Passo Fittanze, in moto tra le Dolomiti Lessine

Passo delle Fittanze

Il Passo Fittanze è un valico alpino che si trova a confine tra la provincia di Trento e la provincia di Verona (quindi tra il Trentino Alto Adige e il Veneto) e collega la val Lagarina con la zona di Erbezzo e Bosco Chiesanuova, da dove poi si arriva nella famosa città di Verona.

Nota località sciistica in inverno, in estate è tutta da ammirare correndo in moto sulle sue immense distese di prati utilizzate per i pascoli. Questo passo neanche molto famoso, si trova nel cuore della Lessinia e del suo Parco Naturale, posto perfetto per la moto e per chi ama il motociclismo tranquillo, ma che regala panorami unici.

Passo Fittanze regala al biker la possibilità di percorrere 23 tornanti ed è possibile arrivarci dalla SP 211, una strada che richiede attenzione e prudenza perché è molto stretta e sale in quota molto velocemente.

Dopo aver superato alcuni tornanti che offrono una splendida visuale sulla valle dell’Adige verso il Trentino, ci si infila nel bosco con curve mozzafiato, tanto che sembra di sfiorare gli alberi circostanti. Terminata la salita si raggiunge il Passo Fittanze in moto, un luogo must per i tour in Lessinia.

L’itinerario

Mappa

Informazioni utili

  • Partenza: Verona
  • Arrivo: Bosco Chiesanuova
  • Lunghezza: 120 km  
  • Arrivo: 3 ore
  • Tappe: Giorgio, Monte, Fosse, Sega di Ala, Malga Lessinia, Erbezzo.

L’itinerario verso il Passo Fittanze è abbastanza lungo ma tocca dei luoghi davvero magici, percorrendo in moto strade suggestive circondate da panorami imperdibili.

Partendo dalla splendida città di Verona si segue la direzione verso Trento ed a Parona s’imbocca la strada della Valpocella, circondata dalle belle e curatissime campagne a vigneto, con il bosco che si trova più in alto.

Giunti a San’Ambrogio si prede la strada secondaria per San Giorgio, dove si trova la chiesa più importante della Lessinia, un edificio romanico del XII secolo con un’alta torre e il chiostro.

Il percorso continua verso Monte, un piccolo paese con poche abitazioni e un forte austriaco del XIX secolo semidistrutto, ma dal quale si gode di un meraviglioso panorama sulle campagne veronesi e la valle dell’Adige. La strada in moto continua a salire tra campi e boschi in un tracciato stretto, non veloce ma divertente.

S’iniziano ad intravedere i campi bordati dai lastroni della caratteristica pietra della Lessinia e si raggiunge Breomio per arrivare poi a Fosse, dove ammirare all’orizzonte un paesaggio alpino di ampi alpeggi e alte cime, fino a salire a Passo Fittanze a 1399 metri, per godere della bellezza della veduta su Sega di Ala, la caratteristica montagna costituita da una serie di aguzzi picchi, da cui il nome.

Si è giunti in Trentino e nell’omonimo paese, poi s’imbocca una strada stretta, la Translessinia, molto suggestiva in inverno quand’è innevata. Meglio andar piano perché il percorso è stretto ma asfaltato e molto bello grazie al panorama alpino.

Girando sulla sinistra la strada diventa sterrata e si arriva a Malga Lessinia, dove gustare dei piatti rustici in stile “rifugio di montagna”. Tornando indietro si scende sulla valle e in primavera fioriti prati fino a Erbezzo per una sosta e poi si raggiunge Bosco Chiesanuova.

Claudia Giammatteo