TrueRiders
Passo dello Stelvio

È la strada più alta d’Italia, ma anche uno dei luoghi iconici delle Alpi: ovviamente parliamo dello Stelvio!

2.758 metri sul livello del mare, 25 chilometri di tornanti per un capolavoro dell’ingegneria stradale che sin dal XIX secolo ha reso le vette dell’Alta Lombardia meta privilegiata del turismo ad alta quota.

Lo Stelvio ha rappresentato per oltre un secolo il principale collegamento tra l’Austria e Milano, frutto di appena tre anni di lavori, che hanno permesso di collegare le due parti delle Alpi in maniera molto più rapida e facile, nonostante guerre e conflitti politici.

Passo dello Stelvio, la strada più alta d’Italia

La volontà di realizzare un collegamento diretto tra Val Venosta e Milano si deve all’imperatore Francesco I d’Austria, che incaricò l’ingegnere Carlo Donegani.

Partiti nel 1822, i lavori furono completati in tre anni, e già dal 1825 fu possibile, nel periodo estivo, passare da Vienna a Milano attraverso le Alpi. Quasi duecento anni di storia, e una fama che non accenna a diminuire!

Alto ben 2.758 metri sul livello del mare, lo Stelvio rappresenta la strada più alta d’Italia tra tutti i valici (ovvero con doppio accesso) e, in questo senso, è anche la seconda strada più alta d’Europa, con appena dodici metri in meno rispetto al Colle dell’Iseran, che arriva a 2.770 metri.

Passo dello Stelvio
Passo dello Stelvio, con i suoi quasi 2.800 metri, è il valico più alto d’Italia

Il percorso del Passo dello Stelvio in moto

Il Passo dello Stelvio rimane generalmente chiuso da ottobre a maggio, a causa della grande altezza che rende le condizioni meteorologiche proibitive già nei primissimi periodi autunnali.

Il percorso stradale è quello della SS38 dello Stelvio, che unisce Bormio (SO) e Stelvio (BZ), con un percorso lungo 22-25 chilometri.

Il Passo dello Stelvio presenta una pendenza media: sul versante settentrionale è del 7,7%, mentre scende al 7,1% su quello meridionale.

Passo dello Stelvio meteo

Il meteo sul Passo dello Stelvio è sicuramente influenzato dalle condizioni geografiche, e in particolar modo dall’altezza del valico. Ci troviamo infatti a oltre 2.700 metri d’altezza, dove il tempo può variare straordinariamente anche in pochi minuti.

In generale, sul Passo dello Stelvio il meteo si mantiene molto freddo per larga parte dell’anno, con precipitazioni nevose che posso avvenire anche in piena estate. Ecco perchè il valico rimane aperto soltanto nei mesi estivi, quando il meteo è più favorevole e il percorso può essere ripulito dagli accumuli nevosi che, in inverno, superano anche i 3-4 metri.

Passo dello Stelvio meteo
Anche se in estate c’è spesso il sole, il meteo sul Passo dello Stelvio può cambiare repentinamente: consultate sempre i bollettini meteo!

Passo dello Stelvio apertura

Proprio per i motivi legati al meteo, l’apertura dello Stelvio è decisamente ridotta, e si concentra tra la fine della primavera e l’inizio dell’autunno. In linea di massima il periodo nel quale è possibile percorrere questa strada va da fine maggio ai primi giorni di ottobre.

Nel 2018, ad esempio, il passo è stato riaperto il 25 maggio, mentre la chiusura avviene negli ultimi giorni di ottobre, anche grazie a un clima che ha ridotto di molto i fenomeni nevosi in alta quota.

Per maggiori informazioni sul tema è sempre possibile consultare il sito dell’ANAS o i vari portali di approfondimento. Ulteriori informazioni sull’apertura dei passi le trovate anche nel nostro articolo dedicato.

Stefano Maria Meconi