TrueRiders

Sono loro i cinque passi più belli delle Dolomiti in moto

Passi delle Dolomiti

Le Dolomiti in moto, un’esperienza irrinunciabile per tutti i mototuristi lì fuori. Sì, perché le montagne di Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto sono una vera gioia per gli occhi e per le (due) ruote. I passi delle Dolomiti più belli sono i sogni di ogni biker.

Altezze straordinarie, curve che si susseguono su strapiombi tanto impervi e scoscesi quanto magnifici. Le Dolomiti in motocicletta non possono che incantare, così come i loro passi.

Sono decine di migliaia – tra riaperture estive e vacanze a tutte ruote – i turisti che scelgono le Dolomiti per fare del mototurismo di qualità.

TrueRiders ti racconta, in questa speciale classifica, i cinque passi più belli delle Dolomiti in moto tra curiosità e consigli utili.

1. Passo Pordoi

Passo Pordoi
Passo Pordoi, la “Cima Coppi” per eccellenza

2.239 metri di pura bellezza. Il Passo Pordoi, che congiunge Veneto e Trentino Alto Adige, si trova tra le due celebri località turistiche di Canazei e Arabba.

Qui, a metà strada tra il Sella e la Marmolada, le due ruote trovano la loro rappresentazione iconica: lo dimostra il monumento in onore di Fausto Coppi, il re della bicicletta. Il Pordoi è stato, del resto, per ben 13 volte la “Cima Coppi”, ovvero il passo più alto del Giro, e se parliamo di Cima Coppi, il Pordoi è il primo nome che viene in mente.

2. Passo Giau

Passo Giau
Il Passo Giau, panorami d’artista sulle Dolomiti

Un panorama così bello che ce lo invidia tutto il mondo. Quello del Passo Giau non è il classico scenario di montagna, ma un palcoscenico naturale da sogno.

Nel cuore del bellunese, collega l’Ampezzano al Cadore e raggiunge una quota di 2.236 metri sul livello del mare. L’alpeggio, le vette del Nuvolau e dell’Averau ne delineano un panorama che fa sognare.

3. Passo Gardena

Passo Gardena in moto
Il Passo Gardena e le sue generose curve, lungo una strada che ha molto da offrire

2.121 metri, una pendenza del 10% e una strada tutta curve. Sono solo alcuni degli ingredienti del Passo Gardena, il gioiello del bolzanino tra Selva di Val Gardena e Corvara in Badia.

In una zona famosissima per gli sport invernali, l’estate è tutta per i centauri, che sulle curve del Gardena potranno sbizzarrirsi alla ricerca della photo-op da fare invidia a tutti gli amici!

4. Passo Valparola

Passo Valparola in moto
Passo Valparola in moto: le emozioni dei luoghi della Grande Guerra

Detto anche “Intrà i Sass”, ovvero tra i sassi, il Valparola è il “Passo della Grande Guerra”. Tra la Val Badia e il Falzarego, il Passo Valparola si trova nella zona del Forte Tre Sassi, dove si combatté strenuamente durante la Prima guerra mondiale.

E ora che finalmente le armi tacciono, la Valparola è divenuta la meta ideale del turismo in moto: 2.192 metri tra panorami in continuo mutamento e una bellezza che solo le Dolomiti sanno offrire.

5. Passo Sella

Passo Sella in moto
Passo Sella: in moto in Trentino Alto Adige

Il Passo Sella chiude la nostra classifica della top 5 delle Dolomiti in moto. Ci troviamo al confine tra le province autonome di Trento e Bolzano, in Trentino Alto Adige.

Questo valico collega Selva di Val Gardena e Canazei, raggiungendo una quota massima di 2.218 metri sul livello del mare e una pendenza che arriva all’11%. Insomma, non una passeggiata, ma una motoscalata di qualità!