera catena dei Carpazi e dell’intera Europa Centrale. Questi monti rappresentano inoltre un caso isolato di ambiente alpino lontano dalle Alpi. La popolazione locale è quella dei Gorali, rimasta fortemente ancorata alle sue tradizioni pastorali; le comunità Ždiar popolano queste zone, caratterizzandole con i loro cottage in legno decorati, la loro tradizione musicale e i vestiti preziosamente ricamati. Il distretto montano fa parte del parco Nazionale dei Tatra: il più antico parco nazionale della Slovacchia, fondato nel 1949. 

 Strbske Pleso, Monti Tatra
Il lago di Strbske Pleso

Oggi le cime dei Tatra ospitano un’importante stazione climatica, oltre a costituire una rinomata località turistica. Diverse sono le attività che richiamano ogni anno migliaia di visitatori: da un lato le terme situate nel punto più alto, gli stabilimento di Strbske Pleso, dall’altro il trekking. Infatti sono molti i sentieri percorribili a piedi che si snodano tra le cime dei Monti Tatra e che arrivano sia sul cucuzzolo che a valle. Particolare non da poco è poi il fatto che gli Alti Tatra, insieme ai monti in Polonia, furono dichiarati Riserva Biologica dei Tatra dall’UNESCO, nel 1993. 

Monti Tatra dove mangiare

Il viaggio che vi abbiamo proposto in questo articolo alla scoperta dei Monti Tatra in moto è davvero speciale. Rappresenta un’occasione unica anche per scoprire la cucina locale dei paesi che attraversiamo. Ecco alcuni piatti tipici imperdibili tra Slovacchia, Polonia e Ungheria

Piatti tipici slovacchi

  • Kapustnica: minestra di crauti con salsicce;
  • Bryndzove halusky so zincicou: gnocchi di patate con formaggio di pecora, lardini abbrustoliti e latte di pecora;
  • Husacia pecienka: fegato d’oca;
  • Pstruh na rasci a zemiaky: trota al cumino cotta al forno con patate;
  • Svieckova na smotane: lombo di maiale arrosto con panna e senape;
  • Pirohy s lekvarom: ravioli, con ripieno di marmellata e ricoperti di noci tritate;
  • Sulance s makom: gnocchetti ricoperti con crema di semi di papavero e burro fuso;
  • Slivkove/tvarohove knedle: palline zuccherate di pasta, ripiene di prugne/ricotta.

Piatti tipici polacchi

  • Pierogi: ravioli a forma di mezzaluna, cotti al vapore o in padella e serviti con diversi ripieni sia dolci che salati;
  • Bigos: piatto unico a base di crauti, carne e spezie;
  • Zapiekanka: streetfood polacco;
  • Zurek: farina di segale fermentato, funghi, cipolle, pancetta, salsiccia, patate e uova sode;
  • Chlodnik: zuppa a base di ravanelli, barbabietole, cetriol, yogurt e uova sode;
  • Kiełbasa: salsiccia essiccata fatta con carne di manzo, di maiale, di tacchino, di pollo e di agnello.

Piatti tipici ungheresi

  • Goulash ungherese: zuppa con carne di manzo, verdure, spezie;
  • Pollo alla Paprika ungherese: pollo saltato in padella con paprika, panna acida, pomodori e peperoni;
  • Lècso: zuppa di peperoni, cipolle e pomodori con aggiunta di paprika;
  • Cholent: stufato tipico del periodo di Shabbat realizzato con carne di manzo, fagioli, patate e orzo;
  • Pörkölt: spezzatino di pollo e manzo spesso servito con un tipico gnocchetto ungherese chiamato nokedli;
  • Töltött Káposzta: involtini realizzati con foglie di cavolo e cotte in una salsa con lapaprika piccante o dolce;
  • Töltött Paprika: peperoni ripieni di carne, verdure e riso;
  • Túrós Csusza: pasta fatta a mano e condita con del formaggio.

Scoprite anche le capitali del Centro Europa in moto!


MONTI TATRA

  • Lunghezza (km): 2006
  • Durata: 25 ore
  • Partenza: Tarvisio
  • Arrivo: Tarvisio
  • Principali località attraversate: Soboth Pass, Gaberl Pass, Zuberec, Tatranska Lomnica, Cracovia, Budapest, Tarvisio
trueriders