TrueRiders
Passo Xomo

Il Passo Xomo è un valico alpino che si trova nella regione Veneto, precisamente nella provincia di Vicenza.

Il Colle mette in comunicazione la Val Leogra con Valli del Pasubio in valle di Posina. Ci troviamo infatti nelle Prealpi Venete, fra il massiccio del Pasubio e il monte Novegno.

Un classico valico da raggiungere in un tour in moto, spesso chiuso in caso di neve. Il passo riveste un ruolo molto importante in quanto punto di partenza per le escursioni sul massiccio del Pasubio.

Da Passo Xomo parte la strada degli Scarubbi, nelle Alpi Vicentine, costruita durante la Prima guerra mondiale.

Percorribile solo a piedi, è lunga 10,5 chilometri e serviva per accedere alla zona del monte, e quindi alla prima linea.

Da Passo Xomo sale per circa 1 chilometro con una pendenza del 10% fino a Bocchetta Campiglia, dove si dirama la suggestiva Strada delle 52 gallerie.

Passo Xomo mappa

La Strada degli Scarubbi, a 1216 metri d’altezza, è il punto di partenza della Strada delle 52 gallerie. La mulattiera, costruita anch’essa durante la Grande Guerra, si snoda tra Bocchetta e le porte del Pasubio. Lungo il versante meridionale del monte si trovano guglie, gole profonde e pareti rocciose.

La Strada delle 52 gallerie è lunga più di 6 mila metri, con appunto 52 gallerie scavate nella roccia. Ognuna di esse, numerata, è molto buia e scivolosa, con alcuni punti a strapiombo. Per arrivare al rifugio Generale Papa sono necessarie circa 3 ore di cammino.

L’itinerario

Mappa

Informazioni utili

  • Partenza: Rovereto
  • Arrivo: Rovereto
  • Lunghezza: 70,7 km
  • Durata: 2 ore
  • Tappe: Lago di Specchieri, Strada delle 52 gallerie, Passo Xomo, Passo Borcola.

Come già visto alcune strade che fanno parte di questa zona del Passo Xomo non sono percorribili in moto, ma transitabili solo a piedi o in bici.

Nonostante i divieti è possibile fare un bel tour su due ruote tra la provincia di Vicenza e quella di Trento, passando per il valico. La moto ci porta infatti intorno al Monte Pasubio, alla scoperta di strade particolari, che hanno segnato la storia italiana.

Si accendono i motori al casello di Rovereto e si raggiunge come prima tappa il lago di Specchieri, bellissimo per una sosta rigenerante tra la natura.

Da qui si raggiunge poi Passo Xomo, dove fermarsi, pagare il parcheggio e raggiungere a piedi la Strada degli Scarubbi e la Strada delle 52 gallerie.

Si ritorna a Passo Xomo per raggiungere con una serie di tornanti Passo della Borcola e tornare a Rovereto girando intorno al Monte Pasubio.

Claudia Giammatteo