Passo di Pramollo, in moto tra le Alpi di Italia e Austria

Pramollo

Pramollo è un importante valico alpino di collegamento tra Italia e Austria, che si trova lungo la SP110.

Il percorso del Passo di Pramollo congiunge Pontebba, nel Friuli Venezia Giulia  con il comune austriaco di Hermagor-Pressegger See, nella regione della Carinzia.

Pramollo: numeri e curiosità

Pramollo, monti in inverno
Dal Pramollo è possibile ammirare, in ogni stagione, i monti circostanti tra Italia e Austria

Il Passo di Pramollo, anche chiamato Pramuel (friulano), Nassfeldpass (tedesco) e Mokrine (sloveno), è la seconda strada più alta del Friuli Venezia Giulia.

Prima di lei, infatti, troviamo il Passo del Cason di Lanza, alto 1.552 metri sul li vello del mare.

Il Pramollo si ferma una ventina di metri prima, attestando il suo punto più alto a 1.530 metri sul livello del mare. 

Il nome di questo valico, prà mollo, ricorda l’antica presenza di zone umide e paludosi sull’altopiano. Queste sono ancora oggi testimoniate dal piccolo Lago di Pramollo, di ridottissima estensione.

La zona, molto bella dal punto di vista naturalistico, è molto frequentata non solo dai motociclisti.

Qui, infatti, gli sciatori approfittano delle copiose nevicate invernali per sfruttare gli oltre 110 km di piste del comprensorio sciistico carinziano.

Inoltre, la zona ospita – durante la prima domenica d’agosto – la Festa dell’amicizia Friuli/Carinzia, un evento nato per avvicinare le comunità italiane ed austriache.

Mappa

Si arriva a Pontebba seguendo il percorso della SS13 oppure lungo la A23 Palmanova – Tarvisio, uscita Pontebba.

Inizia da qui la salita – tramite la SP110 – verso i circa 1.500 metri del Premollo, che per larga parte si svolge in territorio italiano.

Il punto più alto coincide con il Lago di Pramollo (circa 25.000 metri quadrati in tutto) e con il confine che divide l’Italia dall’Austria.

Una volta in territorio austriaco, iniziamo a vedere l’ampio complesso di infrastrutture che fanno parte del comprensorio sciistico, mentre proseguiamo in discesa lungo la B90.

La strada si fa meno aspra, pur mantenendo un interessante profilo con curve e tornanti dai bei panorami.

In circa 10 chilometri arriviamo a Tröpolach, dalla quale proseguiamo, lungo la B87, dapprima alla volta di Hermagor – Pressegger See.

Da qui, l’ultimo tratto dell’itinerario ci conduce al Weißensee, per un totale di circa 31 chilometri.

TrueRiders