TrueRiders

Sacri Monti, in moto sulle vette UNESCO di Piemonte e Lombardia

shutterstock_634377122

Avete mai sentito parlare dei Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia? Si tratta di una serie di cappelle e di altre strutture ed elementi architettonici creati tra la fine del Quindicesimo secolo e la fine del Diciassettesimo secolo, edifici religiosi volti a ospitare il culto della fede cristiana nelle due regioni settentrionali.

Oltre all’alto valore religioso, questi siti hanno anche una straordinaria valenza architettonica, artistica, culturale e anche storica,  senza dimenticare che sono immersi in panorami dove la natura sembra essersi fermata e l’uomo sembra non aver approfittato delle risorse che Madre Natura ci ha messo a disposizione.

Sacri Monti - Belmonte
Santuario di Belmonte, uno dei più scenografici tra i Sacri Monti di Piemonte e Lombardia

I Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia appartengono, sin dal 2003, alla lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO,  proprio per la loro integrazione nell’ambiente naturale, per la natura stessa di questi edifici architettonici e per l’influenza che questi luoghi hanno avuto sullo sviluppo delle zone circostanti.

Dove si trovano? Li possiamo trovare lungo tutto l’arco alpino, vicino a fiumi o in valli attraversate da fiumi che sono degli affluenti del Po, lungo le vie di comunicazioni dell’epoca più battute e quindi più frequentate.

Si trovano di solito in zone panoramiche che tolgono il fiato, come se volessero diventare dei punti di riferimento per chi viaggiava e si trovava ad attraversare quei luoghi. Quali sono i principali Sacri Monti riconosciuti nel 2003 dall’UNESCO? Sono in tutto nove e meritano tutti una visita:

  • Sacro Monte di Varallo, Varallo (Piemonte)
  • Sacro Monte di Orta, Orta San Giulio (Piemonte)
  • Sacro Monte di Crea, Serralunga di Crea (Piemonte)
  • Sacro Monte di Oropa, Biella (Piemonte)
  • Sacro Monte di Belmonte, Valperga (Piemonte)
  • Sacro Monte di Ghiffa, Ghiffa (Piemonte)
  • Sacro Monte di Domodossola, Domodossola (Piemonte)
  • Sacro Monte di Varese, Varese (Lombardia)
  • Sacro Monte di Ossuccio, Ossuccio (Lombardia)

Ce ne sono poi altri che potrebbero rientrare nell’elenco di Sacri Monti di Piemonte e Lombardia, ma che in realtà non fanno parte di quelli individuati dall’Unesco: alcuni si trovano anche appena varcato il confine!

  • Sacro Monte di San Carlo ad Arona (NO)
  • Sacro Monte del Santuario della Beata Vergine di Loreto a Graglia (BI)
  • Sacro Monte del Santuario di San Giovanni Battista d’Andorno a Campiglia Cervo (BI)
  • Sacro Monte del Santuario della Madonna del Sasso presso Locarno (Canton Ticino)
Santuario Madonna del Sasso, Locarno - Sacri Monti
Il Santuario della Madonna del Sasso a Locarno (Svizzera) appartiene alla lista “allargata” dei Sacri Monti UNESCO

All’elenco dei Sacri Monti se ne aggiungono ulteriori che è possibile visitare prevalentemente in Piemonte, ma anche in Lombardia e, oltre il confine, nei cantoni svizzeri del Ticino e del Vallese:

  • Valletta di Somasca e la via delle cappelle a Vercurago (LC)
  • Sacro Monte del Santuario dei Piloni a Montà d’Alba (CN)
  • Sacro Monte del Santuario della Madonna del Cavallero a Coggiola (BI)
  • Sacro Monte del Santuario di Sant’Anna di Montrigone a Borgosesia (VC)
  • Santuario della Passione a Torricella Verzate (PV)
  • Santuario della Via Crucis a Cerveno (BS)
  • Sacro Monte Addolorato a Brissago (Canton Ticino)
  • Kapellenweg a Saas Fee (Canton Vallese)

Itinerario

Mappa

Informazioni utili

  • Partenza: Sacro Monte di Crea
  • Arrivo: Santuario di Belmonte
  • Lunghezza: 570 chilometri
  • Durata: 12 ore e 50 minuti
  • Principali località attraversate: Varallo, Orta San Giulio, Serralunga di Crea, Biella, Valperga, Ghiffa, Domodossola, Varese, Ossuccio

L’itinerario che vi proponiamo qui sopra tocca tutti i Sacri Monti del Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Impensabile, ovviamente, farli in un giorno. Ma capirne la collocazione per un giro di più giorni, magari di un bel weekend lungo in sella alla vostra motocicletta, tra Alpi, laghi, fiumi e panorami unici, è importante per andarli a scoprire uno dopo l’altro.

Questo percorso, che parte dalle Langhe piemontesi nei pressi di Asti, con il Sacro Monte di Crea, tocca dapprima il novarese e la periferia meneghina, per risalire verso il varesotto e ridiscendere verso il Piemonte, arrivando in zone di particolare pregio mototuristico come Orta e il suo lago, Oropa, fino a concludersi poco dopo Ivrea, in corrispondenza del Santuario di Belmonte.

TrueRiders

TrueRiders