TrueRiders

Alta Badia, motoitinerario tra le vette del Nord Italia

alta badia 1 740x491 - Alta Badia, motoitinerario tra le vette del Nord Italia

L’Alta Badia è la destinazione ideale se cercate un tour in moto ad alta quota per un divertimento allo stato puro. TrueRiders vi propone un viaggio in moto attraverso le strade del Trentino Alto Adige tra valichi e tornanti di montagna.

Il moto itinerario di oggi vi porterà dritti nel cuore delle Dolomiti, patrimonio dell’Umanità Unesco, un piccolo paradiso per tutti i centauri. Cime spettacolari, pieghe e valichi alpini, strutture ricettive attrezzate dove i motociclisti possono rilassarsi dopo il loro viaggio in sella, storia e cultura ladine fanno dell’Alta Badia un itinerario di tutto rispetto per chi non ha paura di affrontare un percorso in moto impegnativo ma alquanto suggestivo all’insegna del puro divertimento.

Innumerevoli sono le proposte per i mototuristiche volessero “abbandonare” le tanto amate due ruote e concedersi itinerari alternativi: escursionismo e arrampicate, passeggiate tra sentieri e piste ciclabili, funivie e funicolari che conducono ad alta quota d’estate. D’inverno, invece, dominano lo sci, lo snowboard e lo sci da fondo.

L’Alta Badia rappresenta uno straordinario angolo del Bel Paese, intrigante tanto d’estate quanto d’inverno. Per un mototour che si rispetti sicuramente la bella stagione offre più possibilità di godere del motociclismo ai massimi livelli per chi ha voglia di viaggiare, conoscere nuovi paesaggi ma anche divertirsi su le due ruote. Avete voglia di brividi ad alta quota? Tenetevi forte e preparatevi a vivere insieme a TrueRiders un percorso a ritmo di pelle d’oca attraverso le avventure che solo il paesaggio delle Dolomiti sa offrire.

Da Belluno verso l’Alta Badia

shutterstock 516067222 - Alta Badia, motoitinerario tra le vette del Nord Italia
L’Alta Badia in moto

Tra i percorsi dell’Alta Badia più adatti ai motociclisti ci sono senza dubbio quelli che li conducono dritti al cuore delle Dolomiti attraversando alcuni dei passi più intriganti del Nord Italia.

Se il vostro tour parte dalla vicina Belluno, basterà passare per la SS 51, attraversare i passi Falzarego e Valparola fino in Alta Badia.  Sarà un percorso alquanto suggestivo che vi porterà a delle altezze considerevoli . Durante il tragitto, davvero molto interessante ed entusiasmante per i gli amanti delle due ruote, i paesaggi di alta montagna vi accompagneranno e scorteranno fino al cuore dell’Alta Badia. Non mancheranno le pieghe in moto nei tornanti, le curve, le salite e le pendenze ed un buon manto stradale per un giro in moto davvero mozzafiato.  Davanti a voi si aprirà una valle meravigliosa e non vi resterà che l’imbarazzo della scelta su dove fermarvi. Ad accogliervi i paesini di Corvara, Colfosco, La Villa, San Cassiano, Badia e La Valle, completamente immersi nel verde e protetti dalle alte vette delle Dolomiti. Piccoli ma caratteristici borghi che sembrano provenire da un’altra epoca: tutti rigorosamente in legno, con tetti spioventi e che di notte, con le luci, sembrano essere un paese incantato. E mi raccomando, non stranitevi se vedrete tutti i cartelli informativi in tre lingue diverse: siete ufficialmente in una valle trilingue e tutte le denominazioni sono riportate rigorosamente in italiano, ladino e tedesco.

Ma questo non è il solo ed unico itinerario. Partendo sempre da Belluno e percorrendo la SS203, attraverserete Caprile, Arabba, Passo Campolongo arrivando ad una altezza di 1875 metri percorrendo il confine naturale tra il Veneto ed il Trentino Alto Adige, quasi come se le strade scavassero il paesaggio presagendo sempre una nuova bellezza dietro ogni curva. Attraverso il Passo Campolongo, attraversando Livinallongo del Col di Lana (in Veneto) arriverete sempre nell’Alta Badia e precisamente a Corvara in Badia. Qui senza dubbio una sosta vi permetterà di prendere una boccata d’aria purissima, scattare qualche foto e se avete voglia sostare e pensare a qualche itinerario turistico non in sella. Un percorso, questo, che non ha nulla da invidiare al precedente proposto, i brividi ad alta quota e le meraviglie di montagna di certo non mancano.

Alta Badia: un mototour tra i cinque passi

Passo Valparola
Passo della Valparola

Arrivati nel cuore del paesaggio altoatesino di certo il nostro viaggio in moto non può fermarsi, tante altre meraviglie e brividi ad alta quota ci aspettano!

Il primo tratto del tour attraverso le Dolomiti, partendo dalla Val Badia, ci porta  alla graziosa cittadina di La Villa – Stern. La attraversiamo godendo dalla sella delle sue bellezze, per procede verso San Cassiano e valicando il Passo di Valparola. Preparatevi cari centauri perché da qui inizia il bello.! Questa sezione del percorso sarà all’insegna del divertimento puro grazie ad un tripudio di tornanti: si salirà sino al Passo di Falzarego, per poi scendere in picchiata e valicare il Passo Giau. Ma non è ancora finita, altra adrenalina ci attente lungo stretti tornanti che attraversano la piccola Selva di Cadore immersi completamente nelle bellezze delle Dolomiti e arrivando alla cittadina olimpica di Cortina.

Piccola sosta per riposare, ammirare il paesaggio, rubare qualche scatto e di nuovo in sella verso il Passo Tre Croci che ci conduce al Lago di Misurina. Fermatevi sulle sue rive, ammirate le sue acque che risplendono delle brillanti  e straordinarie sfumature delle vette delle Dolomiti nelle quali è incorniciato. Proseguite l’avventura in moto verso l’ultimo passo del nostro moto itinerario tra le vette del Nord Italia, Passo Furcia. Attraversando Sorafurcia e San Vigilio ritorneremo al punto di partenza, la Val Badia. E di qui, pronti per una nuova avventura, pronti per un nuovo itinerario in modo, sempre insieme a TrueRiders, ovviamente!