TrueRiders
Passo della Forcella

Nella città metropolitana di Genova, a 875 metri d’altezza, si trova il Passo della Forcella.

Questo valico appenninico permette di viaggiare in moto ammirando la valle Sturla e la val d’Aveto, mettendo in comunicazione i comuni di Borzonasca e Rezzoaglio.

Parte integrante della ex strada statale 586 che conduce dal mare alla pianura padana, collega Chiavari alla provincia di Piacenza, attraversando i territori dell’entroterra ligure di levante e quelli di Bobbio.

Passo della Forcella è costituito da 28 tornanti e nel Medioevo rappresentava un punto di passaggio poco frequentato a causa dell’ultimo tratto di strada di Bonzonasca, molto scosceso e impervio, tanto che venivano utilizzati di più i passaggi del monte Bozale, quelli che dal Ramacero e la Ventarola che entravano in val d’Aveto, o quelli del Predelame che conducevano a Villa Cella o a Magnasco.

Oggi Passo della Forcella è un punto di passaggio tutto da vivere in moto, dell’alta via dei Monti Liguri, collocato sul crinale spartiacque Tirreno – Adriatico, dal quale poi intraprendere delle belle escursioni al monte Cavallo e al monte Bozale.

L’itinerario

Mappa

Informazioni utili

  • Partenza: Rezzoaglio
  • Arrivo: Genova
  • Lunghezza: 80 km
  • Arrivo: 1 ora e 50 minuti
  • Tappe: Passo della Forcella, Borzonasca, Borgonovo Ligure, Chiavari.

Il nostro itinerario parte dal Passo della Forcella, nel comune ligure di Rezzoaglio, situato nell’ampia piana del fiume Aveto.

Da qui s’attraversa in moto la valle Sturla e in particolare Borzonasca, tramite appunto il passo della Forcella.

Questa zona al confine con l’Emilia Romagna è inserita nel Parco Naturale regionale dell’Aveto.

La zona è caratterizzata da foreste secolari, natura incontaminata e maestose montagne, con piste da scii come Monte Penna, Monte Aiona e Maggiorasca.

Borzonasca si raggiunge tramite la strada 586 superando il tratto scosceso, consentendo il passaggio nel punto più basso del crinale.

Presso Passo della Forcella è possibile ammirare una cappelleta dedicata alla Madonna delle Rocche, luogo di devozione per i viandanti.

Si prosegue per Borgonovo Ligure, comune ricco di storia: dista pochi chilometri dal mare e offre la possibilità di fare escursioni e passeggiate.

La prossima tappa si trova sulla costa ligure, nel Golfo del Tigullio: Chiavari è un gioiello di sabbia dorata e rocce dure, definito come il “villaggio marinaro”, incastonato in una conca naturale.

Altri 43 chilometri in sella lungo la costa sulla E80 e si raggiunge la destinazione finale: Genova è ricca di tesori, storia, angoli suggestivi tutti da scoprire. Da visitare assolutamente l’acquario, i nobili palazzi, le chiese antiche e i suoi vicoli caratteristici.

TrueRiders

TrueRiders