Salzkammergut, il Salisburghese su due ruote

Salzkammergut
Il lago Grundl nel Salzkammergut, Austria

L’Austria è una nazione che vanta scenari mozzafiato e splendide cittadine piene di storia e tradizione, e il territorio del Salzkammergut non fa eccezione.

Questo angolo d’Austria diviso fra Alta Austria, Salisburghese e Stiria presenta delle meraviglie naturalistiche talmente importanti da essere stato annoverato fra i beni Patrimonio dell’Umanità. Proprio per questo è diventato uno dei territori più apprezzati dai viaggiatori che si avventurano fra le sue vallate alpine.

Originariamente, però, le principali attrattive di questo luogo – così come indica la parola “Salz” nel nome – erano appunto le miniere di sale. Queste rimasero, fino a un secolo fa, sotto controllo degli Asburgo, una delle dinastie austriache più importanti d’Europa.  Percorrendo il Salzkammergut fino a Salisburgo c’è solo l’imbarazzo della scelta per ciò che si può vedere. Attrazioni naturali, storiche e artistiche ci aspettano lungo il tragitto che porta alla città di Mozart.

Tutto quello che c’è da sapere sul Salzkammergut

Cosa vedere

Salzkammergut Dachstein
Veduta del Lago Gosau, alla base del Dachstein nel Salzkammergut

Il Salzkammergut offre diverse possibilità per i viaggiatori più esigenti, gli appassionati di escursioni e chi desidera scoprire la storia di questo territorio.

L’attività più apprezzata dai turisti è senza dubbio la visita alle miniere di sale più antiche del mondo, in funzione già dall’Età del Bronzo. Qui si possono percorrere i tunnel dove veniva estratto il prezioso minerale, e approfittare di una vista panoramica del lago che la affianca. Rimanendo sottoterra, le grotte del Dachstein (uno dei monti più alti del territorio) costituiscono uno spettacolo imperdibile. Qui è possibile visitare la grotta di ghiaccio, una delle più grandi d’Europa.

La cittadina di Kammer-Schörfling am Attersee, invece, è un punto da non perdere per ogni appassionato d’arte. Era questo il luogo di vacanza preferito da Gustav Klimt, esponente di spicco della Secessione Viennese di fine Ottocento.

Cosa vedere nei dintorni

Grazie alla sua posizione centrale, il Salzkammergut dista pochi chilometri da Salisburgo, una delle più importanti città austriache. Decidere cosa vedere a Salisburgo può essere difficile, ma ecco qualche idea fra le attrazioni da non perdere.

Salisburgo Salzkammergut
L’alba su Salisburgo, la città di Mozart e tra le più belle mete dell’Austria

Prima di tutto non può mancare una visita alla Città Vecchia, il centro storico di questa città. Formato da palazzi barocchi e medievali, questa zona diventa particolarmente suggestiva durante il periodo natalizio. Per gli appassionati di musica una visita alla casa natale di Mozart potrà regalare una visione completa sulla vita di questo compositore. Il palazzo Neugebäude permette di vedere da vicino le sue 35 campane, che ogni giorno suonano arrangiamenti di musica classica.

Chi ama il divertimento potrà visitare il Museo del Giocattolo, un luogo perfetto sia per bambini che per adulti. Situato nell’aeroporto della città, presso l’Hangar 7 sono in esposizione oggetti legati al mondo dell’aeronautica. Grazie ai ristoranti e ai negozi al suo interno, diventa anche un vero e proprio centro di relax.

Idea di itinerario

Partendo da Salisburgo si segue un tragitto che permette di visitare il Salzkammergut in circa 3 ore e mezza, con tappe nelle sue località principali.

Partendo dalla città austriaca in direzione nord entrando nell’A1 verso Vienna/Linz si può poi prendere l’uscita 264 Mondsee fino ad arrivare a Unterach am Attersee.

Da qui, attraverso la strada statale, si raggiungono Gmunden, Bad Ischl, St.Wolfgang in Salzkammergut, Vordsee e Vorderwiestal, per poi tornare a Salisburgo.

Ogni località dista circa 40 km dall’altra e di solito per spostarsi da località a località non si impiegano più di 30-45 minuti. Il traffico giornaliero è piuttosto scorrevole e le strade, benché siano in montagna, non presentano particolari difficoltà, se non qualche tornante da percorrere con più attenzione.

Mappa

Consigli utili

Periodo migliore per visitare

Il periodo migliore per visitare il Salzkammergut è senza dubbio la primavera inoltrata, quando le giornate diventano tiepide e la valle si riempie di colori. Maggio e giugno sono, senza dubbio, mesi di bassa stagione, ed è possibile fare un giro turistico della zona in tutta comodità, senza trovare folle di viaggiatori sulle montagne o nei paesini. L’inverno rappresenta anche un periodo meraviglioso per godere della natura della zona, ma è sconsigliato per le condizioni rigide che lo accompagnano.

Clima e meteo

Questo territorio, infatti, è pur sempre in alta quota, e le condizioni meteorologiche possono cambiare molto rapidamente, bloccando le strade per improvvise nevicate o valanghe non prevedibili. A fine marzo, però, il clima diventa già più mite e regolare, soprattutto grazie alla presenza di laghi e corpi d’acqua che, col disgelo, riescono a sciogliere i ghiacci della zona.

Per scoprire cosa vedere a Salisburgo e in questa zona è consigliabile un modello di moto da viaggio come una crossover o una tourer, anche se, per chi desidera divertirsi con l’off road, può essere utile disporre di un’enduro, per approfittare dei percorsi di montagna austriaci.

TrueRiders