TrueRiders
passi del Trentino

Se siete indecisi sulle prossime curve da affrontare in moto, ecco un itinerario tra i passi del Trentino, che unisce i tornanti di Manghen, San Pellegrino, Valles e Rolle

Passi del Trentino mappa

Itinerario sui migliori passi trentini

Lo scenario è quello inconfondibile delle Dolomiti, patrimonio dell’Umanità UNESCO. Terra amatissima dai motociclisti per i bellissimi panorami e  la straordinaria quantità di curve e tornanti che offrono.

Proprio perché l’imbarazzo della scelta è molto, abbiamo pensato per voi a un itinerario tra i passi del Trentino in moto: un percorso che vi porterà affronta in successione il Passo Manghen, San Pellegrino, Valles e infine il Passo Rolle.

La partenza è fissata da Borgo Valsugana, comodamente raggiungibile da Trento, da cui ci metteremo subito in viaggio lungo la SP31, detta non a caso anche “del Manghen”.

Nostra primissima destinazione è il Passo Manghen, valico alpino che collega la Valsugana, e in particolare Telve, con la Val di Fiemme.

Da Molina di Fiemme si riparte verso Passo San Pellegrino che, con i suoi oltre 1900 metri di altezza, mette in collegamento tra loro le località di Moena e Falcade. Soprattutto Moena, che è conosciuta come la fata delle Dolomiti, è un luogo che merita una sosta approfondita.

Nuovi paesaggi alpini ci aspettano  lungo la SP81 con il Passo Valles e, quindi, con il Passo Rolle e la SS50. Siamo ora alle prese con uno tra i più noti passi dolomitici del Trentino.

Curve ad esse in sequenza, tornanti che scorrono sotto le montagne, paesi da cartolina come San Martino di Castrozza, le suggestive Pale di San Martino.

Con il Passo Rolle si chiude la parte più adrenalinica del nostro motoitinerario, che prosegue con Imer, Fonzaso e Arsiè prima del ritorno a Borgo Valsugana.

Dopo avervi raccomandato di fare attenzione alle condizioni meteo e ai periodi di chiusura invernale, non ci resta che augurarvi buon viaggio!

Mara Guarino