Passo dello Scalone, in moto sulla Catena costiera

passo dello scalone

PASSO DELLO SCALONE

  • Lunghezza (km): 200
  • Durata: 5 ore
  • Partenza: Belvedere Marittimo
  • Arrivo: Belvedere Marittimo
  • Altitudine (in m s.l.m.): 740
  • Pendenza max.: 8%
  • Chiusura invernale: No
  • Principali località attraversate: Sant'Agata di Esaro, Acquaformosa, Mormanno, Papasidero, San Nicola Arcella

Il Passo dello Scalone è uno dei più interessanti valichi di montagna della Calabria. Spartiacque naturale tra l’Appennino lucano e il calabro, si trova nella provincia di Cosenza.

L’itinerario pensato per raggiungerlo mette in comunicazione le due realtà, marittima e d’alta quota, della Calabria cosentina. Si tratta di una provincia estesissima, la quinta in Italia per superficie, che ricalca per intero il territorio della Calabria citeriore.

Tutto quello che c’è da sapere sul Passo dello Scalone

Geografia

Il Passo dello Scalone fa parte del cosiddetto Appennino meridionale, particolarmente rappresenta il punto di inizio della Catena costiera.

Si tratta della parte più settentrionale dell’Appennino calabrese, che separa la Lucania dalla Sila Piccola. Prende anche il nome di Catena Paolana, dal nome della città di Paola, città natale di San Francesco Martolilla (meglio noto come San Francesco da Paola).

Il percorso unisce Belvedere Marittimo e Sant’Agata di Esaro, entrambi comuni cosentini, tramite la SS105 di Castrovillari. La direttrice, tra Belvedere Marittimo e Francavilla Marittima, collega la Calabria tirrenica cosentina a quella ionica, nella stessa provincia.

Profilo altimetrico

La SS263 di Castrovillari è il percorso nel quale ricade il Passo dello Scalone, con una lunghezza di 13,5 km. Belvedere Marittimo si trova a una quota di 150 metri sul livello del mare (il centro storico), mentre Sant’Agata di Esaro è a quota 461 metri.

Nel complesso, però, la strada sale fino a 740 m s.l.m. con una pendenza media del 6%. Da quota 557 a 662 la pendenza scende in media al 3% mentre è superiore all’8% solo prima dell’arrivo in vetta.

Si tratta in sostanza di un percorso agevole, di particolare interesse paesaggistico poiché ricade in parte nel Parco nazionale del Pollino.

Lo sapevi che?

Con una superficie complessiva di 192.565 ettari (1930 kmq), il Parco Nazionale del Pollino è il più esteso in Italia. Fu istituito ufficialmente nel 1998 e fa parte dei siti UNESCO Global Geopark. Può dunque considerarsi Patrimonio dell’Umanità.


Passo dello Scalone in moto

Mappa

Percorso

Per raggiungere il Passo dello Scalone ci concediamo una vera full immersion nella natura della Calabria cosentina.

Partenza ovviamente da Belvedere Marittimo, bel comune il cui borghetto si trova a picco sul Tirreno. Nonostante sia una cittadina di mare, il suo territorio arriva a una quota massima di oltre 1.300 m s.l.m. Da ammirare a Belvedere il Castello normanno-aragonese e la casa natale di San Daniele Fasanella.

Prendiamo la SP263 e iniziamo la risalita verso il Passo dello Scalone, che raggiungiamo in circa 25 chilometri. Da qui sono sette i chilometri che ci distanziano da Sant’Agata di Esaro. La cittadina prende il nome dall’omonimo fiume, sulle cui sponde fu fondata forse in epoca bizantina, intorno al VI secolo.

Proseguendo in direzione nord-est, verso Acquaformosa, contempliamo una deviazione al Santuario della Madonna del Pettoruto di San Sosti. Questo splendido complesso religioso, di epoca seicentesca, ospita una scultura della Vergine con Bambino risalente al Quattrocento.

Passo dello Scalone, Mormanno
Mormanno, uno dei borghi panoramici del Pollino cosentino

Risalendo ancora il Pollino oltrepassiamo Castrovillari per arrivare a Mormanno, bel comune di montagna. Qui si tiene il Perciavutti, una festa tradizionale che permette di scoprire tradizioni ed enogastronomia della località cosentina.

Riscendiamo in direzione del Mar Tirreno, passando per Papasidero lungo la SP3 fino ad arrivare a San Nicola Arcella. Qui si trova la celebre Spiaggia dell’Arcomagno, una lingua di sabbia incastonata da un grande arco in pietra, meta di migliaia di turisti provenienti da tutta la Calabria e non solo.

Rientrando a Belvedere Marittimo seguiamo la SS18 Tirrenica che ci permette di toccare Scalea e Diamante, uno dei borghi dipinti d’Italia con i suoi murales. La cittadina è gemellata sin dal 2011 con Rocca di Papa, comune turistico dei Castelli Romani noto anch’esso per le sue opere murarie diffuse nel centro storico.

Consigli utili per visitare il Passo dello Scalone

Miglior periodo per andare

La zona del Pollino e del Passo dello Scalone è di particolare interesse durante tutto l’arco dell’anno. Al fine di sfruttare le condizioni meteo favorevole il periodo consigliato per visitarla è quello primaverile ed estivo, particolarmente da maggio a settembre inoltrato.

D’estate infatti si può godere anche delle vicine spiagge, unendo così tutti gli elementi di una piacevole vacanza in Calabria.

Meteo e clima

Il meteo Passo dello Scalone è piuttosto favorevole tanto in inverno quanto in estate. A Belvedere Marittimo le temperature rimangono miti anche in inverno, con le minime a 7 °C in gennaio e febbraio. D’estate la temperatura sfiora i 30 °C in agosto, ma la ventilazione marittima mitiga il caldo.

Non sono previste chiusure al traffico nella zona dello Scalone, salvo in caso di eventi meteorologici estremi. Le nevicate nella zona del Pollino “interna” sono più probabili, ma unicamente nei mesi freddi (gennaio-febbraio).

TrueRiders