TrueRiders

Aalborg – Copenaghen, alla scoperta della Danimarca in moto

danimarca 740x494 - Aalborg – Copenaghen, alla scoperta della Danimarca in moto

Un itinerario nel cuore dell’Europa tra mare ed entroterra. TrueRiders vi porta sulle due ruote alla scoperta di un Paese ricco di storia, tradizione e modernità

Un viaggio tra luoghi magici e paesaggi naturali sorprendenti immergendosi nella meraviglia del mar Baltico, tra terra ferma ed isole esploreremo la Danimarca in moto. Un Paese straordinario che tra storia, tradizioni e modernità ha tanto da offrire, vi stupirà ogni secondo.

Un itinerario adatto per una bella vacanza estiva che vi porterà a scoprire il cuore dell’Europa sulle due ruote. Festival musicali, street food, il vintage, zoo e parchi acquatici o divertimenti e rievocazioni storiche vi catapulteranno in un mondo unico, fatto di eventi ed attrazioni autoctone che riempiono qualsiasi vacanza di un tocco di autenticità.

Un tour in moto che di certo non vi annoierà, anzi tutt’altro. Un mix tra l’ebbrezza e l’adrenalina delle due ruote, lo stupore per un paesaggio sempre diverso e sorprendente, il divertimento per le mille attrazioni proposte. Cosa chiedere di più?

Danimarca in moto: i consigli

danimarca in moto s - Aalborg – Copenaghen, alla scoperta della Danimarca in moto
Danimarca in moto, Skagen

Il primo consiglio di TrueRiders è quello di lasciare, per una volta, la vostra cara moto a casa a riposo e raggiungere la Danimarca in aereo. Sarà un viaggio più veloce e piacevole, una volta atterrati ad Aalborg noleggerete una bella moto ed il gioco sarà fatto. Non sentitevi in colpa perché tradirete il vostro gioiellino lasciato in Italia ma prendetela come un’esperienza per provare e sperimentare anche un nuovo modello che vi intriga.

Secondo passo quello del bagaglio, non esagerate ma portate con voi solo il necessario, vi renderà il viaggio in moto più semplice e piacevole.

E poi rimane il fattore tempo, più ne avrete a disposizione maggiormente potrete godere del viaggio, concedendovi piccole e piacevoli deviazioni sulla tabella di marcia.

In ultimo e non per importanza, le strade. Si viaggia un sacco bene sulle strade della Danimarca e tutte sono segnalate piuttosto bene. Lungo il tragitto incontrerete dei segnali che contengono una margherita, indicano appunto, il Percorso Margherita: una serie di strade che costituiscono una sorta di tour tra quelle più panoramiche e turistiche della Danimarca.

Danimarca in moto: l’itinerario

Copenaghen - Aalborg – Copenaghen, alla scoperta della Danimarca in moto
Danimarca in moto, Copenaghen

Atterrati ad Aalborg, ritirato il bagaglio e noleggiato la moto è ora di mettersi on the road alla scoperta della Danimarca. Il nostro itinerario punta dritto alla capitale ma prima vi proponiamo una piccola deviazione in uno dei posti più belli e suggestivi del Paese, Skagen.

Ci dirigiamo verso il posto più a nord della Danimarca, verso quello che viene definito il deserto danese, il Rabjerg Mile, una delle dune di sabbia in movimento più grandi d’Europa, alta oltre 40 metri. Sarà uno spettacolo incredibile dove sabbia, cielo e orizzonte quasi si confondono, soprattutto al tramonto quando sembra che il sole venga inghiottito dalle acque baltiche ricreando uno dei paesaggi più suggestivi al mondo. Vi assicuriamo che non ve ne pentirete affatto di questa piccola deviazione, anzi, sicuramente sarà uno dei luoghi che più vi rimarrà a cuore di questo viaggio.

Ma bando alla ciance e torniamo in sella, senza perdere di vista la nostra meta, Copenaghen. E così da Skagen ci dirigiamo verso Arhus, lasciando il nord della Danimarca per inoltrarci nell’entroterra. Circa 200 km che dalla bellezza del mare ci portano all’altrettanto splendore della Capitale Europea della Cultura 2017. Arhus è una città dinamica, moderna e divertente. Ricca di attrazioni e luoghi imperdibili è una tappa obbligata del nostro viaggio. Imperdibile il sito di Jelling: antica sede dei sovrani vichinghi, è oggi uno dei più importanti nuclei storici dell’epoca. Conserva i due tumuli più grandi della Danimarca e le due pietre runiche che originariamente erano poste sopra di essi. Proprio per la sua grande importanza storica il sito è dal 1994 patrimonio culturale dell’UNESCO. E ancora se amate le passeggiate, il trekking ed il mountain bike poco fuori dalla città c’è tutto un paradiso naturale da esplorare: spiagge, boschi, fiordi e una bellissima natura tutta da conoscere.

La prossima tappa sarà quella di Odense, la città che spesso è associata al mondo della fiabe e patria di Andersen. Il centro storico è davvero un piccolo gioiello e camminando tra viuzze e negozietti potrete iniziare a scoprire questo luogo dal fascino antico e fiabesco. Tanti sono i musei e i luoghi della vita dello scrittore, lo zoo, le chiese ed i castelli senza farvi mancare anche un grande centro per lo shopping.

La nostra meta è sempre più vicina. Penultima tappa quelle alla fortezza circolare vichinga di Trelleborg. Oltre alla visita al museo e a quel che resta della fortezza sarà davvero rilassante la passeggiata da fare nei dintorni, completamente “dispersi” nel verde e nella tranquillità della campagna.

Si riparte in direzione Roskilde. Roskild Viking Ship Museum non si può non visitare. Il Museo delle navi vichinghe, il museo nazionale della Danimarca vi sorprenderà e vi porterà dritti nel mondo delle imbarcazioni, dei viaggi in mare ed delle tecniche di costruzione navale nelle epoche preistoriche e medievali.

La metà è ormai vicina, manca davvero un soffio ormai, poco meno che 40 km. E qui inizierà un tour nel tour. Copenaghen è davvero una città tutta da visitare e scoprire. Doveroso ed imperdibile un piccolo giro tra i castelli e le fortezze della città, il giardino di Tivoli uno dei parchi divertimenti più famosi; la statua della sirenetta, simbolo della città; la Gefion Fountain; St. Albans Churc e poi la Marmorkirken la chiesa la cui cupola pare sia ispirata al Pantheon di Roma. E così potremmo continuare ancora con un elenco interminabile di siti da visitare e conoscere. Noi vi abbiamo dato uno spunto, al resto pensateci voi!