TrueRiders

Passo dell’Eira: itinerario in moto verso Livigno

Passo dell'Eira

Continuiamo la nostra ricerca dei valichi alpini che ancora mancano all’appello sulle pagine di TrueRiders: ora è la volta del Passo dell’Eira, a due passi dalle piste di Livigno!

Partiamo subito con una precisazione, cioè quella che in molti tendono ad identificare questo passo prossimo alla parte occidentale delle Alpi Retiche unitamente alla Strada del Foscagno, che altro non è invece l’infrastruttura che attraversa il Passo dell’Eira proprio come accade nelle vicine valli della Valdidentro e del Passo del Foscagno.

La SS301 infatti è la statale che collega Livigno alla Valtellina, ed è anche la strada che andremo a prendere per questo itinerario nell’alta Lombardia non molto distante dal confine con la Svizzera. Prepariamoci dunque per una scorazzata ad un’altitudine di oltre 2000 metri, con un “ospite” sicuramente gradito: la partenza infatti è nientemeno che dal famoso Passo dello Stelvio con arrivo invece proprio in zona Passo dell’Eira approfittando magari dei rifugi e delle piste da sci presenti verso Livigno.

Mappa Passo dell’Eira

Itinerario Passo dell’Eira

Tappa 1 – Dallo Stelvio all’Eira

Un punto di partenza in linea con la splendida cornice di curve e tornanti offerta dalla meta di arrivo: è il Passo dello Stelvio. Dovremo aspettare fine maggio come di consueto per celebrare la riapertura di uno dei tratti alpini più famosi, ma ne sarà valsa la pena.

Il secondo valico asfaltato più alto d’Europa, il Passo dello Stelvio segna il confine naturale tra la Lombardia e il Trentino-Alto Adige. Da questo punto esatto ci aspettano circa 22 km di curve e tornanti da brivido sulle strade divenute famose anche nell’ambito del Giro d’Italia.

Fanno da cornice alla SS38 diversi colossi delle Alpi Retiche Meridionale. Dal versante svizzero davvero vicinissimo è possibile vedere soprattutto la Cima Garibaldi. In poco meno di 40’ comunque siamo in prossimità di Bormio, check-point ideale prima di avviarci verso il Passo dell’Eira.

Tappa 2 – Dall’Eira a Livigno

Uno dei centri più importanti sotto il profilo turistico di tutta l’Alta Valtellina, Bormio non è solo sci. Da scoprire qui, a oltre 1.200 metri di quota, le terme più alte d’Italia.

Dopo una sosta all’insegna del relax e benessere più assoluto,si riparte in sella alla moto risalendo da Bormio sulla SS38 tenendo la via per Premadio. L’incrocio con la Strada del Foscagno avviene una volta superata questa piccola frazione del comune di Valdidentro. La SS301 a differenza di altre della zona è praticabile tutto l’anno nonostante punte da oltre 2.000 metri per quanto riguarda l’altitudine.

Procedendo verso Trepalle, è tutta una serie di curve e tornanti moderatamente impegnativi per una trentina di km circa. Superato interamente il Passo del Foscagno siamo all’inizio finalmente del Passo dell’Eira.

Trepalle è il centro abitato più alto d’Europa, prossimo al confine con il Cantone dei Grigioni svizzero. Un tratto finale intenso di poco meno di 37 km all’interno dei comprensori sciistici tra baite e funivie annuncia l’ingresso a Livigno.

Certo dal punto di vista del panorama forse la stagione invernale offre qualcosa in più, ma il periodo estivo è ideale per concederci un’escursione lungo la valle intorno al torrente Acqua Granda.

TrueRiders