TrueRiders
Passo del San Bernardino

Il Passo del San Bernardino è un importante valico alpino del Canton Grigioni, nella Svizzera meridionale. 

Punto di confine tra le zone idrografiche del Po e del Reno, dunque nel cuore dell’Europa, delimita una zona ricca di passi di montagna.

Del resto, una delle sue estremità è proprio il Passo della Novena (o Nufenenpass), tra le più alte strade di tutta la Svizzera; sempre dal San Benardino, è poi possibile raggiungere il Passo dello Spluga.

Passo del San Bernardino. Info utili

  • Altezza massima: 2.065 metri
  • Lunghezza: 17 chilometri
  • Pendenza: 12%
  • Apertura: Maggio – Ottobre
  • Chiusura: Novembre – Aprile
  • Partenza: Hinterrhein (Canton Grigioni)
  • Arrivo: San Bernardino (Canton Grigioni)

Il Passo del San Bernardino è, come molti valichi di montagna sulle Alpi, soggetto a periodi di apertura e chiusura che seguono il profilo stagionale.

Ecco perché è percorribile – in linea di massima – da maggio a ottobre e chiuso da novembre ad aprile inclusi. 

Passo del San Bernardino altezza
Il segnale che indica l’altezza di 2.066 metri del Passo del San Bernardino

Il passo, che anche in tedesco è definito San-Bernardino (senza traduzione), prenderebbe il nome dal villaggio di San Bernardino, che sorge nei pressi di Mesocco

La strada era già frequentata in epoca medievale, come dimostra la costruzione nel XV secolo di una piccola cappella in onore di San Bernardino da Siena.

Detto anche Monte degli Uccelli, il massiccio che sovrasta la zona è altrimenti conosciuto come Pizzo Uccello o Vogelhorn, in tedesco.

Oggi la percorribilità della zona durante i mesi invernali, quando cioè il Passo del San Bernardino è chiuso, è deputata alla Galleria del San Bernardino.

Il tunnel, costruito tra il 1961 e il 1967 (e inaugurato nello stesso anno), è lungo complessivamente 6.596 metri ed è percorso ogni anno da 2,2 milioni di veicoli, con limitazione di velocità a 80 km/h.

Itinerario

  • Partenza: Bellinzona
  • Arrivo: Coira
  • Lunghezza: 124 chilometri
  • Durata: 2 ore
  • Principali località attraversate: Passo del San Bernardino, Susten, Thusis

Un itinerario che supera la lunghezza standard del Passo del San Bernardino per raggiungere i due estremi della Svizzera meridionale, partendo dal Canton Ticino per arrivare al Canton Grigioni.

Iniziamo la strada verso il valico partendo dalla bella Bellinzona, una delle principali città della Svizzera Italiana insieme a Lugano, e seguendo la strada 2 che esce dalla città per immettersi sulla 13 (seguire le indicazioni per la Strada cantonale, non l’autostrada, che ha la stessa numerazione).

La Strada 13 ci porta dritti verso Mesocco, da dove inizia la scalata al San Bernardino, in un contesto geografico davvero piacevole, circondati dalle alte vette delle Alpi Svizzere.

Superato il valico, ad attenderci in successione troviamo dapprima il Nufenen (o Passo della Novena) e la parte terminale del Passo dello Spluga.

Proseguendo sulla S13, giungiamo sulle rive del Reno Posteriore, un lago alimentato dalle acque del celebre fiume, e continuiamo in direzione nord-ovest, giungendo dapprima a Thusis e deviando a Tamins in direzione della E43, arrivando così a Coira.

La durata totale di questo giro è piuttosto breve: poco meno di 3 ore, per circa 124 chilometri. Per chi volesse prolungare ulteriormente, il vicino Liechtenstein dista circa 50 chilometri, mentre tornando verso sud è possibile arrivare nella celebre località di St. Moritz.

Stefano Maria Meconi